S.S. SASSIA- RESTAURO PORTALE MARMOREO

17/nov/2008 12.35.53 Novella Mirri Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.





RESTAURO PORTALE MARMOREO

DENOMINATO "DEL PARADISO"



COMPLESSO MONUMENTALE DI SANTO SPIRITO IN SASSIA



Roma, Borgo Santo Spirito 1



Lunedì 17 novembre 2008, ore 12.00



COMUNICATO STAMPA



Lunedì 17 novembre alle ore 12.00 Claudio Strinati, Soprintendente per il Polo

Museale della città di Roma del Ministero per i Beni e le Attività Culturali,

presenterà il completamento del restauro del portale marmoreo denominato "Del

Paradiso" del Complesso di Santo Spirito in Sassia.



La Giubilarte Eventi, nell'ambito della gestione e valorizzazione del Complesso

Monumentale Santo Spirito in Sassia, ha finanziato il primo ed unico intervento

di restauro di questa meravigliosa opera e ce la restituisce oggi nel suo

completo splendore.



L' intervento di restauro è un modello esemplare di collaborazione

pubblico/privato, infatti attraverso questa prima sponsorizzazione la Giubilarte

Eventi prosegue il proprio intento di rivalutazione artistica del Complesso e i

lavori sono stati seguiti dal punto di vista scientifico e tecnico dalla

Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici di Roma e dalla Soprintendenza per i

Beni Architettonici e il Paesaggio per il Comune di Roma.



Una mostra fotografica, allestita nella sede del Complesso, spiegherà attraverso

una serie di immagini e documentazioni tecniche l'intero intervento di restauro.

Sarà possibile visitare la mostra dal 17 novembre 2008 al 17 gennaio 2009,

durante le visite guidate al Complesso previste ogni lunedì (salvo eventi

speciali) alle ore 10.00 ed alle ore 15.30.



Il portale in marmo attribuito alla scuola dello scultore e architetto lombardo

Andrea Bregno, è denominato "Portale del Paradiso". Questo si presenta come

un grande rettangolo delimitato ai lati da pilastri scanalati di marmo

pavonazzetto con venature nere e purpuree sormontato da trabeazione con

lunetta conchigliata dove due angioletti alati sostengono l'emblema del

fondatore, Papa Sisto IV Della Rovere.



Una miscela di motivi classici ed emblematici che, nell'intenzione dell'artista,

punta sia a celebrare il committente dell'ospedale attraverso il riferimento alla

Famiglia Della Rovere, a Sisto IV come nuovo fondatore di esso, dopo Papa

Innocenzo III, sia a sottolineare la primaria funzione del portale di marmo,

ovvero quella di introdurre alla missione dell'ospedale. Molti sono gli importanti

simbolismi contenuti nella decorazione del portale. Piccole anfore in miniatura

sulle lesene laterali, normalmente associate alla medicina e alle arti curative,

pere, melograni, piccole zucche, ciliegie e uva, rimandano alla salvezza dei

cristiani oltre che al sacrificio romano e alla vittoria. Mentre in un contesto

cristiano i delfini e le conchiglie scolpiti nel basamento del portale simbolizzano

la resurrezione, i grifoni in alto sono come a guardia della porta di un santuario.

Nella curvatura della lunetta è realizzata la massima espressione dell'apoteosi

sistina con i due putti alati che ne reggono lo stemma sullo sfondo della lunetta

conchigliata, simbolo di rinascita e resurrezione. Questi due elementi

designano il portale e introducono il visitatore come all' ingresso del Paradiso.



Il portale era ricoperto da depositi di polveri, incrostazioni, macchie, vecchi

stucchi e altri materiali soprattutto all'interno dei capitelli, della conchiglia e sui

due angeli. Questi strati, alcune microfratture e vecchi restauri davano alla

superficie marmorea una colorazione marrone e un aspetto molto lontano dallo

splendore originale.



La pulitura è consistita nella rimozione di tutti i depositi superficiali e delle

incrostazioni, nell'asportazione delle stuccature in colofonia, gesso e cemento,

nel trattamento delle parti metalliche e nella stuccatura delle microfratture. Le

zone discordanti sono state ritoccate con colori ad acquarello.



L'intervento di restauro è stato effettuato dalla restauratrice Barbara Di Claudio

sotto la vigilanza e direzione dalla dottoressa Rossella Vodret e della

funzionaria storica dell'arte responsabile della zona dottoressa Anna Maria

Pedrocchi.



Ufficio Stampa:

Novella Mirri e Maria Bonmassar, tel. 06 32652596 -

ufficiostampa@novellamirri.it





INFORMAZIONI SULLA MOSTRA E SUL COMPLESSO:

Informazioni: Giubilarte Eventi

Borgo Santo Spirito n. 1

00193 Roma

Tel. 06/68210854 Fax 06/6893072



www.giubilarte.it info@giubilarte.it



Visite guidate al Complesso: Lunedì, alle ore 10.00 ed alle 15.30

Prenotazione obbligatoria per gruppi

Biglietti: Intero € 7,50 Ridotto € 6,00





Roma, novembre 2008





















blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl