Vittorio Sgarbi: OGGI A MILANO (E MERCOLEDI') A TORINO) LA CONSEGNA DELLA "CASA DEL CLOCHARD" -

14/feb/2017 16:48:23 FUTURGUERRA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L'iniziativa nata da un'idea dell'artista Maurizio Orrico e Vittorio Sgarbi

e resa possibile grazie all'azienda «Corvasce Design»

«Casa del clochard»: martedì 14 febbraio alla Stazione Centrale di Milano la consegna delle prime 10; mercoledì 15 altre 10 a Torino.

Alla consegna presenti, tra gli altri, l'ex direttore del «Corriere della Sera» Ferruccio De Bortoli, oggi presidente della Fondazione «Memoriale della Shoah», Stefano Castelli di «City Angels» e un rappresentante di FS Italiane.

Appuntamento in Piazza Edmond J. Safra n. 1


MILANO - Martedì 14 febbraio, alle 14,30, alla Stazione Centrale di Milano, presso la sede della «Fondazione Memoriale della Shoah», in Piazza Edmond J. Safra n. 1, Vittorio Sgarbi consegnerà la «Casa del clochard» a 10 senza tetto. L'iniziativa, lanciata tre settimane fa sui social con l'hashtag #arteperilsociale, lungi dall'essere una soluzione definitiva per i senza tetto, vuole essere solo un concreto gesto di solidarietà, e sopratutto richiamare l'attenzione delle istituzioni locali e nazionali su un problema che, comunque, rimane irrisolto.


Le case sono state pensate dall'artista Maurizio Orrico (www.maurizioorrico.it) in collaborazione con la «Fine Arts» di Alessandro Erra e Debora Stefania Santagata, e poi realizzate da una azienda pugliese, la «Corvasce Design», specializzata in arredamenti. La casetta, in cartone pressato, si monta e smonta in soli 3 minuti ed è facilmente trasportabile.


«Inaccettabile - spiega Vittorio Sgarbi- che nel 2017 si possa morire di freddo. Ci sono tre tipi di persone: i migranti, che hanno le loro tutele, ci sono quelle persone nate povere che vanno a cercare aiuto nelle Caritas e in posti simili, e poi ci sono persone che ad un certo punto decidono di fare i clochard. Io ne ho conosciuti molti che venivano da condizioni sociali buone, ma che hanno deciso di fare questo per essere liberi.

Quando ero assessore a Milano, di fronte ad un albergo dove risiedevo c’erano queste persone che vivevano sopra un cartone. Erano comunque, a modo loro, felici. Non volevano soldi. Volevano solo stare liberi. Per loro ho un amore istintivo. E quando vedo che muoiono per aver scelto la propria libertà, e ci si indigna solo per quelli che muoiono arrivando dall’altra parte del mare, mi arrabbio.

Morire di freddo nel mondo consumista è assurdo. Ho pensato dunque di dar loro, seppur precaria, una casa. Con l’amico Maurizio Orrico abbiamo ideato questa casa in cartone. Vera. Protettiva. Piccola, per due persone. Per giornate non di gran freddo. Non sono fatte per difendersi dal freddo. Ma per riappropriarsi della propria intimità»


La consegna è in programma martedì 14 febbraio, alle 14,30, alla Stazione Centrale di Milano presso la sede della «Fondazione Memoriale della Shoah», in Piazza Edmond J. Safra n. 1, e sarà curata dal punto di vista logisticoda«City Angels», l'associazione che ormai da anni garantisce assistenza continua ai senza tetto. L'iniziativa è stata resa possibile grazie alla collaborazione di FS Italiane che ha mostrato grande sensibilità.


Non casuale il luogo della consegna, cioè il «Memoriale della Shoah»; così come ai deportati, denudati, veniva tolta ogni dignità di uomini, lo stesso accade per i senza tetto, continuamente umiliati nella loro intimità.


Oltre a Vittorio Sgarbi e all'artista Maurizio Orrico, saranno presenti Sergio Castelliin rappresentanza dei «City Angels», e Ferruccio De Bortoli, presidente della «Fondazione Memoriale della Shoah».


Mercoledì 15 febbraio, alle ore 15,00, nella Sala Musy del Comune di Torino, in Piazza Palazzo di Città, n° 1, saranno consegnate altre 10 case nell'ambito di una iniziativa che vede insieme le associazioni di volontariato e l'amministrazione della città


Qui il video della «Casa del clochard»:

https://youtu.be/QIbiJO5fa3Q


Qui è possibile scaricare la cartella delle foto:

https://drive.google.com/file/d/0B-ggd8FnfXniYXgzaklfWW1JaHM/view?usp=sharing


I giornalisti sono invitati a partecipare.



l'Ufficio Stampa Sgarbi

(Nino Ippolito)

+39 340 73 29 363

ufficiostampasgarbi@gmail.com


 

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl