SCORRIBANDE NOTTURNE - CAMBIAMENTO PROGRAMMAZIONE E FILM DI MARTEDI 15 APRILE

SCORRIBANDE NOTTURNE - CAMBIAMENTO PROGRAMMAZIONE E FILM DI MARTEDI 15 APRILE semintesta associazione culturale Scorribande Notturne - Viaggio nel Cinema in collaborazione con Alessandro Cappabianca e Simone Artibani AVVISO: CONTRARIAMENTE A QUANTO INDICATO SULLA LOCANDINA IL FILM MUISCATO "NOSFERATU" SARA' PROIETTATO MARTEDI 22 APRILE.

13/apr/2008 13.49.00 Semintesta Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


semintesta associazione culturale

 

Scorribande Notturne - Viaggio nel Cinema
in collaborazione con Alessandro Cappabianca e Simone Artibani

 

AVVISO:

CONTRARIAMENTE A QUANTO INDICATO SULLA LOCANDINA IL FILM MUISCATO "NOSFERATU" SARA' PROIETTATO MARTEDI 22 APRILE.

DI SEGUITO IL PROGRAMMA PER IL 15 APRILE

CI SCUSIAMO PER L'INCONVENIENTE!


Martedi 15 Aprile
Fidarsi è bene…

 

M il mostro di Dusseldorf di Fritz Lang     ore 20:30
b/n 117 minuti. - Produzione Germania 1931

E' la grande dialettica del Male e della Giustizia, che ha sempre ossessionato Fritz Lang. Nel '31 in effetti, dopo parecchi film basati sui meccanismi fascinatori del romanzesco e su personaggi misteriosi (tipo il dottor Mabuse), Lang sentiva il bisogno, girando il suo primo film sonoro (M. Il mostro di Dusseldorf), di dedicarsi a un genere più "realistico", ispirato a un fatto di cronaca nera. La figura del criminale protagonista (interpretato da un magnifico Peter Lorre) si riallaccia infatti a quella del cosiddetto "mostro di Dusseldorf", un assassino di bambine che terrorizzò quella città verso la fine degli anni '20. Il film fa la storia delle faticose indagini che alla fine portarono all'arresto dell'assassino, indagini (qui sta uno degli elementi più originali) condotte non solo dalla polizia, ma anche (parallelamente) dalla malavita organizzata, che vede minacciate le sue attività dalle continue retate e irruzioni della polizia.
Si verifica pertanto una paradossale alleanza tra la Legge e il Crimine, per identificare il "mostro", l'alieno, il reietto, l'essere spregevole condannato dalle sue pulsioni omicide a porsi fuori dal contesto umano, perfino nella sua variante criminale.

 

 

L'ombra del dubbio di Alfred Hitckock     ore 22:30
b/n 108 minuti, Produzione Usa 1943

C'è un lato "realistico" anche nell'Ombra del dubbio, che Hitchcock girò nel 1943 utilizzando, per gli esterni, la vera cittadina californiana di Santa Rosa.
Charlotte (T. Wright), detta Charlie, comincia a nutrire forti sospetti nei confronti dello zio Charlie (J. Cotten), suo omonimo, tornato in paese presso i parenti, dopo parecchi anni, aureolato dal prestigio di una vita un tantino misteriosa, ma che tutti immaginano eccezionale. Lo zio Charlie è in realtà ricercato dalla polizia, come sospetto assassino di ricche vedove, che deruba e uccide dopo averle sedotte, un po' come il monsieur Verdoux di C. Chaplin.
Anche lui, dunque, porta con sé il seme del Male. Pur apparentemente più attento alle convenzioni del "genere", Hitchcock si affianca così a Lang nel costruire esempi magistrali di Metafisica della Colpa.

(Testi di Alessandro Cappabianca)




Inoltre verranno proiettati a "luci accese" prima e dopo le proiezioni cortometraggi di Buster Keaton, Charlie Chaplin, Harold Loyd, Melies, Lumiere, Edison, Lynch, Scorsese ed altri maestri del cinema , e inoltre il telefilm di Hitchcock "Alfred Hitchcock presenta", "Viaggio nel cinema Americano" di Martin Scorsese, "Histoire(s) du cinèma" di Jean Luc Godard.


ASSOCIAZIONE CULTURALE SEMINTESTA

WWW.SEMINTESTA.IT

Ingresso gratuito
SPAZIO ZIP,
VIA MAMIANI, 6

FRASCATI, ROMA
Tel. 0697245570

ufficiostampa.frammenti@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl