Il mercato settimanale di “Campagna Amica” riapre da luglio a Tarquinia Lido

09/lug/2012 10.01.41 Dabel Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

<!-- /* Style Definitions */ p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal {mso-style-parent:""; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; mso-bidi-font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-font-family:"Times New Roman"; font-weight:bold;} @page Section1 {size:595.3pt 841.9pt; margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm; mso-header-margin:35.4pt; mso-footer-margin:35.4pt; mso-paper-source:0;} div.Section1 {page:Section1;} -->

Torna da luglio al Lido, per il secondo anno consecutivo, il mercato settimanale di “Campagna Amica”. L’Amministrazione Comunale di Tarquinia e la Coldiretti di Viterbo, tramite l’associazione Agrimercato Tuscia, hanno firmato l’accordo per istituire uno spazio per la vendita diretta dei prodotti agricoli locali. L’iniziativa ha l’obiettivo di valorizzare le eccellenze agroalimentari del territorio e di promuovere la filiera corta, garanzia di tracciabilità e di qualità delle produzioni, assicurando allo stesso tempo la giusta redditività alle aziende e la convenienza economica al consumatore. «I cittadini tarquiniesi e i turisti che affollano la località balneare potranno comprare direttamente dagli imprenditori agricoli. - dichiara il sindaco Mauro Mazzola - Una grande opportunità per promuovere le nostre eccellenze e creare un circolo economico virtuoso». Il mercato si svolgerà in piazza delle Naiadi ogni domenica fino al 30 settembre, dalle ore 7.30 alle ore 13.30. Vi sarà possibile acquistare (risparmiando il 30%) frutta e verdura, formaggi, miele, conserve e marmellate, funghi, grappa, vino, olio, carni e salumi, piante e fiori non recisi. Saranno inoltre realizzate attività culturali, didattiche e dimostrative legate ai prodotti alimentari tradizionali e artigianali del territorio tarquiniese e di quello regionale. «Il rilancio del settore primario passa anche attraverso la filiera corta e la vendita diretta. - dichiara il vice sindaco e assessore all’agricoltura Renato Bacciardi - Il mercato di “Campagna Amica” unisce gli interessi dei consumatori, che soprattutto in un periodo di crisi ricercano la qualità degli alimenti a prezzi accessibili, e quelli dei produttori, cui viene riconosciuta una corretta remunerazione per il lavoro fatto».

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl