comunicato stampa venerdì

Dopo aver testimoniato la sua passione per la montagna attraverso il racconto delle sue scalate, l'autore si cimenta ora nella narrazione romanzata.

Persone Donato Bosca, Alessandro Dutto, Luigi Carbone, Silvia Bonino, Gianfranco Bertolotto
Luoghi Torino, Cuneo, Sant'Albano Stura, Tanaro, Monviso, Bormida
Organizzazioni Laterza, Einaudi, Rizzoli
Argomenti letteratura, editoria

10/ott/2011 12.58.49 lelio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gentile direttore ecco un' altra bella e succulenta serata culturale.
Mi auguro che trovi l'iniziativa interessante e riesca a dargli la maggior diffusione possibile


i miei migliori saluti

lelio bottero

Dopo il grande successo della serata dedicata ai grandi del Fumetto un altro interessante appuntamento culturale sarà presentato

Venerdì 14 ottobre

a  partire dalle ore 20.00

presso il GiratempoPub di Sant’Albano Stura - via Mondovì 42 -

Serata dedicata al tema collina VS montagna

In collaborazione con l’arabAFenice edizioni

Chiaccherata con gli autori:

Gianfranco Bertolotto autore de “Il camoscio bianco”

Silvia Bonino autrice de “La leggenda del re di pietra

e Luigi Carbone autore e illustratore di “Racconti di Langa

Verranno affrontati i temi relativi ai contrasti storici e culturali che separano la parte langarola e "ricca della provincia" dalle parte più introversa e "povera" legata alle montagne ed alle zone di confine. Tutto questo attraverso le opinioni di tre autori che hanno dedicato buona parte della loro vita alla loro terra di origine. Modera l'incontro Alessandro Dutto di ArabAFenice.


si consiglia di prenotare per la cena. 0172 67568 www.giratempopub.it

 

Silvia Bonino, psicologa, docente all’Università di Torino, autrice di vari libri per Laterza,

Rizzoli, Giunti, Einaudi, tiene settimanalmente una rubrica sul settimanale “Oggi”.

La leggenda del re di pietra di Silvia Bonino è una piccola grande favola per adulti e

piccini.

Narra del Monviso, il gigante di pietra, che osserva la vita dell’umanità nella grande

pianura ai suoi piedi, dalla preistoria a un futuro di fine e di rinascita. In questa sua indagine

sull’uomo è aiutato dai venti, dell’ovest, dell’est, del sud e del nord.

La montagna ama gli uomini, e non capisce la loro follia e la loro fine. Vorrebbe fare

qualcosa, ma non può che guardare, e aspettare un nuovo inizio.

Una storia ecologica e non solo. Una grande storia d’amore, tra la natura e l’uomo.

Il volume è arricchito da dodici tavole a colori di Luigi Carbone.

Il camoscio Bianco

Quattro storie di montagna, quattro storie di guerra, di amicizia, di arrampicate, di caccia che Gianfranco Bertolotto narra con la passione unica di quelli che amano la montagna e le sue sfide. Quattro storie, di ieri e di oggi, molto diverse fra loro, ma ciascuna con un denominatore comune: la caparbietà dei protagonisti nel voler raggiungere gli obiettivi, qualunque sia il prezzo da pagare

Gianfranco Bertolotto è insegnante di fisica presso l'I.T.I.S. "M.Delpozzo" di Cuneo. Ha già pubblicato due libri di montagna: "Andante antigravitazionale", Blu edizioni 2006, e "Le ombre del Marguareis", Edizioni l'Arciere 2008.

Dopo aver testimoniato la sua passione per la montagna attraverso il racconto delle sue scalate, l'autore si cimenta ora nella narrazione romanzata. Infatti, questo nuovo libro è formato da quattro racconti: uno più ampio - quasi un romanzo breve - con un intreccio strutturato attorno a vicende di amore e morte nell'ambiente grandioso della montagna; gli altri più agili, ispirati a vicende di caccia e della Resistenza. L'autore prende spunto da episodi realmente accaduti, rielaborati liberamente per riaverne una narrazione avvincente e appassionante.

"Il camoscio bianco" ha vinto il primo premio del concorso letterario "Alfonso Di Benedetto" 2009 nella sezione narrativa.

"Il partigiano" ha vinto il premio speciale alla critica 2010 del concorso letterario "Alfonso Di Benedetto".

Racconti di Langa

Luigi Carbone per quarant'anni ha dipinto, disegnato, illustrato la gente, le colline, la fantasia delle Langhe. Oggi ha preso la penna in mano e si è deciso a raccontare storie. Ha trasformato nella pagina scritta la sua pittura.

Donne e uomini, vecchi e bambini, masche e mascun, partigiani e fascisti, contadini ed emigranti, prendono vita in questi racconti dallo stile genuino e diretto: una nuova occasione per innamorarci ancora di più di questa terra magica tra il Tanaro, il Belbo e la Bormida.

Accanto ai testi non potevano mancare le sue opere: fotografie d'epoca, dipinti, disegni a china arricchiscono il libro.

L'introduzione è di Donato Bosca, per il quale Carbone, nel lontano 1979, illustrò il volume "Racconti di masche".

 



--
lelio bottero autore de "la birra artigianale ed Gribaudo 2005"
e di "guida all'apertura di un microbirifcio- brewpub"
www.leliobottero.it





--
lelio bottero autore de "la birra artigianale ed Gribaudo 2005"
e di "guida all'apertura di un microbirifcio- brewpub"
www.leliobottero.it


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl