Siracusa - Il 24 maggio al "Cerchio" un libro e un dibattito per ricordare le stragi di mafia del 1992

16/mag/2017 07:32:54 Inpress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Siracusa, 16/5/2017

Il 24 maggio al "Cerchio" un libro e un dibattito per ricordare le stragi di mafia del 1992

La strage di Capaci, venticinque anni dopo. Se ne parlerà mercoledì 24 maggio alle ore 18,30 presso il Centro studi arti e scienze "Il cerchio" di Via Arsenale 40/A-B, in un incontro dal titolo "Per non dimenticare. Memorial Giovanni Falcone. E dal giorno dopo?".

L'iniziativa intende fare il punto, attraverso la presentazione di un libro e un dibattito con interventi, testimonianze e rivelazioni anche scottanti, sui risultati conseguiti ( o ancora da conseguire ) nella lotta alla criminalità organizzata.

Il libro, "Verso Capaci - Imbuca la poesia...esplode la meraviglia", è un'antologia di poesie scritte nel ricordo dell'attentato di Cosa Nostra del 23 maggio 1992, che costò la vita ai magistrati Giovanni Falcone e alla moglie Francesca Morvillo e a tre agenti della scorta.

La silloge è nata da un'idea di Nadia Lisanti. La poetessa lucana ha selezionato le liriche giunte da tutta Italia all'Associazione "La Prospettiva" di Capaci in occasione del Festival internazionale "Palabra en el Mundo" 2016. Nel maggio dello scorso anno, infatti, anche il comune di Capaci ha aderito all'importante evento letterario, organizzato contemporaneamente in più luoghi nel mondo per dar voce in versi a temi etici e sociali. Così sono pervenute numerose poesie d'impegno sociale, che sono state affisse agli alberi lungo la via principale della cittadina. Proprio come avvenne all'indomani della strage, quando un gruppo di ragazzi di Capaci appese agli alberi cartelli di protesta contro la Mafia. Da allora quell'usanza, che si rinnova ogni anno con un tema sempre diverso, rappresenta una voce libera, un messaggio di denuncia contro l'oppressione e l'arroganza mafiosa. Grazie all'Associazione culturale Caffè Convivio di Caltagirone, quelle poesie sono diventate un libro. Impreziosito da alcune significative testimonianze.

Una è quella di Antonio Vassallo, fotografo, giornalista indipendente, impegnato in politica e responsabile dell'Associazione "La Prospettiva", che aprirà il dibattito. La sua voce assume un rilievo particolare perché fu tra i primi a giungere sulla scena dell'attentato, scattando alcune fotografie che poi gli furono sequestrate da personale che si qualificò come appartenente ai servizi segreti. Di quegli scatti, che avrebbero potuto contenere particolari importanti per le indagini, si è persa ogni traccia.

Seguirà l'intervento dell'on. Fabio Granata, penalista e saggista, già presidente della Commissione Regionale Antimafia e vicepresidente della Commissione Parlamentare Antimafia, il quale traccerà un quadro aggiornato sulla situazione attuale della lotta alle organizzazioni criminali e sulla spinosa questione della trattativa Stato - Mafia, ancora lungi dall'essere chiarita.

Coordinerà gli interventi Luca Campi, poeta lombardo ma residente a Siracusa. Campi è anche autore della testimonianza contenuta nell'antologia "Verso Capaci" dove racconta, tra cronaca e vissuto interiore, l'esperienza della partecipazione a "Palabra en el Mundo" di Capaci nel 2016.

La serata sarà allietata dagli interventi musicali di Ramona Martinez ed Ettore Sessa. Ingresso gratuito.


--
Giovanni Criscione
giornalista iscritto all'Odg Sicilia
tessera n. 092472
cell. 329 3167786


Inpress events & communication S.r.l.s.
partita i.v.a. 01614790887
Ragusa, Via Dante Alighieri 91 
mail: inpress.ragusa@gmail.com
Skype: inpress.ufficiostampa
cell. 329 3167786 / 393 0000061
siti web: www.inpressweb.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl