Giordano Vini: i vini italiani delle Cantine Giordano premiati in due famosi concorsi internazionali, Berliner Wein Thophy e Vinalies Internationales

30/mar/2011 12.08.42 Giannina Initi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’azienda piemontese produttrice di vini italiani ha ottenuto importanti premi internazionali che ne confermano la qualità apprezzata a livello globale.

 

 

Durante il mese di febbraio e marzo le Cantine Giordano hanno partecipato a importanti concorsi internazionali ottenendo importanti riconoscimenti.

 

I premi sono incominciati ad arrivare al Berliner Wein Trophy, il concorso vinicolo internazionale tenutosi nella metropoli di Berlino con il patrocinio dell’OIV (Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino) e con il riconoscimento del Senato di Berlino e dell’Unione Europea organizzato da DWM (Deutschen Weinmarketing GmbH), dove le Cantine Giordano si sono aggiudicate tre medaglie d’oro.

 

Dalla sua nascita, nel 2004, il Berliner Wein Trophy è oramai giunto alla sua quarta edizione, ed ha superato i più elevati standard di qualità entrando di buon diritto a far parte della famiglia delle grandi e rinomate premiazioni del settore enologico.

 

I degustatori professionisti provenienti da tutte le parti del mondo apprezzano molto questa manifestazione, che si svolge contestualmente alla Fiera del Vino di Berlino negli storici locali del municipio di Schöneberg, e che raccoglie insieme, in un’atmosfera informale e distesa, produttori, commercianti, intenditori e consumatori.

 

Successivamente, il 26 febbraio le Cantine Giordano si sono spostate a Parigi per prendere parte al concorso internazionale Vinalies internationales, dove hanno portato a casa il riconoscimento per ben 6 delle loro etichette.

 

Il concorso, organizzato dall’Union des Enologues de France ha riunito, per l’edizione del 2011, quasi 3500 vini provenienti da tutte le regioni di produzione del mondo.

 

La missione affidata a ciascuna giuria, composta di 7 operatori professionali è di attribuire a ciascun campione un voto accompagnato da un commento di degustazione. Dopo alcune degustazioni di vini individuali alla cieca, il Presidente della tavola raccoglie i commenti fatti in tempo reale, secondo un sistema informatizzato.

 

Inoltre, l’Union des Enologues de France ha affidato alla Casa editrice Hachette Pratique, la pubblicazione e la diffusione in libreria della Guida 1000 Vins du Monde che riprende i commenti di degustazione attribuiti a 1.000 vini degustati, onde plebiscitare presso il consumatore la selezione di un concorso professionale.

 

Di seguito i vini premiati ai due concorsi sopracitati:

 

Berliner Wein Trophy

 

IL VINRE' CABERNET LANGHE ROSSO DOC 2009           MEDAGLIA D'ORO

PRIMITIVO DI MANDURIA DOC 2008 COOP CH               MEDAGLIA D'ORO

PIU'UVE UNICO PLUS ROSSO TARANTINO IGT 08 MEDAGLIA D'ORO

 

Vinalies internationales

 

BARBERA D'ASTI DOCG 2009 MAESTRI ITALIANI           MEDAGLIA D'ARGENTO

NERO D'AVOLA IGT SICILIA 2009 EVENTUS                 MEDAGLIA D'ARGENTO

PIU' UVE UNICO PLUS 2009                                                 MEDAGLIA D'ARGENTO

PRIMITIVO IGT SALENTO 2009 EVENTUS                     MEDAGLIA D'ARGENTO

RICARICO SALENTO IGT ROSSO 2009                         MEDAGLIA D'ARGENTO

SICILY ROSSO IGT SICILIA 2009                                MEDAGLIA D'ARGENTO

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl