Test sulle intolleranze alimentari,

Test sulle intolleranze alimentari, I vecchi test di intolleranze alimentari, come quelli del mineralogramma o della disbiosi test, si stanno rivelando una vera e propria bufala per il consumatore.

03/feb/2009 17.25.46 Punto Rada Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I vecchi test di intolleranze alimentari, come quelli del mineralogramma o della disbiosi test, si stanno rivelando una vera e propria bufala per il consumatore. I medici professionisti sono molto più attenti di una volta a queste truffe o ad acquistare macchinette bioelettroniche di dubbia scientificità.

Per realizzare un test di intolleranze veramente scientifico che si avvicini al 90% di affidabilità bisognerebbe investire molto in laboratorio ed attrezzature, in brevetti e tecnologie, in staff altamente qualificato e aggiornamenti professionali.

Non tutti i laboratori possono permettersi investimenti simili né tantomeno un medico o un consulente nutrizionista.

Ma la Daphne Lab nel 2004 ebbe un idea rivoluzionaria: installare in un unico laboratorio le attrezzature necessarie al test intolleranze alimentari, professionale, accreditare il tutto attraverso l'ISO 9001 per la gestione qualitativa, e refertare test conto terzi. Un servizio che in soli cinque anni di attività si è rivelato essere un'idea vincente.

Oggi l'azienda effettua più di 25 test differenti, vanta 750 consulenti daphne point solo sul territorio italiano, una rete di agenti propria, prodotti formulati, tecnologie brevettate, ed uno staff che si può dedicare a tempo pieno solo all'espletamento dei test di intolleranza professionali, dei mineralogrammi, delle disbiosi e dei relativi protocolli di cura.


Oggi la Daphne Lab è l'unica azienda ad aver superato il 94% di affidabilità dei biotest e dei propri sistemi ed essere entrata nella categoria dei test scientifici.
Pertanto, solo dal 2004 in poi possiamo parlare di test di terza generazione i quali hanno raggiunto da studi condotti dall'ASL ripetibilità ed affidabilità del 94%. Questi studi, l’attendibilità dei test MX e tutte le relazioni scientifiche verranno presentate all’ASL Na1 presso l’Ospedale S.Paolo al dipartimento di MnC del Prof. Ottavio Iommelli in una serie sei convegni nell’arco del 2009.
 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl