PROROGATA AL 4 MAGGIO LA COLLEZIONE LEMME AD ARICCIA

Palazzo Chigi in Ariccia" Ariccia, Palazzo Chigi Piazza di Corte, 14 PROROGATA LA MOSTRA FINO A DOMENICA 4 MAGGIO Alla luce del grande successo di pubblico, la mostra "Museo del Barocco Romano.

08/feb/2008 05.30.00 Novella Mirri Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
PALAZZO CHIGI IN ARICCIA

"Museo del Barocco Romano. La Collezione Lemme.
Palazzo Chigi in Ariccia"


Ariccia, Palazzo Chigi
Piazza di Corte, 14

PROROGATA LA MOSTRA
FINO A DOMENICA 4 MAGGIO

Alla luce del grande successo di pubblico, la mostra "Museo del Barocco Romano. La Collezione Lemme. Palazzo Chigi in Ariccia", ospitata nella
sontuosa cornice di Palazzo Chigi ad Ariccia dal 10 novembre 2007, è stata prorogata fino a domenica 4 maggio.

Un'occasione unica per ammirare la preziosa acquisizione. La Collezione Lemme è infatti la più importante quadreria privata di nuova formazione di
dipinti del '600 e '700 romano, raccolta con entusiasmo e passione da Fabrizio e Fiammetta Lemme - prematuramente scomparsa nel 2005 -, con la
consulenza di insigni studiosi quali Federico Zeri, Italo Faldi e Giuliano Briganti.

La raccolta di Fabrizio Lemme è stata oggetto nel 1998 di una mostra presso il Museo del Louvre, il Palazzo Reale di Milano e il Palazzo Barberini di
Roma; lo stesso anno sono stati donati al Louvre 20 quadri e una scultura collocati nella "Sala Lemme" ed altri 28 alla Galleria Nazionale d'Arte
Antica di Palazzo Barberini.

Grazie alla proroga della mostra "Museo del Barocco Romano. La Collezione Lemme. Palazzo Chigi in Ariccia", ancora per tre mesi sarà possibile
ripercorrere la pittura romana tra barocco e neoclassicismo attraverso i 126 preziosi dipinti del Cavalier d'Arpino, Fetti, Caroselli, Preti, Borgognone,
Baciccio, Baldi, Seiter, Giacinto e Ludovico Gimignani, Ferri, Maratta, Morandi, Ghezzi, Luti, Costanzi, Benefial, Batoni, Conca, Corvi, Giaquinto,
Cades, Cavallucci.

Nell'ottobre del 2008 verrà definitivamente aperto il Museo del Barocco Romano grazie alla sistemazione di questa importantissima acquisizione,
assieme al patrimonio chigiano e alla collezione donata da Maurizio Fagiolo.
In questa occasione verrà presentata la donazione di 14 dipinti del defunto Prof. Mario Laschena, Presidente Emerito del Consiglio di Sato.
Palazzo Chigi diventerà così il riferimento a livello internazionale per il Barocco Romano, per la particolare coerenza, omogeneità e sistematicità di
presenze artistiche anche rispetto alle massime istituzioni museali romane.

La Mostra "Museo del Barocco Romano. La Collezione Lemme. Palazzo Chigi in Ariccia", che nasce sotto l'Alto Patronato del Presidente della
Repubblica Italiana, si avvale del Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dell'Accademia
Nazionale di San Luca ed è realizzata con il Patrocinio e con il contributo di Regione Lazio e Provincia di Roma.

Catalogo: Edizioni d'Arte De Luca
Orario: 10.00 - 19.00, chiuso il lunedì, orario della biglietteria 9,45 - 18,30
Biglietti: € 7,00 intero - € 4,00 ridotto
Segreteria organizzativa: Palazzo Chigi in Ariccia, Franco Di Felice
tel. 0039 6 9330053 fax 0039 6 9330988 e-mail info@palazzochigiariccia.it

Ufficio stampa: Novella Mirri, tel. 0039 6 32652596 - cell. 335 6077971
fax 0039 6 36001003 e-mail: ufficiostampa@novellamirri.it
Assistenti: Paola Saba, Allegra Seganti, Annalisa Inzana

Roma, 8 febbraio 2008


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl