XI BIENNALE D'ARTE SACRA CONTEMPORANEA

Il 17 luglio 2004 si inaugura negli spazi espositivi del Santuario di San Gabriele ad Isola del Gran Sasso (Te) l'undicesima edizione della Biennale

15/lug/2004 19.06.33 Novella Mirri Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

XI BIENNALE D'ARTE SACRA CONTEMPORANEA

"PADRE NOSTRO"
DALL'ASCESI ANICONICA ALLA CONTEMPLAZIONE ICONICA

San Gabriele - Isola del Gran Sasso (TE)
Museo Staurós d'Arte Sacra Contemporanea
17 luglio - 25 settembre 2004
Vernice per la Stampa: 16 luglio 2004 ore 12,00
Inaugurazione: 17 luglio 2004 ore 18.00

Il 17 luglio 2004 si inaugura negli spazi espositivi del Santuario di San Gabriele ad Isola del Gran Sasso (Te) l'undicesima edizione della Biennale
d'Arte Sacra Contemporanea dedicata quest'anno al "Padre nostro". Dall'ascesi aniconica alla contemplazione iconica.

Curatori: Marisa Vescovo e Carlo Chenis, segretario della Pontificia Commissione dei Beni Culturali della Chiesa, con la collaborazione di Giuseppe
Billi e Lorenzo Canova ovvero critici d'arte, filosofi e teologi cristiani si confrontano e dialogano -per una rinnovata collaborazione tra arte e fede nella
Chiesa- con i protagonisti dell'arte contemporanea intorno al tema del Padre Nostro dall'ascesi aniconica alla contemplazione iconica.

A conclusione della trilogia di biennali sui simboli della fede cristologica (la croce, la porta, la luce), questa edizione verte su "i manifesti della fede
cristiana" (Padre Nostro). Al fine di armonizzare le varie attività culturali e conseguire validi risultati nel settore, la Biennale d'arte sacra ricerca e
propone quanto l'arte di questo secolo potrebbe offrire in vista di spazi sacri moderni.
L'XI Biennale s'imposta sull'impianto metodologico biblico che fa scoprire Dio, prima in modo aniconico e poi in modo iconico.

Il percorso dell'XI Biennale è a cielo aperto e nei vani santuariali, onde coniugare le opere in esposizione, tanto alla natura creata, quanto all'habitat
cultuale. Non si tratta infatti di opere isolate, bensì di un unico allestimento contestuale all'ambiente e al santuario.
Ne è nata l'edizione del trentennale della Costituzione della Staurós Italiana che si terrà a San Gabriele - Isola del Gran Sasso (Teramo), nel popolare
santuario che sorge a quota 400 metri nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso.
All'interno del Museo Staurós d'Arte Sacra Contemporanea, che è annesso al Santuario, e negli ampi spazi circostanti il complesso monumentale, dal
17 luglio al 25 settembre 2004 si concentreranno più di cento grandi opere, in gran parte installazioni, molte create per l'occasione, attraverso cui
alcuni fra i maggiori artisti contemporanei si sono misurati con il suggestivo tema proposto.
La mostra si articola in diverse sezioni: la prolusione al Pater noster con il ciclo realizzato da Salvador Dalí; la seziona dal titolo Ineffabile Amorevole
Paternità accoglie le opere di: Ethan Acres; Nicola Bolla; Filippo Centenari; Nicola De Maria; Giosetta Fioroni; Tommaso Lisanti; Angela Maltoni;
Marino Marini; Nunzio; Ascanio W. Renda; Piero Ruggeri; Alberto Savinio; Emilio Scanavino; Luisa Valentini; Emilio Vedova; Giorgio Zucchini; Sia
santificato il tuo Nome: Fritz Baudgardner; Agostino Bonalumi; Pericle Fazzini; Andrea Fogli; Piero Fogliati; Piero Gilardi; Emilio Isgrò; Jan Knap;
Mirco Marchelli; Luciano Massari; Fausto Melotti; Oliviero Rainaldi; Alfredo Romano; Marco Nereo Rotelli; Tea Taramino; Luigi Veronesi; Venga
il tuo regno: Afro; Matteo Basilè; Luigi Benzoni; Giorgio De Chirico; Gerardo Dottori; Jorge Eielson; Ito Fukushi; Michelangelo Galliani; Serena
Rosaria La Scola; Osvaldo Licini; Marcello Mascherini; Antonello Matarazzo; Franco Nocera; Athos Ongaro; Giulio Paolini; Stefania Pignatelli;
Piero Pompili; Renata Rampazzi; Gino Severini; Raimondo Sirotti; Antoni Tápies; George Tzipoia; Sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra:
Piero Bolla; Luigi Broggini; Alik Cavaliere; Bruno Ceccobelli; Alberto Di Fabio; Stefania Fabrizi; David Fagioli; Omar Galliani; Marya Kazoun;
Alberto Magnelli; Giacomo Manzù; Paolo Marazzi; Francesco Messina; Nino Migliori; Daniela Monaci; Aldo Mondino; José Ortega; Luigi Ontani;
Vettor Pisani; Giovanni Tamburelli; Tito; Saverio Todaro; Gilberto Zorio; Dacci oggi Il nostro pane quotidiano: Paolo Baratella; Carlo Bertocci;
Sergio Bovenga; Jessica Carroll; Enzo Cucchi; Giuliano Giuliani; Margot Quan Knight; Luigi Mainolfi; Gian Marco Montesano; Gian Carlo Pacini;
Marco Antonio Tanganelli; Rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori: Per Barclay; Silvano Costanzo; Giannetto Fieschi;
Dario Ghibaudo; Nan Goldin; Laura Intilia; Ugo Locatelli; Svetlin Russev; Francesco Sena; Cesare Viel; Non ci indurre in tentazione ma liberaci dal
male: Luca Bottello; Fabrice De Nola; Sisto Giriodi; Leoncillo; Nicus Lucà; Sylvia Mair; Conrad Marca-Relli; Enzo Orti; Scipione; Giuseppe
Stampone; Koen Vannechelen; l'epilogo La misericordia del padre si fa offerta del figlio con la celebre via crucis del 1947 di Lucio Fontana.

L'XI Biennale include il progetto di una sala di opere di grandi fotografi, stilato da Luisella D'Alessandro, Presidente della Fondazione Italiana della
Fotografia, con la collaborazione di Maria Luisa Caffarelli, ed una ulteriore sezione di arte in vetro con opere di Luigi Benzoni, Marya Kazoun, Koen
Vanmechelen.

Il visitatore sarà coinvolto in un succedersi di eventi e proposte in cui l'arte contemporanea, protagonista della manifestazione, richiamerà dapprima
l'attenzione sulla creazione, inserendosi nello splendore del paesaggio della catena del Gran Sasso, e quindi sull'incontro redentivo del credente con
Cristo. Non perciò l'arte come illustrazione, narrazione di un rapporto, ma come momento flagrante di quel rapporto, nel nome del Padre. La poesia
"pura" non richiede alcuna preparazione specifica, ma prevede una acquiescenza che esclude ogni mediazione. L'idea di una poesia "pura" si
determina proprio su tale paradigma. Preghiera e poesia segnano l'ingresso in una dimensione della vita più ampia e profonda, ma anche più povera e
più nuda, vicina a Dio.

L'XI Biennale ha altresì una valenza interreligiosa, pur rivendicando lo specifico cristiano. Indicando l'assoluta trascendenza del Padre, si vuole
sottolinearne la natura divina. Da una parte, dunque, l'affermazione dell'unico Dio, adorato dalle religioni abramitiche; dall'altra, la fede trinitaria
professata dal credo cristiano. Dio è descritto aniconicamente e iconicamente come creatore, trascendente, personale, provvidente. Tali attributi sono
condivisibili da ebraismo, cristianesimo, islamismo, così che su questi temi possono cimentarsi artisti provenienti dalle tre "religioni del libro".

La Biennale sarà accompagnata da un catalogo pubblicato dall'Edizioni Staurós di San Gabriele, a cura di Marisa Vescovo e Carlo Chenis, con saggi di
vari autori, tra i quali Giuseppe Billi, Lorenzo Canova, Bruno Forte, Pierluigi Lia, Maria Luisa Caffarelli, Luisella D'Alessandro, Monica Mantelli ed
altri… nonché illustrazioni delle opere esposte, schede e regesti.

INFORMAZIONI
XI BIENNALE D'ARTE SACRA CONTEMPORANEA
LUOGO: Museo Staurós d'arte sacra contemporanea - Santuario di San Gabriele (TE)
PERIODO: 17 luglio - 25 settembre 2004 , orario:10-13 - 14-19. Ingresso libero
ORGANIZZAZIONE: Fondazione Staurós Italiana Onlus - San Gabriele (Te)
CURATORI: Marisa Vescovo e Carlo Chenis, con la collaborazione di Giuseppe Billi e Lorenzo Canova.
CATALOGO edito da Edizioni Staurós
PER INFORMAZIONI: tel. 0861.975727 - cell. 339.8895499
SITO WEB: www.stauros.it
E-MAIL: stauros@tiscali.it - stauros@libero.it

UFFICIO STAMPA:
Maria Bonmassar: tel. 06-4825370 - 335-490311 - maria.bonmassar@tiscali.it
Novella Mirri: tel. 06-678 88 74 - ufficiostampa@novellamirri.191.it

FONDAZIONE STAURÓS ITALIANA ONLUS
MUSEO STAURÓS D'ARTE SACRA CONTEMPORANEA
SU LA PASSIONE DI CRISTO
64048 San Gabriele - Isola del Gran Sasso (Te)
Tel - Fax 0861.975727 - Fax 0861.9772520
www. stauros.it ? E-mail: stauros@libero.it


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl