ORARI NATALIZI MOSTRE - Roma

21/dic/2007 06.49.00 Novella Mirri Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
ORARI MOSTRE DURANTE LE FESTIVITA' NATALIZIE



"PAUL GAUGUIN. ARTISTA DI MITO E SOGNO"
Roma, Complesso del Vittoriano, Via San Pietro in Carcere (Fori Imperiali)
sabato 6 ottobre 2007 - domenica 3 febbraio 2008

Circa 150 opere tra oli, disegni, sculture e ceramiche documentano il percorso
umano ed artistico del grande Maestro evidenziando il suo sognante
vagheggiare un'Età dell'Oro, i richiami alla cultura e alla tradizione, le
innovazioni del suo linguaggio pittorico unite ad un esotismo colto ed eclettico.
Un'opportunità unica, a due passi dalla Colonna Traiana, dal Foro, e da altri
antichi siti archeologici, per considerare in situ le radici romane dell'opera di
Gauguin, il suo debito nei confronti dei miti del passato e del presente primitivo,
nella prima monografica mai dedicata a Roma all'artista francese.
Capolavori provenienti da importanti musei pubblici e prestigiose collezioni
private di tutto il mondo, tra cui spiccano il Museo dell'Ermitage di San
Pietroburgo, la National Gallery of Art di Washington e la Ny Carlsberg Glyptotek
di Copenhagen, ripercorrono l'intero cammino della vita e dell'opera del pittore
da cui traspare la costante ricerca di una sorta di mitico Eden, il sogno di un
luogo remoto sospeso nel tempo in cui regna una pace perfetta e un'abbondanza
felice.

24 dicembre: 9.30 - 15.30
1° gennaio:15.30 - 20.30 CHIUSI GLI ASCENSORI
25 dicembre: 15.30 - 20.30
6 gennaio: 9.30 - 20.30
31 dicembre: 9.30 - 15.30

Organizzazione e produzione: Comunicare Organizzando
Costo del biglietto: € 10,00 intero; € 7,50 ridotto
Orario: dal lunedì al giovedì 9.30 -19.30; venerdì e sabato 9.30 - 23.30; domenica
9.30 - 20.30
Per informazioni: tel. 06/6780664



"ORIANA FALLACI. INTERVISTA CON LA STORIA"
Roma - Complesso del Vittoriano, Salone Centrale Ala Brasini, Via San Pietro in
Carcere (Fori Imperiali)
sabato 15 dicembre 2007 - mercoledì 30 gennaio 2008

Manoscritti, bozze, dattiloscritti, libri, foto inedite, cimeli, oggetti personali e
filmati che ritraggono la scrittrice e giornalista in tante parti del mondo, in
famiglia e con i colleghi di lavoro. La mostra vuole presentare la vita e l'opera di
Oriana Fallaci, indissolubilmente legate, l'una chiave di lettura e di
comprensione dell'altra. L'appassionante percorso espositivo, che si
caratterizza per la presenza di una importante documentazione ancora in parte
sconosciuta al grande pubblico, offrirà l'opportunità di rileggere le varie tappe
della vita e della carriera di Oriana dalle radici culturali e storiche della famiglia
Fallaci, alle esperienze di giovane partigiana nella sua Firenze d'origine, ai
primi incarichi come inviata, all'affermazione come giornalista e scrittrice di
calibro internazionale.

24 dicembre: 9.30 - 15.30
1° gennaio:15.30 - 20.30
25 dicembre: 15.30 - 20.30
6 gennaio: 9.30 - 20.30
31 dicembre: 9.30 - 15.30
26 dicembre: 9.30 - 20.30

Organizzazione generale: Comunicare Organizzando
Realizzazione: Oltre il Duemila
Con la partecipazione di: Arcus
INGRESSO LIBERO
Orario: dal lunedì al giovedì 9.30 -19.30; venerdì e sabato 9.30 - 23.30; domenica
9.30 - 20.30
Per informazioni: tel. 06/6780664

"L'ITALIA DI GARIBALDI"
Roma - Complesso del Vittoriano, Sala Zanardelli, Ingresso Ara Coeli
mercoledì 31 ottobre 2007 - giovedì 6 gennaio 2008

In occasione del Bicentenario della nascita dell'Eroe dei due mondi,
l'esposizione vuole celebrare il pensiero e l'azione dell'Eroe attraverso
centocinquanta opere tra olii, disegni, stampe originali, incisioni, documenti
dell'epoca, dagherrotipi, filmati e fotografie molte delle quali inedite, e che
ripercorrono filologicamente l'immagine dell'Italia così come si presentava al
momento delle imprese di Giuseppe Garibaldi: l'Italia come la vedeva Garibaldi.
Il percorso espositivo si articola in due sezioni: Un ritratto di Giuseppe Garibaldi
- con materiali che ritraggono l'eroe, e L'Italia di Garibaldi - con disegni dei
partecipanti alla Repubblica Romana del 1849, inedite tavole originali, fotografie,
stampe, incisioni, dipinti.

24 dicembre: 9.30 - 15.30
1° gennaio: chiuso
25 dicembre: chiuso
6 gennaio: 9.30 - 19.30
31 dicembre: 9.30 - 15.30
26 dicembre: 9.30 - 19.30

Ultimo ingresso 45 minuti prima

Hanno permesso la realizzazione della mostra:
Arcus spa
Gioco del Lotto - Lottomatica
Sponsor ufficiale delle attività culturali del Complesso del Vittoriano
Organizzazione Generale: Comunicare Organizzando
INGRESSO LIBERO
Orario: dal lunedì al giovedì dalle ore 9.30 alle ore 18.30; Dal venerdì alla
domenica dalle ore 9.30 alle ore 19.30 (ultimo ingresso 45 minuti prima)
Per informazioni: tel. 06/69202049



LA SCOPERTA DELL'ITALIA (1940-1950). RITRATTO DELLA REPUBBLICA
ITALIANA. FORMAZIONE E SVILUPPO
Roma - Complesso del Vittoriano, Gipsoteca, Ingresso Ara Coeli
venerdì 16 novembre 2007 - domenica 6 gennaio 2008

L'esposizione vuole focalizzare l'attenzione sulla nuova realtà che inizia a
pervadere l'Italia intera a partire dagli anni '40. In quegli anni un diverso modo di
sentire attraversa varie attività artistiche, dal cinema alla fotografia, dalla
scrittura letteraria a quella giornalistica, e contribuisce a creare un nuovo senso
di identità nazionale e un diverso impegno individuale e collettivo. Aspetti questi
che prenderanno sempre più forza a partire dal dopoguerra. Le opere esposte
sono prestigiose ed in molti casi inedite. Nella sezione dedicata alle arti
figurative, fondamentali sono le opere di Giulio Turcato, Mario Sironi, Lucio
Fontana, Renato Guttuso e Giuseppe Capogrossi. Non possiamo non citare la
selezione di immagini rare di Alberto Lattuada e gli originali dell'impaginato del
Politecnico, realizzati da Albe Steiner con le annotazioni di Vittorini. Una
particolare attenzione è riservata alla sezione bibliografica nella quale sarà
possibile vedere le prime edizioni di alcuni tra i principali scrittori italiani del
Novecento: Vittorini, Montale, Pavese, Pasolini, Malaparte. Sono inoltre esposte
opere, letterarie e pittoriche di Carlo Levi.

24 dicembre: 9.30 - 15.30
1° gennaio: chiuso
25 dicembre: chiuso
6 gennaio: 9.30 - 19.30
31 dicembre: 9.30 - 15.30
26 dicembre: 9.30 - 19.30

Ultimo ingresso 45 minuti prima

Organizzazione Generale: Comunicare Organizzando
INGRESSO LIBERO
Orario: tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 19.30 (ultimo ingesso 45 minuti prima)
Per informazioni: tel. 06/69202049



"NOSTOI. CAPOLAVORI RITROVATI"
Roma, Palazzo del Quirinale, Galleria di Alessandro VII
venerdì 21 dicembre 2007 - domenica 2 marzo 2008

Inaugurata dal Ministro per i Beni e le Attività Culturali Francesco Rutelli, la
mostra "Nostoi. Capolavori ritrovati" presenterà in Italia 67 capolavori
d'archeologia rientrati nel nostro Paese a seguito degli accordi raggiunti dal
Ministero per i Beni e le Attività Culturali con importanti musei americani e con
collezionisti d'arte internazionali.
La parola greca "Nostoi", legata ai poemi epici che raccontavano il ritorno degli
eroi greci in Patria dopo la distruzione di Troia, si riferisce a lunghi e faticosi
viaggi affrontati per tornare a casa. L'esposizione "Nostoi. Capolavori ritrovati",
che si terrà nelle prestigiose sale della Galleria di Papa Alessandro VII,
impreziosita dagli affreschi di Pietro da Cortona, vuole essere il lieto fine di un
racconto che narra la storia di magnifiche opere d'arte antica che, dopo essere
state illecitamente trafugate pur appartenendo di diritto al patrimonio nazionale
tornano finalmente a casa, grazie allo sforzo congiunto del Comando dei
Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, Magistratura, Diplomazia
Culturale voluto dal Ministro Rutelli. L'esposizione è a cura del Prof. Louis
Godart, Consigliere del Presidente della Repubblica per la Conservazione del
Patrimonio Artistico, ed è organizzata e realizzata da Comunicare Organizzando
di Alessandro Nicosia.

21 dicembre: 10.00 - 13.00
24 dicembre: chiuso
1° gennaio: chiuso
25 dicembre: chiuso
6 gennaio: 8.30 - 12.00
31 dicembre: chiuso
26 dicembre: chiuso

Sponsor: Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato - Gioco del lotto,
Gruppo Poste Italiane.
Collaboratore: Ina Assitalia.
Catalogo: Tecnostampa, Loreto
Organizzazione generale: Comunicare Organizzando
Orario della mostra:
dal martedì al sabato ore 10.00 - 13.00 o 15.30 - 18.30; ingresso gratuito
domenica ore 8.30 - 12.00; ingresso 5 euro con visita al Palazzo
lunedì e festività chiuso
Per ulteriori informazioni: www.quirinale.it

PER VERDI
Omaggio a Luciano Pavarotti
Museo Nazionale degli Strumenti Musicali
Roma, Piazza Santa Croce in Gerusalemme, 9
21 dicembre 2007 - 24 febbraio 2008

L'esposizione, a cura di Luciano Marchetti, Direttore Regionale per i Beni
Culturali e Paesaggistici del Lazio, Renato Meucci, Università degli Studi di
Milano e Pierluigi Petrobelli, Direttore dell'Istituto Nazionale di Studi Verdiani, è
dedicata al genio del grande Maestro dell'Opera Italiana e alla innovazione da
lui apportata nella concezione dello spettacolo operistico e dell'orchestra, ma
anche vuole essere un omaggio a uno dei suoi maggiori interpreti,
l'indimenticabile Luciano Pavarotti. La mostra, è promossa dal Ministero per i
Beni e le Attività Culturali, dalla Direzione Regionale per i beni culturali e
paesaggistici del Lazio e dal Polo Museale Romano in collaborazione con
l'Istituto Nazionale di Studi Verdiani di Parma, il Teatro dell'Opera di Roma,
Radio RAI e Rai Teche.

24 dicembre: 10.00 - 18.00
1° gennaio: chiuso
25 dicembre: chiuso
6 gennaio: 10.00 - 18.00
31 dicembre: 10.00 - 18.00
26 dicembre: 10.00 - 18.00

Sponsor: BNL Gruppo BNP PARIBAS; Realizzazione e organizzazione:
Comunicare Organizzando
Catalogo: Comunicare Organizzando a cura di Maria Cristina Bettini con testi di
Carlo Majer, Renato Meucci, Pierluigi Pietrobelli e Francesco Reggiani
INGRESSO LIBERO
Orario: dal martedì a domenica 10.00 - 18.00;
Informazioni: 06/7014796



FLAVIO FAVELLI. LA TERZA CAMERA
Roma, Viale Palmiro Togliatti 2, Cinecittàdue Arte Contemporanea, Centro
Commerciale Cinecittàdue
2 dicembre 2006 - 14 gennaio 2007

La mostra, a cura di Ludovico Pratesi, presenta un'installazione site-specific
attraverso la quale Favelli impone al pubblico una dimensione privata, un luogo
fisico ma nello stesso tempo mentale fatto di citazioni di spazi del nostro
passato e dei nostri ricordi. L'artista affronta il suo lavoro come un artigiano che
alle sue creazioni aggiunge un ingrediente fondamentale: la memoria. Favelli
crea dunque degli "spazi interiorizzati" in cui resti, scarti e frammenti diventano
pezzi di una memoria non solo personale.

24 e 31 dicembre: dalle 10.00 alle 18.30
25 e 26 dicembre, 1 e 6 gennaio: chiuso

INGRESSO GRATUITO
Orario: dal lunedì al sabato, dalle ore 11.00 alle ore 19.30
aperti domenica 2 - 9 - 16 - 23 - 30 dicembre 2007
Informazioni: 06-7220910 / fax 06-7220891; email: direzione@cinecittadue.com;




Ufficio Stampa: Novella Mirri, tel. 06/32652596; cell. 335/6077971;
ufficiostampa@novellamirri.it
Assistenti: Paola Saba, Annalisa Inzana, Flaminia Casucci



Roma, 21 dicembre 2007



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl