LIBERA SCENA ENSEMBLE PRESENTA TANIKO

LIBERA SCENA ENSEMBLE PRESENTA TANIKO COMUNICATO STAMPA Stagione Teatrale "FAMIGLIE A TEATRO" DI SCENA LA COMPAGNIA LIBERA SCENA ENSEMBLE - Napoli CON una rappresentazione didattica ed interattiva per le nuove generazioni con Alessandra Asuni, Luca Di Tommaso, Giovanna Giuliani, Nicola Laieta, Margherita Vicario; scene e costumi di Marianna Carbone; aiuto regia Virginia Coccia; drammaturgia e regia di Antonio Calone.

14/feb/2008 13.20.00 tbbufficiostampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
Stagione Teatrale "FAMIGLIE A TEATRO" DI SCENA LA COMPAGNIA LIBERA SCENA ENSEMBLE - Napoli CON  
una rappresentazione didattica ed interattiva per le nuove generazioni con Alessandra Asuni, Luca Di Tommaso, Giovanna Giuliani, Nicola Laieta, Margherita Vicario;
scene e costumi di Marianna Carbone; aiuto regia Virginia Coccia; drammaturgia e regia di Antonio Calone. Domenica 17 febbraio ore 11.00 All'Aula Magna Istituto "Filangieri"
Via della Conca, 37 04023 FORMIA (LT) BIGLIETTO 10,00 Info 3384938571
LO SPETTACOLO
Siamo in Estremo Oriente, in un tempo lontano, probabilmente quello delle favole che cominciano con “c’era una volta”. Myo-o il dio del fuoco, Gigaku il dio della danza e Gioja il dio della saggezza stanno partendo per la terra. Essi sono perplessi perchè, sebbene laggiù le cose vadano malissimo, gli uomini non fanno niente per migliorarle. In particolare, essi si ostinano ad applicare le leggi che gli dei avevano dato loro all’origine del mondo senza capirne più lo spirito, e le riducono così a norme crudeli e prive di senso. Ci vorrebbe qualcuno tra i mortali che avesse il coraggio di mettere in discussione quelle leggi obsolete e la forza per proporne di nuove... ma è impossibile trovarlo tra gli adulti, ormai assuefatti alla realtà. Quest’uomo nuovo non può che essere un bambino. Così essi si materializzano davanti alla platea dei piccoli uomini del pubblico per chiedere aiuto. I tre dei spiegano ai bambini che dovranno partecipare in incognito alla storia di Matsuwaka, un bimbo giapponese che tra breve sarà confrontato personalmente alla crudeltà della Grande Legge e che, con qualche piccolo intervento degli dei, e soprattutto con la complicità dei piccoli del pubblico, riuscirà a cambiarla... Questa favola, dalla riconoscibilissima impronta giapponese per il rigore dello stile, dei contenuti e per l’etica del sacrificio che apparentemente difende, è ricca di numerose altre tematiche che la rendono molto più interessante ed adatta ai ragazzi di oggi di quanto possa esserlo un semplice precetto morale. In realtà essa riesce in un modo formidabile a mettere in luce una serie di contraddizioni, tra il bene individuale e quello collettivo, tra la libertà di una scelta e la responsabilità che essa comporta, tra pulsioni sentimentali e decisioni razionali, ed in definitiva, tra materialismo e fatalismo. Si tratta di un esperimento mirato a collaudare le basi di un funzionamento sociale partecipativo ed attivo applicato a tematiche grandi ed universali, che interessano, diversamente, sia i ragazzi che gli adulti. La formazione al sociale e alla democrazia partecipativa è troppo assente oggi dall’universo educativo dei ragazzi, le cui capacità di riflessione vengono troppo spesso sottovalutate. Ci proponiamo con questo spettacolo, senza dubbio ambizioso, di lanciare un sasso nello stagno, senza moralismi ma con entusiasmo e leggerezza, con lo spirito di chi insieme a dei bambini vuole interrogarsi sull’infanzia dei meccanismi della convivenza umana.


ASSOCIAZIONE CULTURALE COLLETTIVO TEATRALE BERTOLT BRECHT - tbbformia@libero.it - www.teatrobertoltbrecht.it via delle Terme Romane snc  04023 FORMIA (LT)  -
Tel. 0771 269054 -338 4938571 -  fax 0771 269054-  P. IVA/c. fisc. 01303860595


UFFICIO STAMPA COLLETTIVO BERTOLT BRECHT - FORMIA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl