A LATINA UNA MOSTRA DEDICATA AD ARMIN LINKE, dal 20 maggio al 20 giugno 2009

A LATINA UNA MOSTRA DEDICATA AD ARMIN LINKE, dal 20 maggio al 20 giugno 2009 ARMIN LINKE Immaginario Nucleare a cura di Bartolomeo Pietromarchi 20 maggio - 20 giugno 2009 PALAZZO M Corso della Repubblica, Latina COMUNICATO STAMPA Immaginario Nucleare è un progetto che vuole raccontare attraverso lo sguardo dell'arte e della scrittura il passato e il presente del nucleare italiano, la sua vicenda umana e scientifica, le suggestioni dei suoi luoghi, le sue contraddizioni.

19/mag/2009 15.07.00 Novella Mirri Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ARMIN LINKE

Immaginario Nucleare



a cura di Bartolomeo Pietromarchi



20 maggio - 20 giugno 2009



PALAZZO M

Corso della Repubblica, Latina



COMUNICATO STAMPA



Immaginario Nucleare è un progetto che vuole raccontare attraverso lo sguardo

dell'arte e della scrittura il passato e il presente del nucleare italiano, la sua

vicenda umana e scientifica, le suggestioni dei suoi luoghi, le sue

contraddizioni. A cura di Bartolomeo Pietromarchi, si articola in una

pubblicazione e in una mostra che vedono il fotografo Armin Linke e lo scrittore

Tommaso Pincio interpreti di un viaggio nell'immaginario culturale legato al

nucleare in Italia.



La mostra, dopo la prima tappa a Roma lo scorso anno, ha luogo a Latina, a

Palazzo M, dal 20 maggio al 20 giugno 2009 ed è realizzata da SOGIN, in

collaborazione con la PARC (Direzione generale per la qualità e la tutela del

paesaggio, l'architettura e l'arte contemporanea) del Ministero per il Beni e le

Attività Culturali, l'Istituto Nazionale per la Grafica, il MAXXI, Museo Nazionale

delle Arti del XXI secolo, l'Archivio Storico ENI e ha i patrocini del Ministero dello

Sviluppo Economico, della Provincia di Latina e del Comune di Latina.



Latina, dopo il grande successo avuto a Roma, è la prima tappa di un percorso

che la mostra farà nei più importanti luoghi del nucleare italiano.

A Latina su iniziativa di Enrico Mattei, l'ENI realizzò in solo quattro anni la prima

centrale nucleare in Italia che entrò in funzione alla fine del 1962 ed in quel

momento era l'impianto più potente in Europa.



Immaginario Nucleare, accompagnato da un libro pubblicato dalla casa editrice

inglese Pocko Editions, intende restituire voce e immagine ad una vicenda,

quella dell'energia atomica in Italia, che si è interrotta improvvisamente proprio

vent'anni fa. Due gli eventi decisivi che hanno impresso una drastica svolta alla

possibilità dell'utilizzo pacifico del nucleare nel nostro paese: nel 1986

l'incidente di Chernobyl, con le sue tragiche conseguenze e l'anno successivo il

referendum che sancì la chiusura definitiva delle centrali in funzione in Italia e la

rinuncia ad ogni ulteriore investimento pubblico o privato nel settore.



Immaginario Nucleare oscilla tra le suggestioni del passato e del presente

raccontato dallo sguardo di uno dei più interessanti fotografi italiani. L'artista,

recuperando la tecnica della fotografia tridimensionale molto in voga negli anni

Sessanta, ha realizzato un percorso per immagini dei siti del nucleare in Italia.

Armin Linke costruisce un suggestivo percorso in cui le fotografie, che vanno

guardate con appositi occhiali, restituiscono una visione atemporale dei luoghi,

dando vita ad una sorta di "archeologia del futuro".



Accanto alle fotografie, un video realizzato in collaborazione con Renato Rinaldi,

presenta immagini senza narrazione, una specie di pittura tridimensionale in

movimento di paesaggi e interni.



Il testo di Tommaso Pincio ci guida nella storia italiana e nelle paure generate

nell'immaginario collettivo dalla tecnologia nucleare: attraverso riferimenti alla

storia recente, al cinema, alla letteratura di fantascienza, l'autore ripercorre

l'evoluzione dell'immaginario catastrofista. Un percorso nella storia della cultura

visiva italiana nell'epoca nucleare.







BIOGRAFIE

Armin Linke

Nato nel 1966 l'artista tedesco vive e lavora a Milano.

Linke utilizza il film e la fotografia per documentare i fenomeni di

globalizzazione, i cambiamenti dei paesaggi contemporanei e le conseguenze

sociali e politiche che ne derivano. Le sue immagini investigano e documentano

la trasformazione dei territori contemporanei e il loro effetto sulla percezione

dello spazio.

Come fotografo e filmaker sta lavorando a un archivio in crescita progressiva

sulle diverse attività umane e sui nuovi paesaggi naturali e artificiali. Ha

partecipato a numerose mostre personali e collettive in Italia e all'estero tra cui

la Biennale di Venezia, la Biennale di San Paolo, al Centre Georges Pompidou di

Parigi, alla Tate Modern di Londra, al Kunstwerke di Berlino, al P.S.1 di New

York.



Tommaso Pincio

TOMMASO PINCIO è lo pseudonimo di uno scrittore italiano nato a Roma.

Ha esordito come romanziere nel 1999 con M., una sorta di rivisitazione

letteraria del film Blade Runner ambientata in una Berlino immaginaria del 1969.

Successivamente ha pubblicato per Fanucci Lo spazio sfinito (2000) e Un amore

dell'altro mondo (Einaudi 2002), un libro che ha diviso ha critica letteraria e con il

quale l'autore ha acquistato una certa noterietà. Vi si narra la vita di Kurt Cobain,

leader del gruppo rock Nirvana, attraverso lo sguardo di un suo amico

immaginario.

Il suo romanzo più recente è La ragazza che non era lei (Einaudi 2005), dove si

tenta di tracciare un bilancio su ciò che è andato perduto e ciò che è rimasto dei

sogni di amore e libertà degli anni sessanta. È invece del 2006 Gli alieni

un'indagine su come l'ipotesi dell'esistenza di civiltà extraterrestri sia diventata

uno dei grandi miti dell'era moderna.













SCHEDA INFORMATIVA:

TITOLO MOSTRA: "ARMIN LINKE, Immaginario Nucleare"

CURATORE: Bartolomeo Pietromarchi

LUOGO: Palazzo M, corso della Repubblica, Latina

DATE: 20 maggio - 20 giugno 2009

ORARIO: ingresso libero

dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 13.00

e dalle 17.00 alle 20.00

sabato e domenica, dalle 17.30 al 20.00

PREVIEW STAMPA: martedì 19 maggio 2009, ore 12.00

INAUGURAZIONE: martedì 19 maggio 2009, ore 18.30

INFORMAZIONI: tel. 06/45492278

LIBRO: Londra, Pocko Editions

ORGANIZZAZIONE: untitled studio

ALLESTIMENTO: Architetto Fiorella Abbenda



UFFICIO STAMPA MOSTRA: Novella Mirri e Maria Bonmassar

tel. 06/32652596

ufficiostampa@novellamirri.it



UFFICIO STAMPA COMUNE DI LATINA:

Rita Calicchia

tel. 0773/652434

ufficio.stampa@comune.latina.it



UFFICIO STAMPA SOGIN: ufficiostampa@sogin.it



Si ringrazia il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Latina

Latina, maggio 2009













blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl