NS_Tenute Rubino_al Salento Finibus_Terrae

13/lug/2010 17.16.10 Gran Via Società&Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 


 

Nota Stampa

 

VINO E CINEMA DI QUALITA’

COSI’ IL SALENTO SI PROMUOVE

 

Tenute Rubino e  Salento Finibus Terrae:

valorizzare l’immagine e la cultura del territorio

 

In occasione della rassegna cinematografica

Tenute Rubino presenta “Salento Photography Tellers”,

la prima edizione del concorso fotografico

rivolto ai fotoamatori di tutto il mondo

 

Brindisi, 13 luglio 2010 -  Vino e cinema insieme per la promozione delle eccellenze del territorio e delle sue identità culturali. Accade nel Salento, in un pezzo dell’Italia del Sud, dove innovazione, tradizioni e cultura disegnano il profilo di una terra illuminata, in piena ascesa produttiva e che racconta di un Mezzogiorno diverso e intraprendente. E su questa rotta che Tenute Rubino, azienda rappresentativa del “rinascimento enologico della Puglia” ha incontrato il Festival Internazionale di Cortometraggi “Salento Finibus Terrae”, una delle rassegne più interessanti e innovative del calendario festivaliero dedicato alla settima arte (giunto alla sua ottava edizione), diventandone sponsor e partner organizzativo.

 

“Il territorio è, nel mondo del vino di qualità, un elemento imprescindibile come lo può essere il paesaggio per il cinema” - spiega Luigi Rubino, giovane titolare dell’azienda vitivinicola brindisina - su questo ragionamento abbiamo voluto stringere una collaborazione con Romeo Conte, ideatore del Festival  Finibus Terrae, condividendone gli obiettivi culturali di promozione e valorizzazione del Salento. Il cinema come il vino genera passione, emozione, ricordo.  Entrambi hanno la forza di rappresentare, con un linguaggio diretto ed universale,  luoghi, stili di vita, cultura”. E infatti il Salento è  terra ideale per il vino come per il Cinema: “terre antiche e assolate, strette dai mari, dove il lavoro del contadino e la natura sono in perfetto equilibrio - prosegue Luigi Rubino -  dando vita ad un’agricoltura millenaria, rigogliosa, felice. Le vigne sino a lambire le spiagge, gli ulivi secolari che sembrano toccare il cielo, la pietra gialla delle masserie sono gli elementi costitutivi  di un paesaggio ideale del SUD sempre più celebrato dal cinema italiano contemporaneo. Noi vogliamo coglierne il significato culturale e l’aspetto promozionale e di immagine per il territorio, costruendo sinergie di nuova comunicazione . Dobbiamo osare di più - spiega  Luigi Rubino - perché occorrono nuove strategie che svelino al grande pubblico quel giardino di tesori che è il Salento.

 

Il Salento è terra d’ospitalità e anche di cultura e di cinema. Tenute Rubino condivide l’obiettivo del Festival di promuovere la diffusione delle arti visive come strumento di valorizzazione del territorio e delle identità culturali. Da questo punto di vista, particolarmente significativa è l’incontro “Cinema - Food” previsto per venerdì 30 luglio alle ore 19.00 presso il Movie Village, quartier generale del Salento Finibus Terrae, allestito presso il chiostro Domenicano a San Vito dei Normanni, con la partecipazione di Nico Cirasola, Dante Marmone, Alessandro Contessa e Alberto Magli. Mentre di particolare importanza per l’azienda brindisina sarà la Serata Finale di Gala, domenica 1 Agosto dove al Riva Marina Resort, a Specchiolla, Luigi Rubino consegnerà il Premio alla Migliore Regia Corti Italia patrocinato dalla sua azienda  e consegnerà a tutti i premiati e gli ospiti dell’8° edizione del Salento Finibus Terrae dei magnum che provengono da una riserva dell’azienda. Ma la partnership non si ferma solo a questo. L’azienda brindisina, con l’obiettivo di rafforzare questa nuova strategia aziendale di promozione del vino attraverso le immagini, abbraccia anche la fotografia presentando al Festival di Romeo Conte il concorso fotografico “Salento Photography Tellers”. Ai fotoamatori che parteciperanno al concorso verrà chiesto di intraprendere un  loro viaggio con il loro sguardo  attraverso i paesi e i territori della costa e dell’entroterra del Salento per interpretare luoghi di particolare interesse culturale e naturalistico e raccontare la contemporaneità di questa terra unica e particolare.

 

Un progetto di ampio respiro che nasce quindi dalla volontà di Tenute Rubino di raccogliere immagini, contenuti e documenti di alta qualità che descrivano e rendano merito allo splendore e al fascino del Salento. “Salento Photography Tellers” vuole incentivare la conoscenza di questa terra, con uno sguardo più profondo verso due suoi tratti distintivi speciali: il paesaggio marittimo e le antiche tradizioni colturali della vite.

 

Tutte le informazioni sul  concorso potranno essere consultabili attraverso il sito internet di Tenute Rubino (www.tenuterubino.com).

 

Per tutta la durata del Salento Finibus Terrae, dalle ore 10.00 alle ore 24.00, Tenuto Rubino sarà presente al Movie Village con un corner informativo. Inoltre, i vini dell’azienda brindisina saranno serviti per tutte le cene previste in programma, compresa quella del gala della serata conclusiva.

 

L’Ufficio Stampa Tenute Rubino

 

Gran Via - Società & Comunicazione - srl
Via Mazzini, 16 90139 Palermo

Tel. (+39) 091 7302991 - Fax (+39) 091 7304386

                         www.granviasc.it  info@granviasc.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl