PLAYTIME di Igor Muroni, Cité Internationale des Arts, Parigi, 13, 15-17 gennaio 2009

05/gen/2009 00.58.13 Igor muroni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

PLAYTIME

 di Igor Muroni

Cité Internationale des Arts

Parigi

( 13, 15-17 gennaio 2009) 

 

 

L'associazione Incontri Internazionali d'Arte di Roma, in collaborazione con la Cité Internationale des Arts

di Parigi, presenta Playtime, progetto sonoro di Igor Muroni.

 

Playtime sarà presentato in due momenti diversi: in concerto il 13 gennaio alle 20.30 all'Auditorium e, dal 15 al 17,

con un'installazione sonora negli spazi espositivi de la

Cité Internationale des Arts di Parigi.

 

Il progetto, realizzato durante la residenza dell'artista genovese a Parigi, è un lavoro di ricognizione, archiviazione e campionatura di frammenti di voci e suoni dei luoghi vissuti e attraversati nei sei mesi di permanenza. Suoni, come parole di un dizionario acustico, registrati tra Parigi, Lille, Bruxelles e Plateau de Millevaches.

 

Playtime richiama volutamente il celebre film di Jacques Tati del 1967. Come nel racconto per immagini del regista francese la camera ritrae gli spazi urbani parigini attraverso i suoi rumori, così nel lavoro di Igor Muroni il microfono si muove nello spazio descrivendolo attraverso piani sequenza, primi piani, campi-controcampi e panoramiche. I frammenti raccolti sono selezionati, tagliati e re-inquadrati in una composizione sonora che restituisce quei luoghi come sequenze cinematografiche. La composizione di ogni traccia diventa dunque uno schermo sul quale si proiettano la melodia di un pianoforte, il rumore insistente della pioggia, il gioco dei bambini, pochi applausi, il telegiornale, il rintocco delle campane, il rumore di una porta che si apre. Una miriade di piccoli movimenti che disegnano la geografia sonora di un luogo.

 

Come afferma Igor Muroni: "Con Paesaggi Sonori intendo il suono che diventa l'evidenziatore sonoro del proprio territorio e con la Città come strumento intendo la città che suona, rimbomba fino alle piccole melodie che si trascinano sul filo del percorso negli spazi passando dalla musicalità delle lingue"

 

PLAYTIME

 

Luogo: Cité Internationale Des Art

18, rue l'Hotel de Ville 75180 Parigi ( Francia)

13 gennaio ore 20.30 live concert

16– 18 gennaio dalle ore 14.30 alle ore 19.30 sound installation

Ingresso libero

Info: +33 643668941

www.citedesartsparis.net

 

Biografia

Igor Muroni (nato a Genova nel 1976, vive e lavora tra Milano e Parigi) dal Djing e l'Electronic Music Production ha esteso il suo interesse per il suono arrivando all'ambito della sound art.  Il suo lavoro (sonoro, audiovisivo, installativo e performativo) è interessato alla produzione di nuovi linguaggi, alla costruzione di dispositivi narrativi e all'esplorazione di possibili strutture poetiche connesse al movimento del tempo e dello spazio sonoro di un luogo. Dal corale flusso di sonorità evocative e ritmate emerge la sintesi di un viaggio, la conseguenza di un incontro, la ricostruzione di un luogo emotivo alterato,  la trasposizione di uno stato d'animo, la condizione di perdita di controllo, di riferimenti, di memoria, la dimora invisibile del desiderio di cambiamento.

In parallelo alla sua attività artistica dal 2006 insegna Analisi e Progettazione degli Spazi Sonori, Dipartimento di Arti Visive e coordina il Naba Sound presso la Nuova Accademia di Belle Arti – NABA di Milano. 

www.igormuroni.com


Incontri Internazionali d'Arte

Gli Incontri Internazionali d'Arte sono un'associazione culturale fondata a Roma nel 1970 da Graziella Lonardi Buontempo, nella storica sede di Palazzo Taverna, con l'intento di promuovere e incrementare l'arte contemporanea. Il suo esordio è segnato dalla mostra "Vitalità del negativo nell'arte italiana 1960/70", allestita nel 1970 al Palazzo delle Esposizioni di Roma, con opere, tra le altre, di Vincenzo Aggetti, Carlo Alfano, Enrico Castellani, Luciano Fabro, Jannis Kounellis, Mario Merz, Giulio Paolini, Michelangelo Pistoletto, Gilberto Zorio, artisti che negli anni hanno definito l'habitat degli Incontri, insieme a numerosi altri tra i quali Gino De Dominicis, Vettor Pisani, Joseph Beuys, Andy Warhol, Daniel Buren, Sol LeWitt, Wolf Vostell, Bruce Nauman. Presidente dell'associazione è stato Alberto Moravia e figura critica di riferimento Achille Bonito Oliva. A lui si deve la cura della sezione arti visive e il coordinamento generale della rassegna interdisciplinare "Contemporanea", promossa dagli Incontri Internazionali d'Arte nel parcheggio di Villa Borghese a Roma nel 1973, e di numerose altre attività (mostre, performance, dibattiti, presentazioni di libri) svolte presso la sede storica dell'associazione, che ha rappresentato sin dal suo esordio uno dei poli più vitali e interessanti dell'arte contemporanea a Roma. Nel corso degli anni hanno collaborato con gli Incontri Internazionali d'Arte critici e storici dell'arte di alto profilo intellettuale cui si deve un serrato programma di interventi e di mostre in Italia e all'estero: Giulio Carlo Argan, Alberto Boatto, Tommaso Trini, Germano Celant ("Identitè Italienne. L'art depuis 1959" Centre Georges Pompidou, Paris, 1981) e Bruno Corà con il quale è stato avviato negli anni Ottanta il ciclo di mostre dedicato ad artisti contemporanei nel Museo di Capodimonte di Napoli. Tra le iniziative più recenti vanno ricordate la mostra "Minimalia" (Palazzo Querini Dubois Venezia e Palazzo delle Esposizioni, Roma, 1997; e New York 1999), le mostre sulla "Transavanguardia italiana" (Cina, 2001  e America Latina tra il 2003 e il 2004, la mostra "Arte in memoria presso gli Scavi Archeologici di Ostia Antica (edizioni del 2002, 2005, 2007), la mostra "San Lorenzo. Ceccobelli, Dessì, Gallo, Nunzio, Pizzi Cannella, Tirelli a Villa Medici, Roma, 2006. Dal 2001 sono stati aperti al pubblico la Biblioteca e l'Archivio degli Incontri Internazionali d'Arte presso la sede dell'associazione. Il patrimonio è incentrato sull'arte contemporanea, in particolare sulle ricerche d'avanguardia in Italia e all'estero, dagli anni Sessanta a oggi. Dal 2003 gli Incontri Internazionali d'Arte si impegnano a sostenere la formazione di giovani artisti e studiosi italiani all'estero attraverso una residenza presso la Citè Internazionale des Arts a Parigi. 

Incontri Internazionali D'Arte

Via Montegiordano, 36 – 00186 Roma
tel +39-06-68804009 fax +39-06-68803993
info@incontriinternazionalidarte.it
www.incontriinternazionalidarte.it 

Informazioni per la stampa: 

press@igormuroni.com
Mobile (IT) +39 3295418848
Mobile (FR) +33 643668941

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl