I migliori alimenti a lunga conservazione: i 10 prodotti irrinunciabili

Uno dei quesiti più attanaglianti da parte delle famiglie al mondo, sia durante tutta la vita che eventualmente in momenti critici dove lo spirito di sopravvivenza e l'intelligenza nell'ottimizzare la propria spesa possono fare la differenza, risiede sicuramente nell'individuazione degli alimenti a lunga conservazione all'interno di un parco alimentare particolarmente ricco e variegato e per questo non semplice per orientamento e scelta.

05/feb/2016 23.38.52 Ciro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Uno dei quesiti più attanaglianti da parte delle famiglie al mondo, sia durante tutta la vita che eventualmente in momenti critici dove lo spirito di sopravvivenza e l’intelligenza nell’ottimizzare la propria spesa possono fare la differenza, risiede sicuramente nell’individuazione degli alimenti a lunga conservazione all’interno di un parco alimentare particolarmente ricco e variegato e per questo non semplice per orientamento e scelta.

Per tale motivo vi forniamo di seguito un breve elenco dei 10 migliori alimenti a lunga conservazione tra quelli comunemente reperibile al supermercato per poter esser certi di conoscere esattamente l’usabilità di ciascun prodotto, potendo in tal modo non solo non sprecare risorse ma persino poter focalizzare le esigenze su determinati cibi in caso di emergenze e/o pericolo imminente.

I primi dell’elenco sono sicuramente i cibi in scatola, un classico del consumismo dal quale poter attingere per tantissime tipologie di nutrienti come la carne – in una vasta scelta per manzo, prosciutto e persino pollo – senza dimenticare le lavorazione di frutte e minestre, il pesce (in tantissime tipologie) e quanto di altro è possibile contenere all’interno di un formato comodo al trasporto, da conservazione e chiaramente adatto a qualsiasi cibo. Di medesimo meccanismo, seppur forse sottovalutati per il contenuto proteico, vi sono gli snacks che si collocano tra gli alimenti a lunga conservazione da non lasciarsi sfuggire se alla ricerca di soluzioni multiple specialmente se trattati di barrette al cioccolato oppure le forme in cereali per un pasto qualitativo e non eccessivamente ripieno di additivi. Il podio viene chiuso dai grani trattati, come chiaramente la pasta ed il riso, offrendo il massimo contenuto alimentare col minimo peso, ingombro e costo grazie al processo di liofilizzazione ce con l’aggiunta di appena un po’ d’acqua vi garantisce apporti importanti in termini di carboidrati.

Nonostante siano la facile degradazione, la frutta secca rappresenta un’altra opportunità tra gli alimenti secchi offrendo un alto tasso di zuccheri, sali minerali e vitamine, a fronte di un processo di essicazione sicuramente vantaggioso in termini di tenuta e neppure troppo complesso per il recupero e l’uso necessitando di poco o nulla per la preparazione. Le creme, allo stesso modo, pur incrementando il tasso percentuali d’acqua presenta al proprio interno non disdegnano in termini di nutrienti specialmente se si tratta di marmellate, burro d’arachidi e creme al cioccolato/nocciola, mentre le nocciole pure – e tutte le tipologie affini a tali famiglia come arachidi, mandorle e noci – si classificano come una di via di mezzo tra le ultime due opzioni offrendo però un tasso maggiormente elevato di lipidi, differenziando così la qualità nutrizionale.

 

Restano infine le bevande, gli oli e le polveri di latte, caffè e Thè che assoggettiamo in una sorta di gruppo unico a causa non tanto dalle capacità di conservazione – inferiori a quelle di tutti gli alimenti a lunga conversazione sopracitati -  quanto più ai contenitori ermeticamente sigillati che concedono anche a questi cibi la possibilità di poter esser sfruttati nel lungo termine senza comprometterne le qualità degustativi e chimico-fisiche altrimenti soggette a rapido deterioramento.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl