IL MONDO DELL'ARTE PROPONE AL PSI UN VOLTO NUOVO: LORELLA PAGNUCCO SALVEMINI

IL MONDO DELL'ARTE PROPONE AL PSI UN VOLTO NUOVO: LORELLA PAGNUCCO SALVEMINI IL MONDO DELL'ARTE PROPONE AL PSI UN VOLTO NUOVO: LORELLA PAGNUCCO SALVEMINI Il rinnovamento nel Partito Socialista Italiano procede, pur nel solco della tradizione, con Lorella Pagnucco Salvemini: scrittrice, giornalista, direttore responsabile di Arte in (uno dei più stimati periodici di arte e cultura in Italia), che si presenta in Veneto nei distretti elettorali di Venezia,Treviso, Belluno.

01/apr/2008 22.30.00 Carla Piro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

IL MONDO DELL’ARTE PROPONE AL PSI UN VOLTO NUOVO: LORELLA PAGNUCCO SALVEMINI

 

Il rinnovamento nel Partito Socialista Italiano procede, pur nel solco della tradizione, con Lorella Pagnucco Salvemini: scrittrice, giornalista, direttore responsabile di Arte in (uno dei più stimati periodici di arte e cultura in Italia), che si presenta in Veneto nei distretti elettorali di Venezia,Treviso, Belluno.

Un volto nuovo nell’usurato mondo politico italiano, la cui innovazione passa oggi attraverso leve certamente giovani (anche se talvolta poco competenti di politica) e mediante un accurato, ma spesso apparente, restyling  ideologico.

La continuità è costituita dal cognome e da una memoria importanti. Nipote di Gaetano Salvemini (1873-1957), storico e uomo politico che aderì al Partito socialista, ispirato a una visione laica della vita; avverso a ogni dogmatismo e fumosità ideologica; contrario a statalismo, clericalismo, burocrazia; fautore di un riformismo democratico: socialista nei fini di giustizia e liberale nel metodo.

Ritengo le idee di Gaetano Salvemini -spiega la scrittrice- oggi più che mai attuali e attuabili. E’ un’esigenza comunemente avvertita. Non servono partiti inediti, che generano solo confusione  nella visione della realtà e spaesamento negli elettori. Sono in tanti a sentire la necessità della rinascita di un centro laico. Sono qui a offrire il mio contributo affinché questo accada. Non posso assistere passivamente al prepotente tentativo di soppressione, ad opera di entrambi i maggiori schieramenti, del Psi, al quale mi avvicino ora, non quando era in auge, proprio sulla spinta di questa urgenza. La mia candidatura è un atto di testimonianza. In fondo, ancora poco, se penso a chi alla causa socialista ha sacrificato la vita”.

 

 

In allegato gli articoli apparsi sul Corriere della sera del Veneto e su Duemila sulla candidatura di Lorella Pagnucco Salvemni - lista socialista Veneto 2 Camera dei deputati

 

 BIOGRAFIA

 

Lorella Pagnucco Salvemini è nata il 2 settembre 1958 a Venezia dove risiede.

Laureata a pieni voti in lettere e filosofia all’Università Ca’ Foscari di Venezia, è stata accolta come Visiting Scholar presso l’Università di Harvard.

Parla e scrive quattro lingue straniere: francese, inglese, spagnolo e tedesco.

Giornalista, ha partecipato nel 1988, insieme a Giancarlo Calcagni,  alla fondazione della rivista Arte in, della quale è stata condirettore dal 1995 e di cui è attualmente  direttore responsabile.

Oltre a numerosi saggi su artisti moderni e contemporanei, ha pubblicato: “Il linguaggio del corpo” (Musumeci, 1987), “Benetton - Toscani. Storia di una avventura 1984 - 2000” (Bolis, 2002) tradotto nello stesso anno da Knesebeck in Germania, Austria e Svizzera tedesca, Editions de la Martinière in Francia, Belgio e Svizzera francese, Scriptum Editions in Gran Bretagna, Irlanda,Canada e Commonwealth.

 Nel 2003 esce per i tipi della Marsilio il romanzo “Gli occhi sul samovar” ( premio Penisola sorrentina per l’opera prima e 18° premio letterario Massarosa - primo classificato). Nel 2006, sempre con Marsilio, è la volta di “Notte in fa minore” (premio Petrarca).

 

Ufficio Stampa: Carla Piro 339 4047417

Contatti: lorellapagnuccosalvemini@virgilio.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl