IL PREMIO TERNA VOLA ANEW YORK DAL 25 GIUGNO

24/giu/2009 13.40.57 Novella Mirri Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



"CONNECTIVITY"



I 16 VINCITORI DEL PREMIO TERNA 01 VOLANO A NEW YORK



LE LORO OPERE IN MOSTRA AL CHELSEA ART MUSEUM DAL 25 GIUGNO



Chelsea Art Museum

556 West 22nd Street

New York, NY, 10011

dal 25 giugno al 12 luglio 2009



Il Premio Terna entra in Connectivity con New York:: dal 25 giugno al 12 luglio i

vincitori della prima edizione del concorso esporranno le proprie opere presso il

Chelsea Art Museum. Il museo newyorchese, punto d'incontro e destinazione di

mostre e lavori provenienti da tutto il mondo, infatti, ha chiesto di ospitare le

opere vincitrici dell'edizione 2008 del Premio Terna riconoscendo la forte

valenza culturale del progetto, diventato uno dei più rappresentativi del

panorama artistico contemporaneo italiano e internazionale.



La mostra, curata da Gianluca Marziani, sarà accompagnata da un catalogo

ideato con i contributi fotografici e di testo degli artisti, per presentare a New

York la loro ricerca visiva e offrire un punto di vista speciale sull'Italia. In lingua

inglese, sarà distribuito in 3.000 copie agli operatori di settore: gallerie, musei e

centri culturali.



Nel corso dell'appuntamento newyorkese, sarà anche presentata una ricerca

sulla percezione che gli operatori americani hanno dell'arte contemporanea

italiana, utile spunto di riflessione volto ad arricchire la conoscenza del settore

in un'ottica di confronto e crescita internazionale.



Alla serata di opening, su invito del Chelsea Meseum, parteciperanno i 16 artisti

vincitori del PT 01: Luigi Ontani, per la categoria Terawatt; Francesco Arena,

Giovanni Ozzola, Elena Baldelli, Gabriele Giugni, Riccardo Albanese, Davide

Eron Salvadei, Gabriele Bonato per la categoria Gigawatt; Andrea Chiesi, Laura

Cantarella, Rocco Dubbini, Davide Bertocchi, Raffaella Mariniello, Antonio Riello

e Giovanni Albanese per la categoria Megawatt e Hotel de la Lune, vincitore del

Premio Online.



La mostra al Chelsea Museum è il primo evento nell'ambito di Connectivity, il

progetto di internazionalizzazione del Premio Terna nato con il sostegno del

Ministero per i Beni e le Attività Culturali e in collaborazione con il Ministero

degli Affari Esteri, con l'obiettivo di stabilire una interconnessione tra gli artisti

italiani e stranieri, in un'ottica di condivisione e scambio di esperienze.

Il progetto prevede che ogni anno venga scelta una capitale mondiale dell'arte

contemporanea con la quale entrare in connectivity, partendo da New York. Al

fianco delle consuete categorie in concorso Terawatt (ad invito per gli artisti

affermati), Megawatt e Gigawatt (per gli artisti emergenti rispettivamente over e

under 35 anni), l'edizione 2009, presenta una speciale categoria Conncetivity

New York nella quale potranno iscriversi gli artisti italiani e non che operano

nella Grande Mela. Maggiore internazionalizzazione anche della giuria del

Premio con la presenza di figure internazionali di rilievo quali Mattew Higgs,

Direttore del White Columns di New York e Vicente Todolì Direttore della Tate

Modern Gallery di Londra.

Ai vincitori dei primi premi sarà offerto un "Artist Residency Program" a Roma e

New York della durata di 3 mesi.







SCHEDA TECNICA



Titolo: CONNECTIVITY



Sede: Chelsea Art Museum,

556 West 22nd Street

New York, NY, 10011

Telefono: 212.255.0719



Orari: Martedì - Mercoledì :11.00 - 18.00

Giovedì : 11.00 - 20.00

Venerdì - Sabato : 11.00 - 18.00

Periodo mostra: dal 25 giugno al 12 luglio 2009

www.premioterna.com



Ufficio Stampa Premio Terna 02:

Novella Mirri e Maria Bonmassar

Tel. 06-32652596

ufficiostampa@novellamirri.it

Ufficio Stampa Terna

Sabina Moretti

Tel. 06- 83139052

Ufficio.stampa@terna.it





Giugno 2009





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl