I vini di Sicilia alla conquista del mondo.

14/lug/2010 10.48.11 MediaAgency Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’Italia è un paese con una gran varietà di viti e di vini.

Da quelli delicati e profumati del Nord (vini toscani e piemontesi fra tutti) a quelli meridionali, baciati dal caldo e possente sole del Sud che dà corpo, colore e alcol.

Negli ultimi anni, in particolare, i vini meridionali stanno guadagnando terreno nei confronti di quelli settentrionali, tradizionalmente più conosciuti: non per nulla proprio la Puglia e la Sicilia si contendono il primato nazionale di prima regione produttrice di vino.

I vini di Sicilia, poi, stanno riscuotendo un notevole successo non solo in ambito nazionale: sono ormai presenze fisse alla principali fiere mondiali di settore così come sulle tavole di tutto il mondo.

Bottiglie come il Nero d’Avola, il Cerasuolo di Vittoria o il Moscato sono diventati dei must a livello internazionale, dagli USA al Giappone.

Ciò è dovuto al fatto che la Sicilia, pur essendo sempre stata una terra di grandi vini, solo negli ultimi anni è riuscita a comunicare efficacemente la qualità della sua produzione.

La qualità dei vini di Sicilia è alla base della loro estrema abbinabilità: la decisa delicatezza dei bianchi si accompagna al pesce e ai dolci; il gusto corposo e solare dei rossi è ideale per carni e formaggi.

Il loro successo ha molte cause: un clima mite tutto l’anno, la qualità del suolo e l’esperienza dei viticoltori siciliani costituiscono un mix che è riuscito a imporsi a livello globale.

Un gusto solido e deciso che nasce dal sole per i palati fini di tutto il mondo.

 

 

Vini Sicilia- Nanfro

CDB//Agencyiotiposiziono.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl