Brunello Reserve

"Brunello" identifica il vino della zona di Montalcino, nel cuore della Toscana .

Persone Brunello Riserva Biondi Santi, Brunello Reserve
Luoghi Toscana, Slavonia, Montalcino
Argomenti enologia, commercio

04/ott/2011 16.19.51 Roberta Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
"Brunello" identifica il vino della zona di Montalcino, nel cuore della
Toscana . Il Brunello di Montalcino DOCG richiede un invecchiamento
minimo di 4 anni. E'stato uno dei primi ad aggiudicarsi la Denominazione
di Origine Controllata e Garantita (DOCG).

Il Brunello di Montalcino è da sempre conosciuto come il miglior vino
italiano sia per la qualità di produzione, fatta utilizzando solo uve
sangiovese, sia per il suo gusto raffinato e al contempo forte.

Per la prima volta i collezionisti, gli intenditori e gli amanti del
buon vino, potranno comprare on-line le migliori annate del Brunello,
ovvero il Brunello di Montalcino DOCG "Riserva" Biondi Santi. Questo
eccezionale vino è il risultato di 200 anni di approfonditi studi
dedicati alle uve Sangiovese selezionati presso la tenuta "Greppo". E'
un vino caratteristico destinato all'invecchiamento e prodotto
esclusivamente negli anni di raccolto eccezionale. Ogni fase della
lavorazione è seguita con estrema cura: il vino invecchia tre anni in
botti di rovere di Slavonia, dopodiché affina in bottiglia per almeno
altri sei mesi. Il meglio "Riserve Grande" può durare in bottiglia più
di cento anni!

Una collezione limitata di bottiglie, incluso il "1955 Riserva" noto
come il miglior vino italiano del 20° secolo, è disponibile sul sito
www.brunelloreserve.com. Tutte le bottiglie sono state rabboccate dopo
un'accurata ispezione. Il vino utilizzato per il rabbocco proviene da
altre bottiglie di Brunello Riserva Biondi Santi della stessa annata.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl