Comunicato stampa

In Italia non mancano i talenti come quello di Rizzolo, bisogna credere di più nel nostro cinema, scoprire le straordinarie energie, finanziare più lavori dando spazio ai giovani".

17/ott/2007 15.00.00 EVENTime Rossana Lanati Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
“La storia di questo film è intrisa di poesia” dice il regista Cribari, “tipicamente italiana, capace di creare un clima alla Gabriele Salvatores. In Italia non mancano i talenti come quello di Rizzolo, bisogna credere di più nel nostro cinema, scoprire le straordinarie energie, finanziare più lavori dando spazio ai giovani”.
 
Al corto prendono parte attori di esperienza ed importanza nazionale, come ad esempio l’attrice torinese Margherita Fumero (storica “compagna” di Enrico Beruschi, attualmente anche in “Camera Caffè” sulle reti Mediaset e impegnata nel sociale anche con l’Associazione “L’isola che non c’è”).
 
Al termine delle riprese, previsto per fine ottobre 2007, un trailer del lavoro verrà presentato al Convegno Nazionale di Neurologia a Torino. Rizzolo ed il regista Cribari sono stati anche invitati ufficialmente dal Comune di Firenze per presentare il progetto ad altri Enti, Aziende e Sponsor, oltre che al pubblico.
 
La campagna informativa e promozionale culminerà con la presentazione del DVD del film al Salone del Libro di Torino ad aprile 2008, grazie all’opera di Hasta Edizioni di Asti. (“Argo - Una storia moderna oltre la vela. Un libro sull’equipaggio di velisti internazionali diversamente abili che parteciperà all’America’s Cup nel 2010). Il ricavato dalle vendite aiuterà questo progetto sociale. “Il progetto di Rizzolo e del Prof. Giobbe mi ha subito colpito perché è rivolto a persone meno fortunate di noi” dice Riccardo Nazareno Barel della Hasta Edizioni “per mio figlio ed i miei collaboratori contribuire al mondo del sociale è un modo per sentirsi vivi”.
 
Per l’occasione verrà confezionato un cofanetto del DVD contenente il cortometraggio con i vari contenuti extra (backstage, interviste e speciali) ed in allegato un importante libretto sulle misure preventive da adottare per evitare l’ictus scritto dal primario di Neurologia 3 dell’ospedale Molinette di Torino, il Prof. Dario Giobbe.
 
Il dott. Giobbe è anche Responsabile di ALICE Piemonte (Associazione Lotta all’Ictus Cerebrale), che si occupa appunto di divulgare informazioni per la prevenzione ed effettuare screening test sul territorio a favore della popolazione, e con la quale la neo associazione “Ho soltanto chiuso gli occhi” sta collaborando.
 
L’ictus è la terza causa di morte e la prima di invalidità nei paesi tecnologicamente avanzati. “Dopo anni in cui si è ritenuto che l’ictus fosse solo una fatalità contro cui era inutile lottare” dice il Prof. Giobbe “oggi le prospettive sono molto mutate, ma questa nuova realtà non è ancora percepita dalla società civile italiana. Due casi di ictus su tre potrebbero essere evitati se la prevenzione e le cure fossero praticate in modo opportuno. Quindi l’opera di prevenzione e di informazione positiva, e il contributo svolto dal Film di Rizzolo e di Cribari, sono fortemente da incoraggiare.”
 
 
Approfondimenti:_______________________________________________________________
 
Personaggi e interpreti principali del film:
MARCO SCHERANI (Fabrizio Rizzolo), LUIGI SCHERANI (Germano Rizzolo), IRMA SCHERANI (Margherita Fumero), AGNESE SCHERANI (Susi Amerio), SOFIA (Cristina Fassio), SIG. GABRIELI (Riccardo Leto), ERIKA/MARIA (Erika Renai), MARIO/ERNESTO (Mario Nosengo),         ISABELLA/ISA (Isabella Tabarini), DAVIDE/GIGI (Davide Calabrese), ALBERTA/MARTA (Alberta Izzo), Regia di Emiliano Cribari.
 
Margherita Fumero ha operato in tutti i settori dello spettacolo: dal film (Bud Spencer, Tomas Miliam, Eli Wallach, Erminio Macario, Rita Pavone, Franco Neri), alla Tv con “Drive In”, “Sabato al Circo”, “Tutto compreso”, “Le volpi della notte”, “Camera caffè”. Nel campo del teatro di prosa, la sua attività è stata intensissima con nomi importanti quali Macario e Carlo Campanini, Gipo Farassino, Enrico Beruschi, Minni Minoprio, Rita Pavone, etc…, sotto la guida di registi come Luigi Squarzina, Massimo Scaglione, Vito Molinari, Gino Landi, Mario Missiroli e altri. Vincitrice del premio televisivo “simpaticissima 1996”, è stata protagonista assoluta di numerosi spettacoli del teatro z, firmati da Pier Giorgio Gili. E’ inoltre madrina del festival nazionale del cabaret ideato (1991) e diretto da Mauro Giorcelli che si tiene a cadenza annuale a Torino. Attualmente e consulente e insegnante dei corsi di recitazione della Gypsy Academy di Torino.
 
Fabrizio Rizzolo ha iniziato la sua carriera nel mondo della Musica ed è arrivato al Cinema passando dal Musical. Col nome d’arte di Brian Ice riesce ad avere successo in Europa, era il 1985, ha venduto centinaia di migliaia di dischi. Un centinaio di concerti più tardi incomincia a scrivere e produrre per conto suo, scrive anche per Tony Esposito e Gloria Gaynor, partecipa ad un Festival di Sanremo Giovani. Con i “Farinei dla brigna” crea un gruppo dialettale moderno molto famoso in Piemonte: "La mia banda suona il rock" di Ivano Fossati è diventata "La me Panda a perd i toch". Passa poi al teatro, al musical, e fonda una sua compagnia (Compagnia delle Coincidenze); comincia a lavorare per la “Compagnia della Rancia”: “Tutti insieme appassionatamente” il musical con la solare e simpatica Michelle Hunziker e il bravissimo Luca Ward. In TV “La freccia nera”, “Centovetrine. Ci sono poi due film: “Tagliare le parti in grigio” premiato al Locarno Film Festival 2007 (regia di Rifranti) e “Dark Resurrection” (regia di Licata, con Sergio Muniz) il film italiano, autorizzato da George Lucas, che ha suscitato molto entusiasmo tra i fans di Guerre Stellari (nel suo giorno di uscita è stato scaricato in internet più di Spiderman 3). www.fabriziorizzolo.it
 

Emiliano Cribari è uno dei giovani registi emergenti scoperti dalla CECCHI GORI con all’attivo già numerosi film e cortometraggi, vincitori di premi e riconoscimenti in tutta Italia.

Scrittore, autore e regista, attualmente sta preparando il suo nuovo lungometraggio, ed alcuni documentari per la RAI.

FILM E CORTI

2007 “Il primo che sorride” (RAI Educational)
2007 “30 anni quasi 21” (lungometraggio).
2006 “La pillola del figlio dopo” (cortometraggio).
2006 “Via Varsavia” (Cecchi Gori Home Video, lungometraggio).
Finalista ai festival “Ciak, Valnerina in corto” e “Ciak, Valnerina estate”.
2006 “Artemia” (cortometraggio).
2005 “Ambiente &' Sviluppo” (Ministero Ambiente e Tutela del Territorio).
2005 “Siamo Pari” (cortometraggio).
2005 “duedilei” (cortometraggio).
2005 “Tuttotorna” (Cecchi Gori Home video, lungometraggio).
2005 “Le parole qui tenute” (rassegna d'arte “Verso I monti dei profumi”).
2005 “Allora: organizziamoci” (Rai Futura, cortometraggio).
2005 “La ricreazione” (Cecchi Gori Home Video, mediometraggio).
2004 “Le cose che so di me” (cortometraggio).
RICONOSCIMENTI PER IL CINEMA
Targa Provincia Catanzaro - “Cortovisione” 2007- “23”
Targa d’argento - “Piccante Film Festival” 2007 - “23”
Miglior attrice Erika Renai - “Corto Circuito” 2007 - “La pillola del figlio dopo”
Selezione - "Tiscali Short Film Festival” 2007 - “La pillola del figlio dopo”
Menzione - “Casarza Ligure“ 2005 - “Le cose che so di me”
Premio Giuria pop. - “Menoditrenta videofilm&flash” 2004 - “Le cose che so di me”
III° posto  - “La pace di Piero” 2003 - “Disamistade”
      Per un approfondimento sulla carriera di Emiliano Cribari: www.lecosechesodime.com
 
Associazione “Ho soltanto chiuso gli occhi”: è un’associ
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl