Il Gruppo Pedon ottiene la certificazione Fairtrade

Il Gruppo Pedon ottiene la certificazione Fairtrade.

Persone Remo Pedon, Pam
Luoghi Italia, Africa, Asia, Cina, America, America del Sud, America del Nord, Argentina, Israele, Etiopia, Sudafrica, Molvena
Organizzazioni Pedon Spa, Gruppo Pedon, Unione Europea
Argomenti commercio, economia

19/dic/2011 12.24.59 luca zocca Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Remo Pedon

Importante risultato per il gruppo di Molvena, leader europeo nei cereali e legumi secchi

PEDON SPA TRA LE PRIME 100 AZIENDE ITALIANE A OTTENERE LA CERTIFICAZIONE FAIRTRADE MARCHIO DI GARANZIA DEL COMMERCIO EQUO

concesso al nuovo prodotto "RapidoMix dal Mondo". Intanto il fatturato 2011 conferma la vitalità dell'azienda e il successo della sue scelte etiche e di qualità

 

Significativo riconoscimento per l'azienda Pedon Spa di Molvena, leader europeo nel settore dei cereali e legumi secchi. Il suo "RapidoMix dal Mondo",  novità assoluta per il mercato italiano, è il primo mix di cereali biologici a potersi fregiare della certificazione Fairtrade: marchio internazionale di garanzia del commercio equo e solidale gestito nel nostro Paese da Fairtrade Italia, consorzio senza scopo di lucro nato nel 1994 e formato da organismi che operano nella cooperazione  e nel commercio equo e solidale, con l'obiettivo di diffondere i prodotti del mercato equo nel sistema della grande distribuzione. Da notare che le aziende italiane ad aver ottenuto questa certificazione sono circa un centinaio.

Disponibile a scaffale nei negozi di alimentazione naturale e biologica, nonché in erboristerie e farmacie, "RapidoMix dal Mondo" ha dunque risposto agli elevati standard richiesti da Fairtrade, aprendo ai consumatori un nuovo mondo di sapori e di possibilità in cucina, con la certezza di contare sulla migliore qualità: “D'altra parte - commenta Remo Pedon, Direttore Generale del gruppo di Molvena - i consumatori sono sempre più attenti a cosa c’è dietro l’etichetta, e il marchio Fairtrade è espressione dell’impegno etico della nostra realtà industriale che opera non solo nel rispetto di specifiche normative internazionali per garantire al consumatore la massima sicurezza alimentare, ma adotta anche un preciso codice di condotta aziendale e di responsabilità sociale e ambientale. In pratica – continua Pedon – questo marchio garantisce che i prodotti certificati siano stati lavorati e ottenuti senza causare sfruttamento e povertà nel Sud del mondo (Asia, Africa, America Latina) e siano stati acquistati secondo i criteri del commercio equo e solidale. Acquistando 'RapidoMix dal Mondo', insomma, il consumatore collabora a migliorare le condizioni sociali e lavorative nei Paesi in via di sviluppo e favorisce la protezione dell’ambiente”.

Una scelta etica, questa, che da sempre caratterizza l'azione del gruppo Pedon. E il mercato sembra premiarla. Nel corso del 2011 si è confermato il trend di crescita a doppia cifra del fatturato, in linea con l’obiettivo di 60 milioni di euro, con una quota export vicina al 40% e una forza lavoro che supera le 600 unità negli stabilimenti produttivi localizzati in Italia, Etiopia, Cina e Argentina. I mercati di destinazione, oltre a quello interno, sono i mercati di Unione Europea, Nord America, Sud Africa e Israele. Nella grande distribuzione Pedon confeziona attualemente a marchio Carrefour, Despar, Auchan, Esselunga, Pam, Selex, Billa, Crai, solo per citare le insegne più note al consumatore italiano.  

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl