I CRU DEL BARBARESCO DOCG: ALLA SCOPERTA DEL NERVO, DEL MARCARINI E DEL CASTELLIZZANO

24/feb/2014 10:58:28 Livio Copywriter Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La Cantina Pertinace di Treiso (http://www.pertinace.com) è nata per il vino Barbaresco. Negli anni ha saputo valorizzare i vigneti e, tra questi, meritano un approfondimento quelli coltivati a Nebbiolo. Grazie alle ottimi posizioni degli appezzamenti, la Cantina Pertinace offre al mercato il Barbaresco Docg base, e tre crü: Barbaresco Docg Nervo, Barbaresco Docg Marcarini e Barbaresco Docg Castellizzano. Le rese per ettaro vengano rispettate seguendo quelle minime del Disciplinare.

VIGNETO NERVO: questo crü si trova a Treiso, esposto a pieno sud, regala un Barbaresco robusto, che dura nel tempo, caratterizzato da profumi di frutta matura e spezie dolci. Le uve donano un vino dal colore rosso granato intenso con riflessi rubino che non si perdono durante l’invecchiamento in bottiglia. Da una parte di questo appezzamento si produce anche il Dolcetto Nervo, vino di qualità, robusto e longevo, con profumi che ricordano la frutta fresca. Si producono circa 18 mila bottiglie.

VIGNETO MARCARINI: è ubicato a Treiso con esposizione sud-ovest. Le uve di Nebbiolo permettono di ottenere un vino dal colore rosso granato intenso, ben strutturato e morbido, dal profumo di spezie e frutta secca. Ne risulta un Barbaresco armonico ed elegante. Si producono circa 18 mila bottiglie.

VIGNETO CASTELLIZZANO: il terzo crü della zona di Treiso ha un’esposizione a sud-est ed è collocato nella parte più alta del territorio comunale. Si ottiene un Barbaresco di grande personalità, dai profumi intensi di frutta matura e spezie dolci. E’ un vino elegante dalla struttura complessa ma dal sapore armonico. Il Castellizzano regala anche un Dolcetto molto delicati dal sapore di mandorlato e dai profumi delicati. Si producono circa 9 mila bottiglie.

BARBARESCO DOCG BASE: viene ottenuto da vigneti che, per posizione, potrebbero dare vita a linee dedicate a nuovi crü. Questo testimonia come alla Cantina Pertinace l'aspetto legato all'importanza dell'appezzamento sia alla base della valorizzazione del vitigno Nebbiolo atto a Barbaresco.

Livio Oggero
Addetto Stampa
338/1729440 – www.liviooggero.it

 



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl