Invito presentazione volume LA CUCINA DELLE MARCHE di PETRA CARSETTI

Invito presentazione volume LA CUCINA DELLE MARCHE di PETRA CARSETTI La cucina delle Marche come nonna comanda: Petra Carsetti debutta con un libro cult al Festival Tartufo di Marca a Muccia di Macerata Sabato 4 dicembre 2010 alle ore 18.30 verrà presentato il nuovo libro di Petra Carsetti Oltre 450 ricette della tradizione gastronomica marchigiana raccontate come in un romanzo con gli abbinamenti ai vini di questa meravigliosa terra.

Allegati

12/feb/2010 15.57.15 IMMAGINE Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La cucina delle Marche

come nonna comanda:

Petra Carsetti debutta con un libro cult

al Festival Tartufo di Marca a Muccia di Macerata

 

 

Sabato 4 dicembre 2010 alle ore 18.30

verrà presentato il nuovo libro di Petra Carsetti

 Oltre 450 ricette della tradizione gastronomica marchigiana raccontate come in un romanzo con gli abbinamenti ai vini di questa meravigliosa terra. Un ricettario che è prima di tutto un saggio storico-antropologico. L’autrice ha compiuto un anno di ricerca tra osterie, quaderni delle case nobiliari e dei conventi per raccontare il sapore della terra delle armonie e dare a tutti la possibilità di sperimentare queste ricette.

 

MUCCIA – Sabato 4 dicembre in occasione del Festival del Tartufo di Marca a Muccia di Macerata Petra Carsetti presenterà alle ore 18.30 il suo nuovo libro: La cucina delle Marche, edito da Newton Compton editori (380 pagine; 12,90 euro).

 

Un libro che si legge come un romanzo, un ricettario dove i piatti della più stretta tradizione marchigiana non hanno più segreti. Petra Carsetti firma la sua opera prima dopo aver collaborato per anni alla redazione della guida Alberghi e Ristorante della Deagostini, all’antiguida de Il Mangiarozzo – il bestseller dell’enogastronomia italiana – e lo fa con l’inchiostro della passione e il vocabolario dell’amore. Passione per la cucina, amore per la sua terra. Lei infatti è maceratese Doc e ha trasfuso prima nella ricerca, durata oltre un anno tra conventi, case nobiliari, osterie e famiglie delle Marche, poi nel racconto delle ricette questo sentimento d’appartenenza alla sua terra meravigliosa di cui narra profumi sapori e restituisce immagini folgoranti. Sono oltre 450 le ricette contenute nel volume e, seguendo il metodo di Pellegrino Artusi, Petra Carsetti le ha tutte sperimentate con l’ausilio di una sua “Marietta”: Emilia Migliorelli che ha eseguito tutte le preparazioni prima di affidarle alla codificazione del libro. Basta leggere la dedica che Petra Carsetti ha premesso per capire l’essenza di questo volume: “ A nonna Lavinia che è stata mamma, culla di affetti, maestra di vita e che mi ha dato il senso del rispetto della natura, il valore dell’onestà, il piacere dell’amore; a mia figlia Carlotta che possa avere altrettanto dalla vita”. E’ infatti prima di tutto una cucina degli affetti, del territorio, della familiarità quella che nelle pagine di questo libro si incontra a cominciare dall’introduzione che rappresenta uno snello trattato di cultura gastronomica e un intenso ritratto della terra marchigiana.

 

Dai brodetti ai vincisgrassi, dallo stocco all’Anconetana al torrone di Camerino, dalle olive all’ascolana al coniglio in porchetta, dal ciambellone al mistrà, dal pottacchio al fritto tutti i classici marchigiani sono spiegati, motivati, narrati con il doppio scopo di fare del libro un testo di cultura gastronomica e un praticissimo ricettario al quale ispirarsi per ritrovare il sapore di casa, il valore del convivio, il gusto del cimentarsi in cucina, il calore dell’affetto. Non a caso in ogni ricetta vengono raccontati i rimedi della nonna, le tradizioni rurali o quelle legate alle festività, i trucchi del mestiere visto che l’autrice si è imposta di fare esperienza nelle cucine di grandi chef ma anche in quelle di trattorie e osterie non così blasonate ma comunque profonde portatrici di cultura gastronomica. A completare il volume ci sono per ogni ricetta gli abbinamenti con i vini marchigiani. Si può dire che l’opera è anche una sintetica ma informatissima guida al nettare di Bacco delle Marche.

 

 

 

Petra Carsetti durante gli studi di medicina ha coltivato la sua vera passione: l’enogastronomia. Ha studiato con alcuni dei maggiori chef della Regione Marche e di tutta Italia, ha partecipato a numerosi stage di formazione sulla cultura del vino spaziando dalla Napa Valley a Bordeaux, dall’Australia alla Franciacorta, da Montalcino alla Nuova Zelanda. La sua attività editoriale l’ha portata a lavorare con numerose testate nonché alla stesura di autorevoli guide enogastronomiche. Dal 2010 ha una rubrica fissa di enogastronomia nell’inserto “LiberoGusto” del quotidiano «Libero». Da anni è la più stretta collaboratrice di Carlo Cambi ed è la coautrice della guida Il Mangiarozzo, vero e proprio bestseller pubblicato dalla Newton Compton. Ha inoltre collaborato alla redazione di Le ricette e i vini del Mangiarozzo, 101 osterie e trattorie di Milano dove mangiare almeno una volta nella vita, Le ricette d’oro delle migliori osterie e trattorie italiane del Mangiarozzo.

 

Nel presentare la sua fatica Petra Carsetti ha semplicemente affermato: “Ho voluto fare un atto d’omaggio alla mia terra, alle mie radici, ai sapori della mia vita. Spero che possa essere per molti (e soprattutto per le mie coetanee) l’occasione di riscoprire l’orgoglio per le proprie radici e soprattutto la gioia di cucinare per fare del cibo un atto dativo e nativo. Mi auguro che in fondo ad ogni ricetta, ad ogni vino che ho raccolto, descritto e segnalato, tutti possano riconoscere il profilo delle mie colline, il fascino delle mie montagne, il calore dei miei borghi, quell’azzurro infinito dei Sibillini e dell’Adriatico, le nostre armonie. Devo un enorme grazie a quanti mi hanno dato la possibilità di scartabellare tra i loro ricettari per estrarre il contenuto di questo libro che spero sia per le mie Marche un’occasione per farsi scoprire attraverso la suggestione dei suoi sapori: mi vengono in mente le famiglie nobili, le suore di clausura, i ristoratori, gli artigiani del gusto che rappresentano le eccellenze della Regione Marche come l’Azienda Agraria Si.Gi., la storica panetteria Valentini, la pasta Latini o di Campofilone, il torrone Francucci, l’Alchermes Carsetti o il vino cotto di Loro Piceno.

 

 

 

 

 

Ufficio Stampa Immagine srl

Via Mozzi 89, 62100 Macerata

Tel. e fax 0733/235886

Email: info@immaginemc.it

 

Ai sensi del D.lgs n. 196 del 30.06.03 (Codice Privacy) si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate. Qualora il messaggio in parola Le fosse pervenuto per errore, La preghiamo di eliminarlo senza copiarlo e di non inoltrarlo a terzi, dandocene gentilmente comunicazione. Grazie

This message, for the D.lgs n. 196/30.06.03 (Privacy Code), may contain confidential and/or privileged information. If you are not the addressee or authorized to receive this for the addressee, you must not use, copy, disclose or take any action based on this message or any information herein. If you have received this message in error, please advise the sender immediately by reply e-mail and delete this message. Thank you for your cooperation.

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl