Open Circus, Gorizia 29 novembre 2008

19/nov/2008 12.13.48 Open Circus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Open Circus

Sipario giovani

Gorizia, 29 novembre 2008

Conferenza stampa: martedì 25 novembre 2008 alle 11, nella sede della Provincia di Gorizia (Corso Italia 55, Gorizia)


Le 5 associazioni culturali isontine che più rappresentano, attraverso la loro esperienza e competenza, le principali aree di interesse artistico (cinema, teatro, musica, videoarte…), in collaborazione con una decina di altre associazioni giovanili del territorio, insieme per dare forma ad un evento inedito proposto dalla Provincia di Gorizia: “Open Circus”, una giornata dedicata alla libertà d’espressione attraverso performance interattive, laboratori sperimentali e concerti.

Preludio alla IIIa Conferenza sulle politiche giovanili del 2 dicembre e parte del progetto AzioneProvinceGiovani finanziato dall’Upi (Unione province d’Italia).

Riflettori puntati, dunque, sulla creatività e la spontaneità, nella manifestazione che il 29 novembre, a partire dalle 11, trasformerà gli spazi dell’Istituto Lenassi di via Vittorio Veneto in un coinvolgente percorso di confronto e partecipazione ideato dalle associazioni culturali Lucide, Mattatoioscenico, Scimmie Bisiache, Iav (Itinerari Arti Visive) e DobiaLab, sotto la direzione artistica di Anton Spazzapan e il coordinamento di Lab Centro Promozione Benessere.

Teatro, musica, cinema, arti plastiche e figurative sono solo alcuni dei mezzi che “Open Circus” metterà a disposizione del pubblico che, da semplice spettatore, si evolve per sperimentare il ruolo di  protagonista attivo della manifestazione.

Soggetto interprete di un breve filmato realizzato con la tecnica della stop motion in Stop in Motion, performance proposta dell’associazione Lucide, attore improvvisato in Reality.You’re show, una riflessione di Mattatoioscenico che stravolge uno dei format televisivi più gettonati, liberando il fruitore dalla sua posizione di passività, o co-autore del “dipinto collettivo” di Bestiario Gamma, proposto dall’associazione Scimmie Bisiache.


Queste alcune delle situazioni previste dalle performance interattive che si snoderanno lungo tutta la giornata di sabato 29 novembre fino alle 18:30, parallelamente al laboratorio di tecniche cinematografiche a cura dell’associazione IAV e al Workshop di musica improvvisata di DobiaLab, per lasciare spazio in seguito ai concerti di Musiche di Sconfine al Centro culturale Mostovna a partire dalle 21 e fino a tarda notte (dalle 20.30, sarà in funzione un servizio di bus navetta gratuito dal Lenassi al Mostovna).

Ad affiancare infatti “Open Circus” nel ricco palinsesto previsto per la settimana immediatamente precedente la Conferenza sulle Politiche giovanili dell’amministrazione provinciale del 2 dicembre, non solo Musiche di Sconfine, serata musicale transfrontaliera, ma anche Contaminazioni dell’UDS (Unione degli studenti) e Agorà, progetto promosso dall’assessorato alla Cultura e che consisterà in un seminario di scrittura tenuto da Massimo Bubola (già autore di De Andrè) che si esibirà in un concerto esclusivo giovedì 27 novembre, alle 21 a Palazzo Attems.

Inoltre, ad integrare la rappresentanza delle realtà associative isontine, contribuiranno al programma di “Open Circus” l’associazione Banda Larga/Centro di aggregazione giovanile e l’associazione culturale Periferia Nord Est/Laboratorio Fare Teatro del Comune di Monfalcone (assessorato alle Politiche Giovanili), rispettivamente con SimulAzioni, progetto che ingloba ambiti quali il fumetto, la fotografia, la break dance e la giocoleria, e Dedalo, performance teatrale interattiva con repliche ogni mezz’ora a partire dalle 13:30.

 

myspace.com/opencircus

hapfogo@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl