Comunicato Stampa - Il 17 luglio Jazz&Wine in Montalcino al via con Scott Hamilton - Il concerto di una leggenda della musica jazz, inaugura la XV edizione del festival, all’interno delle storiche mura di Castello Banfi

16/lug/2012 14.44.34 Lorella Carresi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA

Il 17 luglio Jazz&Wine in Montalcino al via con Scott Hamilton

Il concerto di una leggenda della musica jazz, inaugura la XV edizione del festival,
all’interno delle storiche mura di Castello Banfi

(Montalcino, 16 luglio, 2012) - La quindicesima edizione di Jazz&Wine in Montalcino, manifestazione tra le più longeve nel panorama musicale italiano, frutto della collaborazione tra Castello Banfi, la nota azienda vinicola di Montalcino, l’associazione culturale Jazz&Image di Roma ed il Comune di Montalcino, si presenta anche quest’anno con una programmazione di assoluto livello, con artisti italiani ed internazionali di indiscutibile fama mondiale.

Il festival si apre martedì 17 luglio all’interno delle suggestive mura di Castello Banfi,con il concerto (inizio ore 21,45) di una leggenda della musica jazz: Scott Hamilton.

Considerato il principale sassofonista mainstream di oggi,Scott Hamilton è nato nel 1954, nel Rhode Island. La sua carriera da musicista inizia in anni musicalmente abbastanza selvaggi, ma il suo bellissimo sound e il suo impeccabile fraseggio, rari tra i giovani talenti, si fanno notare subito. Quando nel 1977 incide il primo album per la Concord Records, Scott Hamilton è oggetto di autentica sorpresa ed eccitazione all’interno dell'intero panorama musicale. Ma non si tratta che della prima di una memorabile serie di circa trenta albums. Scott si mette in evidenza suonando in una varietà di contesti, dal piccolo gruppo all'orchestra d'archi, in collaborazione con musicisti del calibro di Ruby Braff e Dave McKenna. La sua costante è l'immaginazione creativa e il bellissimo e dolcissimo suono del suo sax tenore. Pur entrando in contatto ed assimilando la lezione di John Coltrane, Scott continua a suonare la sua musica prediletta che per prima lo ha introdotto al jazz, le grandi ballads ed il blues, suonati con il cuore. Come un consumato interprete di standards, il caldo tenore di Scott Hamilton, unito al suo impeccabile senso dello swing, creano un’atmosfera unica in ogni brano interpretato.

A Castello Banfi, Scott Hamilton sarà accompagnato da grandissimi musicisti italiani: alla chitarra Emanuele Basentini, che aveva aperto l’edizione 2011 del festival, Massimo Farao' al piano, Vincenzo Florio al contrabbasso e Andrea Nunzi alla batteria.

L’edizione 2012 registra anche una grande novità: il progetto di gemellaggio che vede coinvolti alcuni tra i più longevi festival Jazz&Wine d’Italia. Oltre al Jazz&Wine in Montalcino aderiscono a questa interessante iniziativa: Zola Jazz&Wine (25 maggio-26 giugno 2012) e Jazz&Wine of Peace (Cormòns, 25-28 ottobre 2012). Un’occasione unica e di confronto con realtà territoriali e produttive diverse tra loro, ma accomunate dalla stessa passione per il grande Jazz.



Per informazioni/immagini contattare:
Lorella Carresi
Responsabile PR & Comunicazione - Banfi
e-mail: lorella.carresi@banfi.it
sito web: www.castellobanfi.it
tel.: 0577 840 111
www.facebook.com/CastelloBanfi
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl