Maison Anselmet un weekend di riconoscimenti

Gambero Rosso assegna i tre bicchieri 2012 a Valle d'Aosta Chardonnay élevé en fût de chêne 2010; Grandi Vini di Slow Wine premia ancora una volta il Valle d'Aosta Chardonnay élevé en fût de chêne 2010, ma anche il Valle d'Aosta Petite Arvine 2010; Guida Oro dei Vini di Veronelli inserisce Maison Anselmet, unico rappresentante della Valle d'Aosta, ancora con un vino bianco, questa volta da uve stramature, Arline 2009.

Persone Giorgio Anselmet
Luoghi Milano, Val d'Aosta
Organizzazioni Stampa Maison Anselmet Contatto Febe Srl, Valle d'Aosta Chardonnay, Gambero Rosso
Argomenti alimenti, enologia

24/ott/2011 10.09.17 contatto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Dalla piccola Valle d’Aosta la
pluripremiata Maison Anselmet:
un’azienda di grandi vini.
Maison Anselmet, una delle più importanti e apprezzate
realtà viti-vinicole della Valle d’Aosta, festeggia in questi
giorni riconoscimenti da più parti. Gambero Rosso assegna i
tre bicchieri 2012 a Valle d’Aosta Chardonnay élevé en fût de
chêne 2010; Grandi Vini di Slow Wine premia ancora una volta il
Valle d’Aosta Chardonnay élevé en fût de chêne 2010, ma anche
il Valle d’Aosta Petite Arvine 2010; Guida Oro dei Vini di Veronelli
inserisce Maison Anselmet, unico rappresentante della Valle d’Aosta,
ancora con un vino bianco, questa volta da uve stramature, Arline 2009.
Quando si parla di Maison Anselmet si parla di uomini che per generazioni
hanno legato la loro vita alla terra nel rispetto delle tradizioni con passione
e dedizione. Anno dopo anno sono stati selezionati i vigneti, ampliata la
superfi cie coltivabile e migliorata la produzione in termini quantitativi
e qualitativi. Sono state introdotte innovazioni tecniche e tecnologiche
ove possibile, ma sempre è stata mantenuta la cura manuale della vite e
la tutela dell’ambiente naturale. Questa passione ha fatto sì che Giorgio
Anselmet, tenace ‘vigneron’ valdostano, avesse ragione nella tutela dei
vitigni autoctoni capaci di donare vini in cui si ritrovano i profumi della
montagna, dei fi ori e delle erbe aromatiche proprie di questi pascoli.
Nello Chardonnay, dal colore giallo paglierino e dai rifl essi dorati, si
ritrovano eleganti profumi di note fl oreali e fruttate arricchite da sfumature
di spezie dolci, mentre sentori di nocciole tostate lo rendono piacevole
al gusto. Il Petite Arvine, dal colore giallo paglierino, racchiude in se
profumi di agrumi e pompelmo rosa donato dalla leggera barrique, secco,
sapido e pulito al gusto ha un fi nale minerale.
Anche Arline, l’ultimo vino è un bianco fermo, dal colore dorato carico,
con profumi di agrumi, ananas e frutti esotici, gradevole al palato vi si
ritrovano note di albicocca e miele e un retrogusto di rosa.
Uffi cio Stampa Maison Anselmet
Contatto Febe Srl - Milano - Tel. 02/45409478
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl