EVENTO ART'E'

sostenuta, per Marco Polo la grande avventura raccontata nel Milione era

13/gen/2004 14.28.09 Ufficio Stampa Artè Communication Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

“CHI E’ IL NUOVO MARCO POLO?”

 

I N CO N T R O

in occasione della presentazione del volume:

Milione di Marco Polo edito da ART’E’

 

Giovedì 15 gennaio 2004 ore 17.00

Milano, Palazzo Reale - Sala delle Cariatidi

Ingresso Salone Arengario

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

“Cittadino di uno stato all'avanguardia per quanto riguardava i commerci, gli scambi, i rapporti internazionali, appartenente a una famiglia per la quale gli spazi di riferimento giungevano ai più lontani confini immaginabili per un uomo dell'Occidente, cresciuto in anni nei quali l'attenzione per il sistema mongolo era tanto intrigante quanto sostenuta, per Marco Polo la grande avventura raccontata nel Milione era qualcosa che sembrava attenderlo: qualcuno direbbe «un agguato del destino»” (Gherardo Ortalli).

 

Chi è il nuovo Marco Polo?” è il titolo dell’incontro organizzato dal Gruppo ART’E’ nella cornice di Palazzo Reale a Milano il prossimo giovedì 15 gennaio 2004 alle ore 17.00.

 

Il dibattito trae spunto dalla presentazione dell’ultimo volume edito nell’ambito della collana FMR “Scripta”: il Milione di Marco Polo. I volumi della collana “Scripta” si configurano quali testi della coscienza, utile guida per l'uomo del nuovo millennio alla scoperta o riscoperta di opere che, per loro natura, presentano elementi di grande attualità.

 

Arricchiranno il dibattito gli interventi di Giulio Andreotti, Senatore a vita, di Cesare Romiti, Presidente dell’Istituto Italia - Cina, di Salvatore Carrubba, Assessore alla Cultura del Comune di Milano, di Gherardo Ortalli, autore del commento al volume, di Pier Francesco Fumagalli, Dottore dell’Ambrosiana, nonché di Marilena Ferrari, Presidente del Gruppo ART'E'. Moderatore dell'incontro Bruno Vespa.

 

In un contesto in cui la Cina è al centro dell'attenzione internazionale, proporre una prestigiosa edizione del Milione costituisce di per sé un evento di grande contemporaneità. Con particolare riferimento al Milione, l'attualità della Cina e il suo futuro politico, sociale ed economico saranno tra i fattori di condizionamento più importanti nel mondo del III millennio. La nuova Europa e i singoli stati membri saranno chiamati a decidere quale atteggiamento tenere nei confronti di un paese che mostra segni di apertura sempre più evidenti nei confronti dell’Occidente.

 

Mentre era detenuto nel carcere di Genova nel 1298, Marco Polo dettò a Rustichello da Pisa le memorie di quasi venticinque anni (1271-1295) di rapporti con la Cina, fatto di per sé straordinario per l’epoca in cui tutto ciò avveniva. Il racconto è pervaso da un costante desiderio di sorprendere il lettore nel descrivere un paese la cui lontananza lo rendeva ancor più magnifico e misterioso, esaltandone sia gli aspetti commerciali che quelli di costume e rivelando la reciproca volontà di scambio tra mondo orientale e occidentale.

La cultura, a quel tempo, trovava nell’economia e nel commercio efficaci veicoli di comunicazione, quindi, ogni circostanza all’interno di viaggi e lunghi soggiorni in paesi stranieri poteva costituire una valida opportunità di conoscenza.

 

 

L’edizione del Milione di Marco Polo è stata realizzata in tiratura limitata a novecentosettantacinque esemplari numerati da 1/975 a 975/975 e settantacinque esemplari numerati da I/LXXV a LXXV/LXXV, per tutto il mondo.

Oltre al testo del Milione a cura di Valeria Bertolucci Pizzorusso, l’edizione comprende un saggio introduttivo e tre isole di commento a cura del Professor Gherardo Ortalli, dieci tavole a colori fuori testo e dieci illustrazioni originali realizzate appositamente dal Maestro Franco Dugo.

L’Opera di copertina, dal titolo Ritratto di Marco Polo, del Maestro Franco Dugo, è costituita da una scultura originale a bassorilievo realizzata in fusione, ricoperta in argento 925 millesimi e patinata con speciale procedimento manuale.

 

 

Per il limitato numero dei posti, è assolutamente necessario confermare la propria presenza al numero verde 800.262.325

 

 


Maddalena Nardi
Ufficio stampa ART'E' Communication
Via Farini 30/ E - 40124 BOLOGNA
Tel. 051/6008975
Fax: 051/ 6488922

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl