BIENNALE ARTE CONTEMPORANEA -ARTE IN MEMORIA 5 ALLA SINAGOGA DI OSTIA ANTICA 25 GENNAIO - 15 MARZO 2009

23/gen/2009 12.36.45 Novella Mirri Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.









UCEI



Soprintendenza per i Beni Archeologici di Ostia



ARTE IN MEMORIA 5

Mostra Internazionale di Arte Contemporanea

Sinagoga di Ostia Antica - Area Archeologica di Ostia

viale dei Romagnoli, 717 - 00119 Ostia Antica-Roma



25 gennaio - 15 marzo 2009



COMUNICATO STAMPA



In occasione della Giornata della Memoria 2009, domenica 25 gennaio torna

nella Sinagoga di Ostia Antica l'appuntamento biennale con Arte in memoria, la

rassegna di arte contemporanea di respiro internazionale, a cura di Adachiara

Zevi, organizzata dalla Fondazione Volume!.



La mostra, che quest'anno è alla sua quinta edizione, è promossa da: Ministero

per i Beni e le Attività Culturali - Soprintendenza per i Beni Archeologici di Ostia;

PARC - Direzione generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l'architettura e

l'arte contemporanee; Presidenza della Giunta della Regione Lazio;

Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma; Municipio Roma

XIII.



La mostra si avvale del patrocinio dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.



Gli artisti invitati quest'anno sono: Marco Bagnoli, Daniel Buren, Gianni

Caravaggio e Susana Solano.



Marco Bagnoli ha partecipato a numerose importanti rassegne internazionali: la

Biennale di Venezia (1982, 1993, 1997), Documenta a Kassel (nel 1987 e nel

1992). Fra le principali mostre personali ricordiamo quelle al Castello di Rivoli

(1992, 2000), al Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato (1995), al

Centro del Carmen di Valencia (2000).



Daniel Buren ha avuto mostre personali nei più importanti musei d'arte

internazionali, ad esempio a Parigi (Centre Pompidou Musée d'Art Moderne, nel

2002 e Palais de Tokyo, 2004), a New York (Solomon R. Guggenheim Museum,

nel 2005). Tra le numerose esposizioni collettive, ricordiamo le partecipazioni a

Documenta (nelle edizioni 1972, 1977, 1982), alla Biennale di Venezia (1986

(Leone d'oro), 1997, 2003, 2007), a Skulptur Projecte a Münster (1997).



Gianni Caravaggio ha avuto mostre personali presso la galleria Francesca

Kaufmann a Milano, nel 2000, alla Tomio Koyama Gallery di Tokyo nel 2001, al

Castello di Rivoli nel 2006. Nel 2002 ha ricevuto il premio Fondo Speciale PS1

Italian Studio Program, mentre nel 2006 ha vinto il premio per Giovani Artisti del

Castello di Rivoli.



Susana Solano è riconosciuta come la scultrice spagnola più importante in

ambito internazionale. Ha tenuto importanti esposizioni personali (San Francisco

Museum of Modern Art, 1991; Museo Nacional de Arte Reina Sofía, Madrid, 1992;

Fundación ICO, Madrid, 2007) e ha partecipato a rassegne internazionali come

Documenta a Kassel (1987, 1992), Skulptur Projekte a Münster (1987), la

Biennale di Venezia (1988, 1993) e il Carnegie Internacional di Pittsburg (1988).



Le opere, come per le edizioni precedenti, sono realizzate appositamente per la

Sinagoga di Ostia Antica, una delle più antiche testimonianze archeologiche

dell'ebraismo della Diaspora (I secolo d.C.).







L'idea nasce dalla storia della Sinagoga di Stommeln, in provincia di Colonia,

sopravvissuta al nazismo, dove dal 1990, ogni anno un artista è invitato a creare

un lavoro originale per il luogo.



Arte in memoria partecipa alla Giornata della Memoria, istituita dai Parlamenti

europei nella data di apertura dei cancelli di Auschwitz, con la convinzione che

un progetto sulla memoria non debba attestarsi a un livello meramente simbolico

e commemorativo, ma trovare una continuità nel tempo, impegnando ogni volta

artisti diversi a cimentarsi con un tema così drammaticamente attuale e con un

luogo così significativo dal punto di vista storico, artistico e simbolico.



L'idea critica alla base della rassegna è che la nostra cultura sia ossessionata

dalla memoria ma anche caratterizzata dalla dinamica distruttiva dell'oblio.

Perché la memoria delle tragedie trascorse, recenti e in atto non si risolva nelle

commemorazioni e nei discorsi rituali di un giorno, Arte in memoria coinvolge la

comunità degli artisti perché trasformi un luogo di culto in luogo di cultura,

ripopolandolo con visioni ispirate alla storia ma radicate nell'attualità.



Domenica 25 gennaio, alle ore 12,30 in occasione dell'inaugurazione della

mostra, Alvin Curran eseguirà "SHOFAR 2008", intervento musicale con shofar e

computer.



Curran è una delle figure più interessanti della musica contemporanea. Nato nel

1938 in America, Curran ha studiato musica alla Brown University e poi a Yale.

Insofferente all'ambiente accademico, gira l'Europa e si stabilisce infine in Italia.

Il suo stile parte spesso da elementi minimi, oggetti sonori trovati nel corso dei

suoi viaggi, per costruire paesaggi musicali di grande respiro, con un uso

naturale delle risorse elettroniche.



Il catalogo di Arte in memoria 5 sarà presentato in occasione della chiusura della

mostra. Bilingue e graficamente conforme ai precedenti, conterrà un saggio della

curatrice, le immagini delle opere esposte nella Sinagoga di Ostia dal 25

gennaio al 15 marzo 2009.



A memoria dell'iniziativa e come abbrivio di una possibile collezione di opere

d'arte contemporanea in un sito archeologico, al termine dell'esposizione del

2002 hanno donato il loro lavoro gli artisti Sol LeWitt e Gal Weinstein cui si è

aggiunta, al termine dell'edizione del 2005, la donazione del lavoro dell'artista

portoghese Pedro Cabrita Reis.



Le opere, in dialogo permanente con le rovine, sono visibili dalla strada che

collega gli Scavi di Ostia all'aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino.









SCHEDA INFORMATIVA

Mostra: ARTE IN MEMORIA 5

Sede: Sinagoga di Ostia Antica

Curatore: Adachiara Zevi

Allestimento: Sauro Radicchi

Direzione e coordinamento architettonico: Anomia Studio

Progetto grafico: Giovanni D'Ambrosio, Paolo La Farina

Fotografie: Claudio Abate

Presentazione alla stampa: venerdì 23 gennaio 2009, ore 12.00

Inaugurazione: domenica 25 gennaio 2009, ore 12.00

Durata mostra: 25 gennaio - 15 marzo 2009

Orario: dal martedì alla domenica dalle 11.00 alle 16.00. (uscita dagli Scavi entro

le ore 17.00). Lunedì chiuso

Ingresso: intero € 6,50; ridotto € 3,25 (l'ingresso alla mostra è incluso nel biglietto

d'ingresso agli scavi archeologici)

Come arrivare:

Metro: Linea ferroviaria urbana dalla stazione di Porta San Paolo, partenze ogni

15 minuti (tempo di percorrenza 20 minuti), fermata Ostia Antica

In automobile: Via del Mare (Uscita n. 28 del GRA); via Cristoforo Colombo fino a

Castel Fusano dove si incontra il bivio per Ostia Antica.

Parcheggio: custodito, a pagamento, esterno all'area archeologica, nei pressi

della biglietteria

Informazioni: Soprintendenza per i Beni Archeologici di Ostia tel. 06-56358099

Servizio di Comunicazione e Promozione SBAO: Sandra Terranova 06-56358003;

sterranova@beniculturali.it



Ufficio Stampa:

Novella Mirri e Maria Bonmassar, tel. 06-32652596;

ufficiostampa@novellamirri.it



Roma, gennaio 2009





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl