Elda, la schiava di Nusserhof

I vigneti di Schiava occupano un mezzo ettato in un vecchio maso di proprietà di Elda la moglie di Henrich Mayr, nei pressi di Santa Maddalena.

Persone Henrich Mayr, Nusserhof, Santa Maddalena
Luoghi Bolzano
Argomenti viticoltura, agricoltura, botanica, enologia

25/ott/2011 23.32.10 InArteVeritas.eu Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I vigneti di Schiava occupano un mezzo ettato in un vecchio maso di proprietà di Elda la moglie di Henrich Mayr, nei pressi di Santa Maddalena. Da qui il nome del vino "Elda" di Nusserhof o Maso dei Noci, di proprietà da oltre 250 anni della famiglia Mayr. Da queste vigne molto vecchie e poco produttive, circondate da alberi da frutto e poste su un terreno totalmente inerbito, ricco di erbe spontanee e di fiori, nasce uno Schiava decisamente particolare, grazie anche alla presenza nel vigneto di altre varietà, di notevole carattere, fruttato e sapido.

Nusserhof di Henrich Mayr è una piccola realtà Altoatesina certificata biologica. Situata alla periferia di Bolzano è come un'oasi di antiche tradizioni che si oppone alla disordinata crescita dei capannoni industriali.

Inarteverita.eu, enoteca online specializzata sulla vendita vino di piccoli produttori di alta qualità, dopo avere inserito sopra i propri "scaffali" il Lagrein Riserva, altro grande vino, ha pensato di fare spazio a "Elda" nel rispetto della propria filosofia di dare ampio spazio ai vitigni autoctoni ed ai loro territori. Schiava e Lagrein rispecchiano pienamente queste caratteristiche.

Inarteverita.eu

info@inarteveritas.eu

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl