Conunicato stampa

L'esperienza di CITTA' INVISIBILI del Teatro Potlach di Fara Sabina, ospitata nell'ambito della terza edizione del Festival dei TAM - Teatri d'Arte Mediterranei -.

17/lug/2007 15.00.00 tbbufficiostampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
TEATRI D’ARTE MEDITERRANEI

Festival 2007
Confederazione dei Teatri d’Arte Mediterranei

Comunicato stampa

E’ calato il sipario sui Tam

UN successo oltre ogni aspettativa. Sono stati in migliaia gli spettatori-viaggiatori che in tre giorni non hanno voluto perdere l’occasione di vivere un’esperienza magica, irripetibile, ogni sera diversa ogni sera. In migliaia hanno affollato i vicoli di Castellone. L’esperienza di CITTA’ INVISIBILI del Teatro Potlach di Fara Sabina, ospitata nell’ambito della terza edizione del Festival dei TAM - Teatri d’Arte Mediterranei - . L’evento dopo avere fatto tappa in tutto il mondo è tornato nella città di Formia, ospitato nell’antico quartiere medioevale di Castellone ha ospitato allestimenti scenici, performances musicali, installazioni multimediali, eventi coreografici, ricreazioni di ambienti architettonici.
L’idea che sta alla base di questo progetto è di rievocare la memoria storica dei luoghi, di farli rivivere in un’atmosfera magica a metà tra sogno e realtà. La particolarità sta nel fatto che lo spettatore assume un ruolo speciale, quello del viaggiatore del ricercatore, una sorta di archeologo della memoria. Lo spettatore è un esploratore una sorta di Marco Polo: alcuni stralci tratti dal Milione, stampati su grandi teli, erano leggibili durante il percorso.
Alle città invisibili hanno partecipato gli artisti delle compagnie: Teatro Potlach di Fara Sabina, Laboratorio Histrio di Formia, Collettivo Teatrale Bertolt Brecht di Formia, Libera scena ensamble di Napoli, Co.vo.ge.se di Formia, Club Malula di Formia, il Piccolo Teatro di Gaeta, gruppo di musica etnica Katharsis.
Ed è con questa fantastica avventura di tre giorni che si sono spenti i riflettori sulla terza edizione dei TAM - il Festival dei Teatri d’Arte Mediterranei - che ci ha tenuto compagnia dal 30 giugno fino al 15 luglio. In questi quindici giorni sono stati messi in scena ben 22 spettacoli, nell’ambito della sezione Teatro di Prosa e in quella dedicata al Teatro Ragazzi. Quest’anno abbiamo visto realizzato il Campus Teatrale, il laboratorio per la formazione dell’attore, tenuto da docenti del calibro di Renato Carpentieri, Lello Serao, Natalie Mentha, Daniela Regnoli, Michele Monetta. Successo anche per MANIPOLANDO, il laboratorio di costruzione di pupazzi e burattini per i ragazzi. Il Festival quest’anno ha dato spazio anche a mostre fotografiche, come la mostra dedicata a Piripicchio, il Charlie Chaplin pugliese, ospitata nella Corte Comunale; a momenti dedicati alla lettura di FAVOLE AURUNCHE e LETTURE SUL MARE; spazio a concerti di musica popolare con l’esibizione del CIRCO DIATONICO.
Il Festival rinnova l’appuntamento al prossimo anno,per la quarta edizione, che si terrà dal 4 al 14 luglio 2008.
LE sezioni del festival sono state curate da: Sezione teatro ragazzi - a cura di Vito Signorile e Roberta Sandias
Sezione teatro - a cura di Antonello Antonante
Sezione formazione - a cura di Lello Serao
Sezione grandi eventi - a cura di Pino Di Buduo
Direzione generale - a cura del Teatro Bertolt Brecht (Paola Ricci, Dilva Foddai, Francesca De Santis, Pompeo Perrone, Gianni Tudino, Chiara Bitto)
Direzione artistica - Maurizio Stammati

GRAZIE A TUTTI PER LA COLLABORAZIONE E PER LO SPAZIO CHE AVETE DEDICATO AL FESTIVAL

UFFICIO STAMPA COLLETTIVO BERTOLT BRECHT - FESTIVAL DEI TEATRI D'ARTE MEDITERRANEI








------------------------------------------------------
Leggi GRATIS le tue mail con il telefonino i-mode™ di Wind
http://i-mode.wind.it/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl