Il Carnevale in Barbagia su INFOCHANNELTV - "ISRE Presenta"

L'ormai consueto appuntamento con il cinema etnografico dell'ISRE, proporrà la visione di Intintos di Ignazio Figus e Don Conte a Ovodda di Paolo Piquereddu. due documentari incentrati appunto sul Carnevale barbaricino.

Allegati

14/ott/2009 09.22.59 Istituto Superiore Regionale Etnografico Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Il cinema dell'ISRE sul digitale terrestre

 

Le immagini del Carnevale in Barbagia su INFOCHANNELTV

 

Sarà il Carnevale in Barbagia il protagonista della quinta puntata della trasmissione “ISRE Presenta”, in onda domani, giovedì 15 ottobre, alle ore 21 su INFOCHANNELTV (visibile in tutta la Sardegna sul digitale terrestre).

L'ormai consueto appuntamento con il cinema etnografico dell'ISRE, proporrà la visione di Intintos di Ignazio Figus  e Don Conte a Ovodda di Paolo Piquereddu. due documentari incentrati appunto sul  Carnevale barbaricino.

 

Intintos , prodotto nel 1995, descrive l'uscita delle maschere de “sos Intintos” a Olzai, durante il Mercoledì delle Ceneri.

Della giornata che nella tradizione liturgica cattolica è caratterizzata dalla cerimonia del memento mori, può essere letto un richiamo nelle azioni di imbrattamento con fuliggine delle facce della gente effettuate dalle maschere.

Per il resto gli avvenimenti si susseguono secondo i canoni ben noti del processo e condanna di Carnevale: il fantoccio di Juvanne Martis responsabile delle disgrazie della comunità, viene bruciato nella piazza principale.

Nei ricordi degli anziani riaffiora la tradizione del “morto di Carnevale”, quando un grottesco corteo funebre portava per il paese un sempliciotto legato ad una scala - Juvanne Martis morto - questuando in suo nome di casa in casa. 

 

Don Conte a Ovodda è stato girato nel 1989 a Ovodda, dove, il Mercoledì delle Ceneri, ha luogo un singolare happening all'insegna di un'allegra anarchia, attorno ad un fantoccio denominato don Conte.

A chiunque si presenti nella piazza principale del paese, viene immediatamente imbrattato il viso con del sughero bruciato, in una sorta di "memento mori" che precede l'immersione in un piccolo quanto coinvolgente "mondo alla rovescia".

La festa giunge al culmine quando, al calar della notte, viene dato fuoco al pupazzo; talvolta l'accensione fa seguito ad un processo e condanna, talvolta si procede senza, essendo comunque inevitabile che don Conte, responsabile dei mali della comunità, subisca la giusta punizione.

La sua fine sembra lasciare tutti soddisfatti, anche se qualcuno piange sconsolatamente...

 

Le suggestioni del cinema del reale tornano giovedì 22 ottobre con la sesta puntata di “ISRE presenta” e la visione del film di Gianfranco Cabiddu, S'Ardia, che racconta le mille sfaccettature di una delle più intense e coinvolgenti feste popolari della Sardegna.

 

 

 

Info:
Istituto Superiore Etnografico della Sardegna
Via Papandrea, 6 - 08100 Nuoro
Tel: +39 0784 242900
Fax: +39 0784 37484
isresardegna@isresardegna.org
www.isresardegna.org

INFOCHANNELTV
info@infochanneltv.com
www.infochanneltv.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl