Hussain Harba special guest di I Love IT

12/ott/2018 17:45:02 Barbara Odetto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’architetto e designer Hussain Harba è special guest dell’evento I Love IT - Design for Heritage. L’esposizione, che si tiene al Circolo del Design di Torino in via Giolitti 26/a dal 10 ottobre all’8 dicembre, è curata da CNA Torino nell’ambito di “Torino City of Design 2018” e presenta il made in Italy tra stile, storia e futuro.

Protagonista della mostra è la poltrona Bloom realizzata dal designer iracheno e presentata al MIAAO (Museo Internazionale di Arte Applicata Oggi) di Torino nel 2017.

Nata dall’incontro tra Roberta Meloni, presidente del Centro Studi Poltronova, e l’architetto Hussain Harba, Bloom è una limited edition di 24 poltrone composta da 4 esemplari in 6 varianti di colore. L’opera celebra la poltrona Joe che fu disegnata da Jonathan De Pas, Donato D’Urbino e Paolo Lomazzi in onore del famoso campione di baseball Joe Di Maggio. L’esemplare fu prodotto a partire dal 1970 proprio da Poltronova ed è un’icona del design esposta in musei ed importanti collezioni di tutto il mondo.

Con Bloom Hussain Harba interviene sulla superfice dell’oggetto, creando un appeal elegante e delicato. I tralci di fiori stilizzati gli conferiscono una nuova leggerezza, così come il colore – altro elemento innovativo rispetto a Joe – gli regala una carica sensoriale ed emozionale, senza tuttavia modificarne il carattere originale.

Ogni poltrona è un pezzo unico, realizzato a mano da Poltronova con cura sartoriale e con materiali di altissima qualità. Oltre alle tre marchiature di Joe, per questa serie limitata, ogni poltrona è anche numerata e firmata da Hussain Harba.

Accolta con entusiasmo dalla critica, Bloom pare essere il primo intervento su un oggetto storico del design internazionale.

Oltre all’iconica poltrona, I Love IT - Design for Heritage ospita anche altre creazioni firmate dal designer: si tratta di alcuni esemplari di borse Mini-Home, la capsule collection che è stata protagonista della Torino Fashion Week 2017 e 2018 in cui l’architetto è stato Special guest. Registrate presso l’Euipo (European Union Intellectual Property Office), le mini bags sono definite dai fashion influencer delle opere che coniugano arte, moda e design. Realizzate in texture lussuose come pitone, coccodrillo e struzzo che le rendono morbide, pregiate e capaci di enfatizzare la luminosità delle diverse colorazioni, indagano tutta la palette cromatica. Dotate di tracolla rifinita a mano e manico di design, sono prodotte artigianalmente in tiratura limitata. Il nome, Mini-Home, vuole rendere omaggio alla casa intesa come simbolo di sicurezza che cela e custodisce il mondo di ognuno di noi. Vere opere d’arte da indossare, le Mini-Home sono customizzate e quindi tutte diverse tra loro così da rispecchiare la personalità di ogni donna. Raffinate e grintose, si declinano perfettamente dall’alba al tramonto e sono ideali sia per la business woman sia per chi le vuole indossare ad un party. Non stupisce quindi che siano molte le fashion addicted che le hanno già richieste, tra le quali la show girl Elena Barolo e l’attrice Linda Messerklinger.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl