COMUNICATO STAMPA - MARIO DE BIASI ALLA GALLERIA EXCALIBUR

29/mag/2007 15.20.00 Associazione Culturale Club Excalibur Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa con preghiera di pubblicazione si ringrazia per lasempre gentile collaborazione ,

Mario De BiasiIndia e Disegni

 

EXCALIBUR Artecontemporanea

s.s. del Sempione –Via Borroni 1 - 28040 Solcio di Lesa (NO)

Tel. 0322 772093 – 328 5823706 Wilma Brioschi

excaliburgallery@libero.it- www.excalibur.altervista.org

 

Inaugurazione 9 Giugno 2007 alle ore18.00

Dal 9 giugno al 3 luglio 2007

Presente l’artista - Catalogo in Galleria

 

La Galleria Excalibur Artecontemporanea inaugura la mostra  fotografica " India edisegni" di Mario De Biasi  sabato 9 giugno alle ore 18.00 , in occasionedell'apertura dell’adiacente Agenzia di viaggi " Excalibur World" , affiliata Giramondo. Nessuno meglio di De Biasi , che nei suoi molteplici e famosi reportage,  ha girato il mondo e di cui ne ha fotografatoogni angolo , poteva essere scelto per questo battesimo. Uomo di grande esperienza di vita e di conoscenza, con milioni discatti ha fotografato in lungo e in largo , con un occhio da vero artista , ilmondo e l'umanità. Con queste 35 foto dell'India si vuole solo dare un piccoloassaggio della sua bravura nel cogliere le forme ed i colori: De Biasi dipinge con la macchina fotografica. Fanno parte della mostra anche 15 disegni realizzati dalla mano meticolosa  e paziente delmaestro, fatti forse per non perdere tempo tra un viaggio e  l'altro.L'artista sarà presente all'inaugurazione ,reduce  da una mostra a Madrid  e festeggerà con noi il suo 84° compleanno.

 

 Natonel 1923 aSois, nei pressi di Belluno, Mario De Biasi è dal 1938 milanese

di adozione. Inizia afotografare nel 1945 con un apparecchio rinvenuto

fra le macerie diNorimberga, dove si trova deportato. Ritornato

in Italia, tiene la suaprima mostra personale nel 1948 e nel 1953 entra a

far parte della redazionedi Epoca, periodico per il quale realizza, in più di

trent’anni, centinaia di copertine e innumerevoli reportage da tutto ilmondo.

Fittissimala sua carriera espositiva, di cui vanno almeno menzionate

la partecipazione allarassegna Gli Universalisti alla Photokina di Colonia

nel 1972, quella allamostra The Italian Metamorphosis,1943-1968 al Solomon

Guggenheim Museum di New York (per il cui manifesto vienescelta

la sua foto Gli italianisi voltano) e la grande retrospettiva all’Arengario di

Milanonel 2000. Vincitore dell’Erich Salomon Preis a Colonia nel 1964, Premio

Saint Vincent per il giornalismo nel 1982, premio alla carrieraal Festival

di Arlesdel 1994 e Ambrogino d’Oro nel 2006, è presente nel volume

The Faces of Photography: Encounters with 50 Master Photographers of the

20th Century. Nel 2003 è stato insignito del titolo di Maestro della Fotografia

Italianadalla FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), che gli ha

inoltre dedicato un volumemonografico nella collana Grandi Autori. L’elenco

completo deilibri fotografici che .no ad oggi ha pubblicato ammontaa 91

titoli; tra i più recenti,Metamorfosi, raffinato lavoro sperimentale sulla combinazione

e fusione di immagini acolori, presentato nel testo da Vittorio Sgarbi.

Vive elavora a Milano. Gli piace che nelle note biografiche che lo riguardano

figuri sempre ciò che di luiscrisse il suo grande amico Bruno Munari:

“Hafotografato rivoluzioni e uomini famosi, paesi sconosciuti. Ha fotografato

vulcani in eruzione e distesebianche di neve al Polo a sessantacinque gradi

sotto zero. La macchina fotogra.ca fa parte ormai della sua anatomia come

il naso e gliocchi”. Quando non fotografa, disegna e colora.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl