"Brokkarios. Una famiglia di vasai" in prima serata TV - "ISRE Presenta"

Una famiglia di vasai" in prima serata TV Domani, giovedì 29 ottobre, su INFOCHANNELTV (visibile in tutta la Sardegna sul digitale terrestre) ritorna il cinema del reale con le produzioni dell'Istituto Superiore Etnografico della Sardegna.

28/ott/2009 08.52.28 Istituto Superiore Regionale Etnografico Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

Con preghiera di cortese pubblicazione

 

 

Domani il settimo appuntamento con il cinema etnografico su INFOCHANNELTV.

 

“Brokkarios. Una famiglia di vasai” in prima serata TV

 

 

Domani, giovedì 29 ottobre, su INFOCHANNELTV (visibile in tutta la Sardegna sul digitale terrestre) ritorna il cinema del reale con le produzioni dell'Istituto Superiore Etnografico della Sardegna.

Alle ore 21 andrà in onda il documentario “Brokkarios. Una famiglia di vasai” di Ignazio Figus.

Si tratta del settimo appuntamento con la trasmissione “ISRE Presenta” che propone ogni giovedì uno o più film selezionati tra i numerosi titoli prodotti dall'Ente.

 

Il film in onda domani, Brokkarios, girato tra il 2001 e il 2003, documenta l'attività di vasai della famiglia Casu che vive e opera a Siniscola (Sardegna centro-orientale). In particolare viene analizzata la vicenda umana e professionale del giovane Mario che dopo la morte del padre Ignazio, avvenuta nel 1999, ha garantito, con il sostegno della madre Doloretta e della sorella Paola, la sopravvivenza della bottega di famiglia fondata alla fine degli anni venti dal nonno Paolo.

 

Le immagini raccontano la realtà contemporanea dell’arte ceramica in quest'area dell'Isola, dando conto dei suoi aspetti innovativi. Le parole dei protagonisti conducono lo spettatore nell'intimità del sapere manuale. L'analisi delle dinamiche familiari di trasmissione dei saperi che vincolano il protagonista nell'impegno di proseguire l'arte dei vasai, permette al film di esemplificare cosa significhi mantenere la tradizione, in un contesto di imperante globalizzazione, evidenziadone anche gli aspetti innovativi.

 

 

“ISRE presenta” ritorna giovedì 5 novembre con tre film prodotti dall'ISRE attraverso il concorso AviSa, Antropologia Visuale in Sardegna. Si tratta di due documentari realizzati nel 2004, “In viaggio per la musica” di Marco Lutzu e Valentina Manconi e il “Il custode” di Gian Basilio Nieddu e Giuseppe Boeddu , e un cortometraggio di fiction prodotto nel 2005, “Il suono della miniera” di Mario Piredda.

 

 

“ISRE presenta”

Con questo ciclo di trasmissioni l’ISRE mira a garantire la più ampia diffusione della propria produzione cinematografica -principalmente incentrata sulla vita e sulla cultura tradizionali della Sardegna- realizzata sia attraverso il proprio personale sia mediante ricorso a incarichi esterni.

Anche questa iniziativa, infatti, è volta alla promozione e alla valorizzazione dell'antropologia visuale e trova una propria collocazione nella costante opera di diffusione della cinematografia antropologica in Sardegna, in Italia e nel mondo (SIEFF– Sardinia International Ethnographic Film Festival, concorso AViSa –Antropologia Visuale in Sardegna, workshop biennale sull’antropologia visuale e numerose iniziative formative nel territorio sardo e nazionale) che l’Istituto da tempo svolge.

 

 

 

Info:
Istituto Superiore Etnografico della Sardegna
Via Papandrea, 6 - 08100 Nuoro
Tel: +39 0784 242900
Fax: +39 0784 37484
isresardegna@isresardegna.org
www.isresardegna.org

INFOCHANNELTV
info@infochanneltv.com
www.infochanneltv.com

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl