In principio era energia Festival della Storia – I Edizione

20/ott/2009 18.24.59 ARPress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Comunicato stampa del 20 ottobre 2009
 
 
In principio era energia Festival della Storia – I Edizione
Antico Palazzo di Città, Piazza Palazzo
Cagliari, 23/24/25 ottobre 2009
 
 
 
Laboratori interattivi per bambini, seminari, narrazioni, spettacoli e altro ancora per discutere e affrontare il tema dell’Energia.
Si snoda come un lungo e variegato percorso di conoscenza che attinge alle più svariate forme e modalità della comunicazione, dai seminari-dibattiti ai linguaggi espressivi delle arti, la prima edizione del Festival della Storia dal titolo “In principio era Energia” in programma dal 23 al 25 ottobre, nelle sale dell’Antico Palazzo di Città in Piazza Palazzo a Cagliari.
 
Inserito come epilogo del Karel Music Expo 2009, il Festival della Storia organizzato dalla compagnia Figli D’Arte Medas, è una vera e propria full immersion di tre giorni alla scoperta e all’approfondimento della storia dell’universo e soprattutto delle interazioni dell’Energia e della materia con gli abitanti della Terra.   
L'Energia, infatti, è un tema cruciale per la storia del genere umano, perché, di fatto, è connessa con ogni genere di attività, può essere fonte di schiavitù e di liberazione, origine di speranze e di accese discussioni. Questo si può capire analizzando il percorso compiuto dalla nostra specie, il suo sviluppo e l'epoca attuale. Le implicazioni su l'uso dell'Energia a proposito dell’ambiente, dell'economia e della società portano a concludere che la centralità del tema non può riguardare solo gli “addetti ai lavori”, interessa tutto il genere umano a qualsiasi latitudine.
Per questo nei vari momenti delle conversazioni degli esperti e durante le attività divulgative della tre giorni, sarà adoperato un linguaggio accessibile, in linea con le recenti esperienze di festival aperti e coinvolgenti, nella convinzione di dover raggiungere le fasce più diverse di pubblico.
 
Prendendo le mosse da quest’ultimo punto, infatti, il Festival della Storia dedica per tutte le tre giornate, l’apertura della manifestazione ai bambini.
I piccoli spettatori appunto, saranno coinvolti nel primo pomeriggio da venerdì 23 a domenica 25 ottobre, a partecipare ai Laboratori Energetici Interattivi “Energia In Gioco”a cura Di Giuliano Malloci. La serie dei laboratori interattivi prevede anche tre distinti momenti riservati agli adulti con “Science Show, il 23 Energia nel passato, sabato 24, Energia nel presente e il in chiusura domenica Energia nel futuro, entrambi proposti da Gianluca Carta, Di Martina Manieli e Giuseppe Nieddu.
 
Dopo le parentesi riservate al pubblico più giovane e allo “Science Show”, il Festival, entra nel vivo a pomeriggio inoltrato, con i momenti riservati alle conversazioni e ai dibattiti con importanti personalità del mondo accademico e scientifico.
 
La prima giornata, venerdì 23, con il coordinamento del giornalista scientifico Andrea Mameli, interverrà sul tema “La Storia Dell’Energia”, Cesare Silvi. Laureato in Ingegneria Meccanica e Nucleare e coordinatore del Gruppo per la Storia dell’Energia Solare (GSES), Silvi ripercorrerà le principali tappe della Storia dell’Energia, dalla solare a quelle rinnovabili e all’Energia nucleare.
A seguire sempre nella Sala Sito Archeologico dell’Antico Palazzo di Città, prenderà la parola Silvano Tagliagambe. Il Filosofo della scienza e docente alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università La Sapienza di Roma, affronterà il tema “L’Energia nello sviluppo storico della scienza”.
 
Chiuso il primo dei seminari intitolato “Energia Ieri”, l’appuntamento di sabato 24, riservato ai dibattiti si concentra sul presente con l’argomento “Energia Oggi”.
Coordinati dal giornalista scientifico Mauro Scanu, il tavolo di lavoro ospita sul banco degli esperti
il direttore del programma di “Energie Rinnovabili” del Crs4, Bruno D’Aguanno per affrontare l’argomento “Attualità Dell’Energia”, al termine prenderà la parola sul tema “Energie, Persone, Reti: Un Sistema Complesso” il ricercatore presso il Dipartimento di Ricerche Economiche e Sociali della Facoltà di Scienze Politiche di Cagliari, Alessandro Mongili.
 
La serie degli incontri con gli addetti ai lavori ed esperti nel campo dell’Energia si chiude domenica 25 ottobre, con le riflessioni e i dibattiti su “Energia Domani”. Con il coordinamento della giornalista Manuela Vacca si alterneranno nelle conversazioni, il giornalista scientifico Daniele Barbieri sul tema “L’Energia Nella Fantascienza” a seguire con “L’Energia nel fumetto e il paradosso dello Steampunk” interverrà il semiologo, saggista e docente all'ISIA di Urbino e all'Università di Bologna Daniele Barbieri. Sempre dal banco degli esperti prenderanno la parola il fisico sperimentale Michele Saba per “Energie Rinnovabili Nel Futuro”, il professore Ordinario di Fisica nucleare all’Università di Cagliari, Sergio Serci in “Il Futuro Dell’energia Nucleare”. La serie degli interventi si chiude sulle riflessioni “Decrescere per sperare la crisi economica e la crisi energetica” del fondatore del Comitato per l’uso razionale dell’energia e del Movimento per la Decrescita Felice, Maurizio Pallante.
 
L’intenso programma dei tre giorni di “In principio era Energia” primo Festival della Storia, comprende anche nelle rispettive serate, momenti di pausa e relax con Aperitivi Al Caffé Delle Arti in Via Del Fossario (6 Euro per i partecipanti della manifestazione).
 
Dopo questo intermezzo il tema dell’Energia sarà sviscerato in tutte le sue sfumature con gli strumenti dei linguaggi artistici del teatro, delle immagini video, della musica e dei reading.
Questo percorso riservato al mondo dell’arte e dello spettacolo si apre la sera di venerdì 23, nella Sala Barocca con la performance dal titolo “Gaia - Dalla Creazione Del Mondo Alle Energie Che Circolano Sulla Terra” con la voce narrante di Gianluca Medas e Alessandro Gallo Tecnico Meteo. Accompagnano questa esibizione le musiche eseguite dal vivo dal Modular Quartet (Marco Caredda, Francesco Ciminiello, Roberto Migoni, Roberto Pellegrini).
 
Nella seconda serata va in scena invece “Calore - Il Mondo Consumato” con Gianluca Medas (Voce Narrante) e Gianni Marilotti (Scrittore) le musiche sono eseguite da Massimo Loriga (sax soprano, armonica diatonica, trunfa, sulitu, flauto traverso), Andrea Congia (chitarra classica), Frantziscu “Arrogalla” Medda (live electronics) e i visuals realizzati da Elisa Campanelli (Elektrika).
 
Gli appuntamenti con lo spettacolo del primo Festival della Storia si chiudono sempre nella Sala Barocca dell’Antico Palazzo di Città in Piazza Palazzo, domenica 25, con “Utopie Malate – Narrazioni, Immagini, Evocazioni” video registrazioni a cura di Valerio Evangelisti, le incursioni di Gianluca Medas e le musiche di Filippo Medas. 
 
 
* * *
 
 
Per informazioni:
Segreteria organizzativa
Andrea Congia
cell. +39 328 648 1105
tel/fax 070 23 35 908
e mail: gabavap@tiscali.it
e mail: andreacongia@myspace.com
 
Ufficio stampa:
Antonio Rombi
cell. +39 392 4650 631
e mail: antorombi@tiscali.it
e mail: antoniorombi@libero.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl