Non far sapere al neonato quanto è buono il biscotto granulato.

24/lug/2012 10.02.20 Roberto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Non credo che molti di noi ricordino il periodo dello svezzamento, ossia il progressivo abbandono del latte materno per passare a un altro tipo di alimentazione, tuttavia se fossimo in grado di ricordarlo è probabile che per tutti noi esso sia stato un evento non piacevole. Tuttavia l’abbandono del latte materno è un passaggio necessario nell’ambito dello sviluppo psicofisico del neonato e rimandare all’infinito nel tempo questo momento è cosa da evitare.

Certamente il passaggio all’alimentazione tradizionale deve essere progressivo e per gradi. Non è pensabile far mangiare al bambino, fin da subito, i cibi normalmente utilizzati dagli adulti, è meglio puntare su alimenti appositamente preparati ed in grado di essere assimilati senza fatica dal neonato. La moderna scienza alimentare ha messo a disposizione un gran numero di prodotti facilmente reperibili in commercio ed in grado di soddisfare tutte le esigenze di un piccolo, incluse quelle più complesse.

Il fenomeno delle allergie, ad esempio, è  in crescita anche già nella prima infanzia, ma i moderni strumenti diagnostici sono in grado di individuare l’insorgere di eventi allergici in modo non invasivo. Così anche gli alimenti dello svezzamento sono pensati per rispondere a problematiche legate alle allergie, e quindi nel caso di un neonato che abbia sviluppato una allergia alle proteine dei cereali la scienza alimentare mette a disposizione una linea di prodotti privi di glutine ed in grado di sostituire gli alimenti tradizionali.

Anche le modalità di ingestione hanno la loro importanza, i biscotti ad esempio, sono pensati per poter essere mischiati con il latte senza difficoltà e possono essere facilmente fruiti anche attraverso un biberon.    L’omogeneizzazione, infine, è un procedimento che, se usato per gli alimenti, li rende facilmente fruibili ed assimilabili. Non a caso questo procedimento è largamente impiegato negli alimenti per la prima infanzia.  

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl