GABRIELE PIERLUISI PAESAGGI URBANI - MARTE GALLERIA - INAUGURAZIONE - 23/11 ORE 19

GABRIELE PIERLUISI PAESAGGI URBANI - MARTE GALLERIA - INAUGURAZIONE - 23/11 ORE 19 GABRIELE PIERLUISI_PAESAGGI URBANI 24 novembre 2007 - 16 febbraio 2008 Catalogo con introduzione di Massimiliano Fuksas testo critico di Camilla Pignatti Morano INAUGURAZIONE VENERDI 23 NOVEMBRE 2007, ORE 19.00 MARTE, vicolo del Farinone 32, Roma Venerdì 23 novembre alle ore 19.00 un nuovo spazio espositivo apre le porte a Roma.

21/nov/2007 10.49.00 Novella Mirri Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

GABRIELE PIERLUISI_PAESAGGI URBANI
24 novembre 2007 - 16 febbraio 2008
Catalogo con introduzione di Massimiliano Fuksas
testo critico di Camilla Pignatti Morano

INAUGURAZIONE
VENERDI 23 NOVEMBRE 2007, ORE 19.00
MARTE, vicolo del Farinone 32, Roma

Venerdì 23 novembre alle ore 19.00 un nuovo spazio espositivo apre le porte a Roma. MARTE,
galleria d'arte, luogo di aggregazione e di scambio culturale, vuole favorire una riflessione sull'arte
e sulla società stabilendo un confronto trasversale tra i diversi linguaggi espressivi.

La galleria di Marta Fegiz Palombelli e Laura de Iudicibus rivolge la sua attenzione in particolare
alla percezione e alla trasformazione del paesaggio, inteso come spazio diffuso fatto di frammenti,
stratificazioni, in cui natura, architettura e multimedialità costruiscono scenari ogni giorno diversi.

La scelta di Gabriele Pierluisi come primo artista ospite è forse la naturale conseguenza di queste
riflessioni dal momento che l'artista fa proprio del paesaggio la materia prima delle sue
rappresentazioni e delle sue ricerche artistiche. Pierluisi, infatti, interpreta il paesaggio urbano nelle
sue differenti dimensioni, dalla scala territoriale alla dimensione minima ed intima del dettaglio di
un oggetto quotidiano.
La sua produzione deriva dalla sua cultura di architetto: immagini di paesaggi in cui si
sovrappongono fotografia, stampa, pittura digitale e tradizionale. Le sue opere interagiscono
profondamente con gli spazi in cui vengono immesse.
"Per un architetto non rinunciare all'ispirazione e al piacere della manualità può costare caro
prezzo. Specialmente in un'epoca in cui "il concettuale" mal compreso si può ridurre a forme
marcate dall'assenza di emozioni. Accettare se stessi è forse più difficile che accettare gli altri.
Gabriele Pierluisi i rischi possiamo dire che li ha presi tutti" (M. Fuksas).

I trittici da tavolo_paesaggi italiani (2005) hanno una prima fase digitale che produce una stampa
successivamente piegata e dipinta. La parte finale del lavoro consiste in una definizione di spazio:
l'opera viene messa in relazione non solo con l'ambiente in cui si trova ma anche con il corpo
dell'artista che lascia sulla sua superficie segni pittorici e modifiche strutturali. Dice l'artista, "è
fondamentale operare sui confini delle varie discipline artistiche, in particolare sui bordi sfumati tra
pittura, pittura digitale e fotografia digitale, architettura-design e paesaggio. L'arte contemporanea è
sempre un fatto ambientale e quindi l'opera è sempre un'operazione spaziale."
In mostra anche: paesaggi urbani_sequenze (2007), stampe digitali e acrilico su alluminio;
acquerelli e disegni di studio.

La ricerca sul paesaggio e sull'immagine della città sviluppata da Gabriele Pierluisi negli ultimi
anni si collega strettamente con l'analisi che vuole condurre MARTE: un'analisi concentrata sulla
realtà in cui culture e memorie sedimentate possano generare nuove visioni.

La mostra è corredata da un catalogo edito dalla galleria con una introduzione di Massimiliano
Fuksas e un testo critico di Camilla Pignatti Morano.

GABRIELE PIERLUISI (Roma -1966), Architetto. Artista. Dottore di Ricerca in Rilievo e
Rappresentazione dell'architettura e dell'ambiente con una tesi sul rapporto fra disegno e
formatività architettonica. Ricercatore in disegno alla Facoltà del Design del Politecnico di Milano.
Svolge attività professionale e di ricerca prevalentemente sul tema dell'immagine e il disegno della
città contemporanea. Riceve nel 2002 la medaglia d'argento UID (Unione Italiana Disegno) per la
tesi di dottorato, a seguito della pubblicazione del libro "Il disegno dell'architettura fra tradizione ed
innovazione", nel quale è raccolto un suo saggio dal titolo "La raffigurazione dei luoghi tra disegno
dal vero e modello analogico". Dal gennaio 2005 è Ricercatore in disegno, presso la Facoltà del
Design del Politecnico di Milano/Bovisa.

L'artista nel 1997 ha esposto a Roma nelle gallerie AOC, l'Attico, AAM.


SCHEDA INFORMATIVA:
Sede: MARTE, Vicolo del Farinone 32, 00193 Roma
Inaugurazione: venerdì 23 novembre 2007, ore 19.00
Durata mostra: dal 24 novembre al 16 febbraio 2008 (chiuso dal 22 dicembre al 6 gennaio)
Orario: dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19. Mattina e sabato su appuntamento.
Ingresso libero
Informazioni: galleria@m-artegalleria.com +390697602788

Ufficio Stampa
Novella Mirri, tel. 06/32652596, cell. 335/6077971; ufficiostampa@novellamirri.it
Assistenti: Paola Saba, Flaminia Casucci, Annalisa Inzana


Roma, novembre 2007



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl