NASCETTA DEL COMUNE DI NOVELLO 2013: L'ANNATA DELL'EQUILIBRIO

25/set/2014 15:04:23 Livio Copywriter Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La Nascetta del Comune di Novello, come gli appassionati di vino sanno, è un vino bianco particolare, autoctono, riscoperto grazie alla passione di alcune cantine di Novello, e soprattutto grazie al lavoro della Cantina Le Strette (http://www.lestrette.com) dei fratelli Savio e Mauro Daniele. Un percorso che negli anni ha portato alla Doc, e che non vuole fermarsi a questa prima importante tappa. Scopriamo, come in un assaggio virtuale, la nuova annata 2013.

NASCETTA DEL COMUNE DI NOVELLO 2013: IL GRANDE EQUILIBRIO. La “Grande Bellezza” di questo vino espressa nella nuova annata è proprio il grande equilibrio negli aromi, che ne evidenzia la tipicità. Nel particolare è Savio Daniele a spiegare meglio questa caratteristica: «Il bilanciamento si esprime in questa fase giovanile sulla nota terpenica e sull'agrumato, e, con il passare degli anni, sui sentori più complessi di miele, fiori d'acacia ed erbe aromatiche. Al palato la Nascetta del Comune di Novello fa sentire la mineralità e la persistenza salina, tipiche delle terre novellesi. La buona “grassezza” fa da collante e base strutturale. L'annata 2013 ha un'interessante prospettiva evolutiva».

 

NASCETTA DEL COMUNE DI NOVELLO: GLI EVENTI. Due sono stati gli appuntamenti dedicati a questo vino. Uno, organizzato presso la Cantina Le Strette, e l'altro, dal titolo “Nas-cëtta ti aspetta!”, voluto dai produttori, per valorizzare la zona di produzione.
«Sono stati – prosegue Savio – due incontri costruttivi per valorizzare la Nascetta del Comune di Novello. Quello organizzato presso la nostra cantina, come di consueto da alcuni anni, è stato un “piccolo inno al territorio”, di cui abbiamo parlato attraverso il vino, la gastronomia e la cultura, Vino: con la presentazione della nuova annata. Cultura: con l'intervento della giornalista locale Chiara Prato (Rai Due), e di Maurizio Rosso, che ha presentato il suo libro “La leggenda del cavaliere veloce – la meravigliosa storia di Aleramo”, legato al nostro territorio. Gastronomia: con l'abbinamento in degustazione tra la Nascetta del Comune di Novello ed il Prosciutto Crudo DOP di Cuneo, per esaltare la sapidità del vino con gusti importanti».

Il secondo evento, voluto dai produttori, ha visto la partecipazione del famoso giornalista del settore Ian D'Agata che ha elogiato la Nascetta del Comune di Novello per la sua unicità, ed ha ringraziato i produttori per aver riscoperto un vitigno autoctono così particolare. «La presenza di Ian – conclude Savio – è stata per noi fondamentale. Ringrazio tutti i relatori e gli intervenuti, il pubblico e i giornalisti. E' stato un incontro costruttivo dove si è capito come questo vitigno sia difficilmente replicabile in altre zone, perché rispecchia in pieno le caratteristiche del terreno di Novello. E', diciamo così, un “vero autoctono”».

 

 

 

 

Livio Oggero
Addetto Stampa
338/1729440
www.liviooggero.it
liviooggero@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl