Editoria, ruolo delle donne e nuove tecnologie

05/dic/2008 19.51.32 redoffice Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Milano, 05.12.2008. Il mondo del libro, della lettura e dell'editoria è donna. Le donne leggono di più, scrivono sempre di più, fondano con maggior frequenza case editrici e si stanno “appropriando” dei contenuti digitali con sempre maggiore successo.

Domenica 7 dicembre, dopo l’incontro Editoria al femminile: un modo diverso di fare libri?’ a cura di ‘Giornale della libreria’ all’interno di ‘Più libri più liberi’, 7ª Fiera della piccola e media editoria, alle ore 16 si terrà il convegno Quando la rete è femminile: donne e nuove tecnologie (Sala Smeraldo del Palazzo dei Congressi di Roma, all’EUR).

Interverranno: Chiara De Caro (Pickwicki), Francesca Panzarin (Womenomics) e Valeria Loretti (Creactive Four) moderate da Cristina Mussinelli (AIE).
Chiara De Caro, intervistata, afferma: 'Il vero ostacolo nel mio lavoro in rete non è dato dall'essere donna bensì dall'essere giovane: l'Italia non è un paese per giovani!' e Valeria Loretti ha aggiunto: "Per quanto mi riguarda la rete è destinata ad essere donna: è il sesso femminile infatti ad essere geneticamente programmato per la condivisione ed a vivere con maggiore urgenza il futuro."
  
Info: http://www.facebook.com/event.php?eid=34692569206
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl