UMBERTO GUIDONI IN "ABITARE LO SPAZIO"

18/gen/2008 03.49.00 Comunicamente Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sabato 26 gennaio 2008 alle ore11.00

l’europarlamentaree astronauta

 UmbertoGuidoni in

Abitare loSpazio

Istituto di RadioastronomiaCentro Visite “M.Ceccarelli” ViaFiorentina, 3403 -Medicina (Bo)

a seguire conferimentodella cittadinanza onoraria del Comune di Medicina

 

 

(Bologna 16 gennaio 2008)  Sabato26 gennaio alle ore 11.00 “Abitare lo Spazio”: una conferenza aperta al pubblicodell’astronauta ed europarlamentareUmberto Guidoni. L’incontro prevede ampiospazio perle domande del pubblicoe si tiene pressoil Centro Visite “M.Ceccarelli” dei Radiotelescopi di Medicina in via Fiorentina 3403. A seguire, UmbertoGuidoni riceverà la cittadinanza onorariadel Comune di Medicina dal SindacoNara Rebecchi. Il Comune diMedicina si fregia infatti del titolo di Cittàdella Scienza, anche grazie alla presenzasul proprioterritorio della Stazione di Radioastronomia.

 

Guidoni, dopo aver visitato i radiotelescopi – primiin Italia per la ricezione delleonde radio che arrivano dallo Spazio– condurrà per mano il pubblico in un vero e proprio viaggionell’Universo, un incontro in cui illustrerà anche i segretidella vita quotidiana nello Spazioin totale assenza di peso. Comedormono gli astronauti? Come si nutrono? A quali sollecitazioni sono sottoposti? Ma soprattutto…com’èla Terra vistada lassù? E ancora, qual è il confine trascienza e fantascienza?

 

Queste e altre ancora le domande a cui risponderà UmbertoGuidoniil primoastronauta italiano ad aver abitato la stazione spaziale Internazionale (SSI). Laureato nel 1978 in Fisica con specializzazione in Astrofisica presso l’Università La Sapienzadi Roma, dal 1983 si è dedicato alla ricerca nell’ambitoastrofisico e aerospaziale, fornendoimportanti contributi ad enti eistituti di ricerca di tutto il mondo, come la NASA, l’ENEA, il CNR. Nel 1998, dopo un lungo periododi addestramento, è diventato il primoastronauta italiano ad aver conseguito la qualifica di “ Mission Specialist”,in grado quindi di volare a bordo dello Space Shuttle e della Stazione Spaziale. Umberto Guidoni effettua il suo primo volo nello spazioa bordo della navetta SpaceShuttle Columbia nel 1996. A seguito della missione, la NASAgli conferisce la medaglia e nello stesso annol’allora Presidente Luigi Scalfaro gli conferisce la nomina di “Commendatore della Repubblica”.Nel 2001 Umberto Guidoni effettua la sua seconda missione nello spazio, questa volta a bordo dello SpaceShuttle Endeavour, impegnatoin uno dei voli di assemblaggio della Stazione SpazialeInternazionale. A seguito della missione ottiene dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampila nomina a “Grande Ufficiale della Repubblica”, mentre la NASA gli assegna una seconda medaglia per"ExceptionalService" come riconoscimento del suo contributo durante i duevoli nello spazio. Autore di numerosi libri ed articoli, Umberto Guidoni vieneeletto deputato al Parlamento Europeo nella Sinistra Unita Europeanel Luglio 2004.

 

Situato presso i radiotelescopi di Medicina, che permettonodi studiare come è nato l’Universo, come si è sviluppato e qual è il suodestino,  il Centro Visitedell’istituto di Radioastronomia è stato inaugurato il 15Ottobre 2005 alla presenza di Margherita Hack ed è dedicato al ProfessorMarcello Ceccarelli,il padre della radioastronomia italiana. Realizzato Ilcentro visite è situato all’interno di un edificio costruito nei primianni del ‘900 per ospitare un magazzino del riso e recentementeristrutturato. Scopo principale di questa struttura è quello di costituire unaporta d’ingresso all’installazione scientifica per il grandepubblico interessato a conoscere l’astronomia e i metodi della ricercascientifica. Al Centro Visite “M. Ceccarelli” infatti, attraversoun percorso di esperienze interattive emultimediali e attività ed esperimenti rivolti ad adulti e bambini, è possibile capire checosa comporta lo studio delle onde radio e quali sono le tecniche usate dairadioastronomi per capire il cielo. Il Centro Visite ospita inoltre una collezione di attrezzature storiche dei radiotelescopi,che mostrano l’avanzamento della tecnologia dalla nascita della radioastronomia, negli anni ’30 del secolo scorso, fino ad oggi. Per informazioni: www.centrovisite.ira.inaf.itCell. 333-1999845 e-mail: centrovisite@ira.inaf.it

 

L’incontro con Umberto Guidoni è ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. Per informazioni è possibile contattare il Centro Visite al numero333/1999845 oppurela Segreteriadel Sindaco di Medicina al numero 051/6979229.

 

Al terminedell’incontro sarà possibiledegustare il Menù dello Spazio pressoil ristorante dell’Agriturismo Aia Cavicchio (nello stesso edificio delCentro Visite “M.Ceccarelli” dei Radiotelescopi dove si svolge l’incontro) ad una tariffa speciale di soli 20,00 Euro a persona.Prenotazioni per il Menù delloSpazio al numero 339/3545622.

 

 

 

 

 

Ufficio Stampa:

ComunicaMente snc        www.comunicamentesnc.it       T.051/6449699

Giulia Fortunato     328.4968057       gf@comunicamentesnc.it

Valentina Zipoli     346.4799646       stampa@comunicamentesnc.it

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl