Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Alimentari Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Alimentari Tue, 21 Aug 2018 14:06:59 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/1 Americas holds the largest market share in the Blockchain Market in Small and Medium Businesses Market Wed, 08 Aug 2018 17:23:19 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/488455.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/488455.html IndustryARC IndustryARC North America holds the largest market share and growth in the Blockchain Market in small and Medium Businesses. Americas region comprises of well-established end user industries which are increasingly employing Blockchain technology for payments, digital identities, and documentation. This is reportedly driving the market in this region. The key end user verticals in this region include health-care and logistics among others.

Selected Value Chain Analysis Done in the Full Report

Blockchain has brought revolutionary changes in SMB (small and medium sized businesses) sector. With Blockchain technology now traders across the globe got an opportunity to exchange confidential information and other transactional activities in an encrypted and veritable environment. This include contract signing, invoicing, insurance policies, and other bill payments. 

Blockchain distances the strain the small companies experience such as teaming up with SMEs (Small and Medium Enterprises) and thus reduce the support cost to a greater extent while keeping the whole procedure secure and transparent. This leads them to pay more attention in scaling up their businesses and because of this, many hucksters alongside patrons are showing great signs of interest in Blockchain technology.

With security comes default, one can be free from all worries of Espionage.

Selected Driving Factors Mentioned in the Report

The multitudinal benefits of  Blockchain technology such as providing a concrete digital records that are auditable and the availability of checking the status of the products in every phase possible are considered to be the major drivers of Blockchain Market for Small and Medium Businesses.

With the growth and future of the $16 trillion international trade market heavily relies upon the easily availability and robustness of financial mechanisms, Blockchain technology emerged as the viable option establishing a clear chain of financial services. This is likely to fuel the growth of the market in the future.

 

To access the full report, browse the link below:

https://industryarc.com/Report/17926/blockchain-market-in-small-medium-business.html 

 

Key Players of Blockchain Market in Small and Medium Businesses:

l Microsoft, IBM, Deloitte, and Infosys are considered to be the key players of Blockchain Market in Small and Medium Businesses

l In 2017 Infosys has created a doc tracking system based on Blockchain for trade finance and started implementing the same with seven private banks.

Blockchain Market in Small and Medium Businesses Market Report is Segmented as Indicated Below:

A. Blockchain Market in Small and Medium Businesses Market By Type 

1. Public

2. Private

3. Consortium

B. Blockchain Market in Small and Medium Businesses Market By Products & Services 

1. Exchanging 

2. Trading & Investment

C. Blockchain Market in Small and Medium Businesses Market By Provider Type 

1. Infrastructure 

2. Protocol Provider

D. Blockchain Market in Small and Medium Businesses Market By Industry 

1. Retail

2. Healthcare

3. Transportation

E. Blockchain Market in Small and Medium Businesses Market By Geography (Covers __ Countries) 

F. Blockchain Market in Small and Medium Businesses Market Entropy

 

What can you expect from the report?

The Blockchain Market in small and medium businesses Market is prepared with the main agenda to cover the Following 20 Points:

1. Market Size by Product Categories

2. Market trends

3. Manufacturer Landscape 

4. Distributor Landscape

5. Pricing Analysis

6. Top 10 End user Analysis

7. Product Benchmarking

8. Product Developments 

9. Mergers & Acquisition Analysis 

10. Patent Analysis 

11. Demand Analysis (By Revenue & Volume) 

12. Country level Analysis (15+) 

13. Competitor Analysis 

14. Market Shares Analysis 

15. Value Chain Analysis 

16. Supply Chain Analysis 

17. Strategic Analysis 

18. Current & Future Market Landscape Analysis 

19. Opportunity Analysis 

20. Revenue and Volume Analysis

 

You can drop an e-mail to sales@industryarc.com to learn more about our consulting services.

 

About IndustryARC: 

IndustryARC is a Research and Consulting Firm that publishes more than 500 reports annually, in various industries such as Agriculture, Automotive, Automation & Instrumentation, Chemicals and Materials, Energy and Power, Electronics, Food & Beverages, Information Technology, and Life Sciences & Healthcare.

IndustryARC primarily focuses on cutting-edge technologies and newer applications in a market. Our custom research services are designed to provide insights on the constant flux in the global supply�“demand gap of markets. Our strong team of analysts enables us to meet the client’s research needs at a rapid speed and with a variety of options.

 

We look forward to helping the client address its customer needs effectively, stay ahead in the market, become the top competitor, and get real-time recommendations on business strategies and deals. Contact us to find out how we can help you today.

]]>
Pizza: meglio il forno a legna o quello elettrico? Wed, 01 Aug 2018 10:15:35 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/487847.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/487847.html Metalpoint Srls Metalpoint Srls  

Nel mondo della cucina sono tante le “sfide” che forse non troveranno mai soluzione: carbonara o amatriciana, pasta o risotto, carne o pesce e molti altri. Non poteva di certo mancarne uno anche sulla pizza, tanto più nel paese, l’Italia, che l’ha inventata. Così, ogni volta che si deve scegliere una pizzeria arriva qualcuno che dice: “Andiamo lì perché la cuociono nel forno a legna”. Ma è davvero così? Il forno a legna è davvero migliore di quello elettrico?

In passato questo dubbio non esisteva per il semplice motivo che molte pizzerie non potevano scegliere ed avevano soltanto il forno a legna, magari quello storico della pizzeria da generazioni. Se pensiamo alla tradizione della pizza napoletana, per esempio, divenuta recentemente patrimonio Unesco, lì la cottura a legna è quasi stabilita per disciplinare. Non fosse altro per quell’aroma derivante dalla cottura nel forno a legna che è tanto apprezzato dagli estimatori.

Il forno a legna: pro e contro

La prima cosa da sottolineare è che il forno non è tutto nella riuscita di una buona pizza. Gran parte del successo deriva dalla materia prima e dall’impasto. L’utilizzo di farine e altri ingredienti scadenti o di scarsa qualità non può portare alla riuscita di un’ottima pizza neanche utilizzando il forno migliore del mondo.

Fondamentale è poi la mano del pizzaiolo. Come in tutti i lavori, ci sono professionisti più o meno bravi, che svolgono questa mansione da più tempo e hanno alle spalle più storia. Alcuni pizzaioli, grazie anche al boom delle trasmissioni culinarie in tv, sono diventate vere e proprie celebrità.

Al forno, dunque, possiamo attribuire un buon 50% della riuscita di una buona pizza. Il forno a legna, come già accennato, ha dalla sua il vantaggio di garantire alla pizza aromi sprigionati dalla combustione del legno. Quel cosiddetto nerofumo distintivo di certe pizze, che però può anche diventare un problema perché potenzialmente cancerogeno. Tuttavia, una manutenzione e una pulizia costanti del forno e della canna fumaria riducono al minimo questi rischi. Da evidenziare il ruolo svolto anche dal tipo di legna utilizzata. Ogni tipo di legno dona aromi differenti e dev’essere un legname pulito, privo di resine e adatto per la cottura degli alimenti.

Tenuto conto, inoltre, che il pizzaiolo deve essere abile a notare i diversi punti di cottura delle pizze nel forno a legna e che quest’ultimo, dopo alcune cotture tende a raffreddarsi, il forno a legna cuoce mediamente una pizza in meno tempo di un forno elettrico.

Il forno elettrico: pro e contro

Quindi, perché bisognerebbe scegliere un forno elettrico? Come già detto, il forno a legna prevede una certa abilità del pizzaiolo nel ruotare le pizze avvicinandole alla fonte di calore. Il forno elettrico, invece, permette una cottura e temperatura costante e uniforme. I più professionali forni per pane e pizze hanno già questa funzione attivabile in automatico. Questo risulta un vantaggio anche per il personale, richiedendo meno abilità. In un forno elettrico, poi, si possono regolare a piacimento le resistenze, giocando così sulle consistenze che vorremo dare alle nostre pizze. In ultimo, il forno elettrico è più sicuro per la salute ed è più facile da pulire.

Quale scegliere? Il fuoco del forno a legna è sicuramente più “romantico”, ma il forno elettrico non ha nulla da invidiare nella riuscita di una pizza perfetta.

 

]]>
Comunicato Stampa:NOVITA’ DAL MONDO ALMAVERDE BIO: ARRIVANO I TÈ FREDDI PESCA E LIMONE DEL SOCIO FRUTTAGEL Tue, 31 Jul 2018 10:14:54 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/487717.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/487717.html Rp Circuiti Rp Circuiti

NOVITA’ DAL MONDO ALMAVERDE BIO: ARRIVANO I TÈ FREDDI PESCA E LIMONE DEL SOCIO FRUTTAGEL

 

Bagnacavallo, 31  Luglio 2018

 

Fruttagel, la società cooperativa licenziataria esclusiva del marchio Almaverde Bio, nella sua continua innovazione di prodotto lancia sul mercato due novità destinate ai bar italiani: i tè freddi al limone e alla pesca biologici, senza conservanti e coloranti e dolcificati con zucchero di canna.

I Tè Almaverde Bio   completano la gamma offerta da Fruttagel per il mercato Horeca che ha visto il lancio, a gennaio scorso, di 4 bevande e 3 nettari di frutta italiana in bottiglia di vetro da 200 ml.

Il  Tè biologico proposto da Fruttagel  risponde ad una crescita costante della domanda di questa bevanda particolarmente apprezzata nella stagione estiva:  l’Italia è al decimo posto nel mondo per consumo di tè freddo con 453 milioni di litri all’anno e una previsione di crescita a doppia cifra nel prossimo triennio.

Secondo i dati Euromonitor International i consumi di Tè “ready to eat” nel mondo sono in crescita costante con incrementi del 40% dal 2011 ad oggi.  Su questo trend molto positivo si innesta poi la sempre più frequente domanda di Tè naturali preferibilmente   biologici, attenti al benessere del consumatore grazie agli ingredienti scelti, alle modalità di produzione e alla dose e tipologia di dolcificanti utilizzati.

Ed è in tale contesto che si colloca la proposta di Fruttagel    con  i tè biologici a marchio Almaverde Bio che uniscono la praticità d’uso (confezione da 500 ml in bottiglia PET)  alla garanzia di benessere del biologico e alla scelta accurata degli ingredienti con  l’utilizzo esclusivo di zucchero di canna per dolcificare.

I Tè Almaverde Bio alla pesca e al limone saranno disponibili a breve oltre che nei bar anche nel negozio on line  Almaverde Bio - https://shop.almaverdebio.it/


Alessandra Ravaioli
                        
RP CIRCUITI MULTIMEDIA SAS
                     Via Guerrazzi, 1 Bologna
                     +39 348 5241954
]]>
Comunicato Stampa Almaverde Bio:arrivano i frullati e gli omogeneizzati 100% Frutta di Natura Nuova per Almaverde Bio Ambiente Mon, 30 Jul 2018 16:52:55 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/487652.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/487652.html Rp Circuiti Rp Circuiti

ARRIVANO I FRULLATI E GLI OMOGENEIZZATI 100% FRUTTA   DI NATURA NUOVA PER ALMAVERDE BIO AMBIENTE

 

 

30.07.2018

 

Per l’alimentazione dei più piccoli la scelta di alimenti garantiti dalla certificazione biologica è sempre più diffusa sul mercato italiano ed europeo.

Per questo da oggi Almaverde Bio Ambiente, la Società specializzata   nei prodotti ambient della galassia Amaverde Bio offre una gamma di novità per i più piccoli: i frullati 100% frutta e gli omogeneizzati di frutta.

La frutta è l’unico ingrediente di questi nuovi prodotti che vanno ad ampliare la gamma di Almaverde Bio Ambiente e che intercettano il bisogno di sicurezza e di benessere per l’alimentazione dei bambini dai quattro mesi in su.

I Frullati 100% Frutta sono proposti in due gusti classici: il mix mela e pera e il mix mela e banana, disponibili nel pratico sacchetto con tappo richiudibile.

Gli omogeneizzati di frutta sono anch’essi proposti al gusto mela/pera e mela banana, unici in Italia in confezioni multiple da quattro vaschette, sono un comodo fine pasto o una merenda per tutti i bambini ma piacciono tantissimo anche agli adulti come salutare spezza fame o per una ricarica dopo lo sport.

Entrambe le novità proposte da Almaverde Bio Ambiente sono composte esclusivamente da frutta biologica, senza conservanti e senza zuccheri aggiunti e sono prodotti con il sistema di estrazione a  a freddo grazie al quale la frutta viene privata dell’aria così da rimanere inalterate la naturalezza del gusto e le caratteristiche organolettiche.

 

Qualità, comodità, sicurezza e benessere sono le linee guida di questi nuovi prodotti pensati per i bambini e per   rassicurare anche le mamme.

I nuovi frullati e omogeneizzati sono disponibili da subito nel negozio on line https://shop.almaverdebio.it/ e saranno presto disponibili anche nei supermercati.

 

 


Ufficio Stampa Almaverde Bio

Alessandra Ravaioli
                        
RP CIRCUITI MULTIMEDIA SA



                     Via Guerrazzi, 1 Bologna
                     +39 348 5241954
]]>
COMUNICATO STAMPA | SANGUIS JOVIS-ALTA SCUOLA DEL SANGIOVESE, IL 10 SETTEMBRE AL VIA LA SUMMER SCHOOL | CLIMA, VITE, CANTINA, MERCATO: COME SARÀ IL SANGIOVESE DEL FUTURO? Wed, 25 Jul 2018 09:42:54 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/487218.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/487218.html Lorella Carresi Lorella Carresi
COMUNICATO STAMPA

Il 10 settembreal via la 2^ edizione della Summer School di Sanguis Jovis-Alta Scuola del Sangiovese
CLIMA, VITE, CANTINA, MERCATO: COME SARÀ IL SANGIOVESE DEL FUTURO?
Il progetto Sanguis Jovis, promosso dalla Fondazione Banfi, è il primo Centro Studi Permanente sul Sangiovese, il vitigno più coltivato in Italia


(Montalcino 24 luglio, 2018) �“ Clima, Vite, Cantina, Mercato: come sarà il Sangiovese del futuro? Questo il tema della 2^ edizione della Summer Schooldi Sanguis Jovis- Alta Scuola del Sangiovese, che si svolgerà nella settimana del 10-14 settembre, 2018.

Potenziamento, difesa e diffusione del valore prodotto dalla vitienologia del Sangiovese di Montalcino e della Toscana in genere, questa la mission di Sanguis Jovis-Alta Scuola del Sangiovese, il primo Centro Studi Permanente sul Sangiovese, il vitigno più coltivato in Italia, progetto nato solo un anno fa grazie alla volontà della Fondazione Banfi.
Al suo attivo ha due edizioni di corsi di approfondimento, la prima Summer School a settembre 2017 e la prima Winter School a Marzo 2018, oltre ad alcuni progetti di ricerca.

Il corso si tienepresso O.CR.A. Officina Creativa dell’Abitare (Via Boldrini 4, Montalcino- Siena) ed è aperto a venti studenti (10 Student, laureati da non più di 18 mesi, e 10 Professional), tutti selezionati con bando di ammissione. I costi di partecipazione dei 10 Student sono coperti per intero da borse di studio offerte da aziende ed istituzioni del territorio. La data ultima per l’invio delle domande è il 10 agosto 2018 ed il bando completo è disponibile sul sito della Fondazione Banfi: https://fondazionebanfi.it/it/sanguis-jovis/formazione.php.
Il cambiamento climatico in atto sta modificando la produzione del vino. Il corso, con particolare attenzione al Sangiovese, ne analizzerà i vari aspetti, da quello enologico e agronomico, a quello di marketing, grazie all’esperienza di docenti ed esperti in materia che porteranno la loro testimonianza ed esperienza a disposizione della classe.
Il Professor Attilio Scienza e il Professor Alberto Mattiacci, rispettivamente Presidente e Direttore di Sanguis Jovis, dall’alto della loro riconosciuta eccellenza in campo scientifico e didattico, garantiranno, come in passato, l’assoluto livello qualitativo ed interdisciplinare dei corsi. Il Presidente della Fondazione Banfi, Rodolfo Maralli, precisa che “Il progetto, di cui la fondazione Banfi è promotrice, è nato nel 2017 nel territorio simbolo del Sangiovese, Montalcino, con il desiderio di accrescere e diffondere la cultura di questo straordinario vitigno, attraverso la ricerca scientifica, la comunicazione della conoscenza e l’alta formazione”.


Per informazioni contattare:
Lorella Carresi �“ PR & Communication Manager - Banfi
e-mail: lorella.carresi@banfi.it - tel.: 0577 840 111
sito web: www.castellobanfi.it
Facebook.com/CastelloBanfi  - Twitter.com/CastelloBanfi - Instagram: Banfi Vini



 
Lorella Carresi
PR & Communication Manager
Banfi S.r.l.
Tel: +39 0577 840 111
Fax: +39 0577 840 471
www.castellobanfi.com

 




NOTA DI RISERVATEZZA

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate. La diffusione, copia o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediata comunicazione al mittente e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.
]]>
Comunicato Stampa: Canova, la società di Apofruit specializzata in bio a marchio Almaverde BIo fa +12% di fatturato Tue, 24 Jul 2018 10:52:14 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/487106.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/487106.html Rp Circuiti Rp Circuiti

PRIMO SEMESTRE 2018 STELLARE PER CANOVA CON +12% DI FATTURATO

 

Longiano  24 Luglio,  2018

 

 

L’ortofrutta bio di Canova la Società specializzata in biologico del gruppo Apofruit   chiude il primo semestre 2018 con una crescita stellare.  Lo attestano le liquidazioni ai produttori stabilite lo scorso 20 giugno, che dimostrano un trend in grandissima evoluzione positiva per il segmento.

I prodotti invernali biologici hanno ottenuto prezzi di liquidazione estremamente favorevoli con il kiwi liquidato a 1,30 euro/Kg, le pere Abate sempre a 1,30 euro/Kg le mele Cripps Pink a ,1,40 , le Fuji e le Inored di pianura a 95 cent /Kg e anche le Golden di pianura a 90 centesimi.

Ottime liquidazioni ai produttori bio di Canova anche per la pera Conference bio liquidata a 1,05 euro/kg.

“ Il biologico e il biodinamico �“ dichiara Ernesto Fornari �“ Direttore di Canova hanno dato input straordinari alle quotazioni dei prodotti  a conferma della crescita dirompente di questo settore in Italia e in Europa.

Non solo le liquidazioni invernali hanno ottenuto risultati stupefacenti �“ prosegue Fornari �“ anche il fatturato dei mesi maggio e giugno è in forte aumento. Nonostante il clima avverso di questa primavera estate che ci ha veramente messo a dura prova abbiamo un +12% di fatturato nel primo semestre, rispetto al pari periodo dello scorso anno.

Spero che questa straordinaria annata �“ conclude Fornari �“ prosegua  e si confermi nel secondo semestre  a dimostrazione della tenuta delle nostre scelte strategiche che puntano, sempre di più, sulla produzione biologica e biodinamica in risposta al bisogno di sicurezza e salubrità dei consumatori di tutta Europa e in difesa dell’ambiente e dei produttori.”

 

 

 

 

Ufficio Stampa Almaverde Bio

Alessandra Ravaioli
                        
RP CIRCUITI MULTIMEDIA SAS
                     Via Guerrazzi, 1 Bologna
                     +39 348 5241954
]]>
«Bergamo è rock» dalla terrazza di Ezio Gritti la cucina suona a ritmo di musica Mon, 23 Jul 2018 10:39:02 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486956.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486956.html Redaclem Redaclem Bergamo è ancora più rock con le creazioni di Ezio Gritti. Lo chef, patron dell’omonimo Ristorante affacciato su Piazza Vittorio Veneto a Bergamo, apre la sua splendida location, venerdì 27 luglio,dalle 20 alle 24, per la 2° edizione della manifestazione «Bergamo è rock», organizzata dal Comune di Bergamo in collaborazione con il DUC e con l'associazione dei commercianti di Bergamo Incentro. E sarà un tripudio di note, cibo e passione.

Dalla terrazza di Gritti le note deglianni ’70 – ’80risuoneranno con l’esibizione live firmata Pillbox, il “duo tascabile” di Luigi Folino e Paolo Negri, Un attimo e sarà subito il periodo degli hippiese del flower power. E a questo sound un po’ ribelle, un po’ romantico, si unirà quello della cucina di Ezio Gritti: pulita, diretta, schietta e mirata. Semplice e mai banale. Di visione e di pensiero. La cucina di colui che non ama farsi chiamare chef, piuttosto “scief” - ovvero semplice, concreto, impegnato, elegante, fantasioso– e che per l’occasione preparerà un menu specialededicato agli anni ’70 e ’80con piatti rivisitati in chiave moderna:

N. 3 snack di benvenuto della cucina

Gamberi di Sicilia in cocktail di salsa rosa al Rum della Martinica

Paglia e fieno Scozia & Scozia...salmone affumicato e whisky

Merluzzo all'acqua pazza

Crêpe Suzette con panna montata

Gelato alla cannella con uvetta al Marsala Riserva

Petit four: gel di Red Bull ai cristalli di zucchero 

Caffè

Acqua minerale Sanpellegrino - Acqua naturale Fonte Bracca
Vino: Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Cantina Bassoli

 

Il Ristorante Ezio Gritti diventa così protagonista di «Bergamo è rock», evento amatissimo dagli appassionati di musica di tutte le età, che quest’anno porterà i partecipanti a vivere un’esperienza mozzafiato sulla suggestiva terrazzadel Ristorante, dove lo sguardo potrà spaziare dall’elegante facciata del Teatro Donizetti alle Mura di Città Alta, cullati dalla musica e coccolati dalle creazioni di Gritti.

 

In caso di pioggia, la serata sarà posticipata al 31 agosto 2018.

La prenotazione è obbligatoria.
Per info e prenotazioni: 
035 246647info@ristoranteeziogritti.it

]]>
Comunicato stampa: cresce la rete delle donne dell’ortofrutta: arriva il sostegno di Anna Casini Assessore all’Agricoltura della Regione Marche Mon, 23 Jul 2018 10:31:16 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486976.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486976.html Rp Circuiti Rp Circuiti
ARRIVA IL SOSTEGNO DI ANNA CASINI ASSESSORE ALL’AGRICOLTURA DELLA REGIONE MARCHE




Monteprandone, 23.07.2018



Quando il verde si tinge di rosa arrivano nuove idee e opportunità.

La rete dell’ortofrutta al femminile si allarga con Anna Casini, Vice
Presidente con delega all’Agricoltura della Regione Marche.

"E' un onore per me -dichiara l’Assessore Anna Casini- essere
insignita proprio in un' azienda, la Orsini e Damiani, che è un fiore
all'occhiello delle Marche e del Piceno , quale socia onoraria
dell'Associazione nazionale donne dell'ortofrutta. Associazione di
recente formazione, tutta al femminile, in grado di coinvolgere tutte
le fasi della filiera. L'agricoltura e l'ortofrutta - prosegue Anna
Casini - hanno bisogno anche di noi e possono raccontare una nuova
storia grazie al contributo delle donne. Ritengo che l'innovazione e
la qualità in tali settori rappresentino i punti cardine per offrire
nuovi elementi di fiducia nei consumatori. All'interno di un mercato
competitivo e di dimensioni geografiche ampie, solo l'eccellenza
permette di distinguersi e vincere le sfide. Auspico che le
imprenditrici e le esperte nel settore ortofrutticolo italiano
coinvolte in tale progetto possano espandersi, unirsi e consolidarsi
per ambire a ruoli ancor più determinanti nello scenario nazionale ed
internazionale"

Così Anna Casini Assessore Agricoltura della Regione Marche ha
sottolineato l’adesione, come Socia Onoraria, alle Donne
dell’ortofrutta.

L’occasione è nata dalla festa per il cinquantesimo anniversario della
Orsini&Damiani. Un’ azienda di grande tradizione che produce e
commercializza ortofrutta fresca declinata in una gamma di proposte
che vanno dalla prima gamma a prodotti innovativi e sorprendenti.

Laura e Alessandra Damiani, Socie delle Donne dell’Ortofrutta, animano
le scelte strategiche dell’Azienda con uno stile ed un approccio
empatico e coinvolgente .

Creatività, entusiasmo, attenzione al consumatore, una nuova
sensibilità alle richieste dei clienti proprie della visione “al
femminile” sono i temi chiave dell’Associazione Donne dell’Ortofrutta
con 67 socie a sette mesi dalla costituzione e tanti progetti in
arrivo.

“La nostra rete al femminile - sottolinea Alessandra Ravaioli -
Presidente dell’Associazione - è una opportunità per tutti - il
confronto e la valorizzazione di idee fresche e innovative saranno la
guida delle nostre attività,” creando opportunità e crescita per le
tante professioniste del settore ortofrutta.”

Per aderire all’Associazione inviare mail ledonnedellortofrutta@gmail.com

]]>
Spente le candeline per il 4° anno di “Italian style cafè- Hopera” Sat, 21 Jul 2018 05:51:26 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486862.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486862.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione  

Una serata che ha confermato il successo e le aspettative della struttura

Una serata ricca di attrazioni, ha permesso di festeggiare brillantemente il quarto anniversario di successi che l’”Italian style cafè- Hopera” in via San Tammaro  a Capua, ha saputo conquistarsi con un crescendo di perfezionamento dell’Accoglienza della propria clientela, attraverso i vari servizi che offre ed un personale altamente qualificato. Una serata riuscitissima, dove circa 500 presenze di invitati ne ha sugellato il successo. Un esito positivo che ha visto un open bar in grande operatività, un servizio di ragazze che operano nella struttura, offrire di continuo agli ospiti le varie proposte di finger food realizzate dallo chef della struttura, il tutto accompagnato dall’attrazione di spettacolo che Iain, ideatrice e conduttrice di “hopera t animation”, ha realizzato ricevendo scroscianti applausi a termine di ogni rappresentazione musicale, con una band del panorama internazionale, o esibizione di artisti in varie arti. A dirigere la struttura Michele Pagliuca, capobarman professionista e socio Aibes ed anche dell’Amira, che gestisce in prima persona un personale qualificatissimo per dare successo a tutti gli eventi che ospita come bar, ristorante, catering e banqueting. A coadiuvare Pagliuca c’è anche la giovane Agata Tagliafierro in qualità di vice direttrice della struttura. Entrando nell’Hopera troviamo un fornitissimo Long bar, di seguito accedendo al giardino, scopriamo un’oasi di verde con al centro una piscina, un’area che d’estate ospita eventi con oltre 200 persone ed a completare la ricettività dell’Hopera c’è una accogliente sala ristorante con 120 coperti. Pur essendo non in zona mare, questo ristorante rispondendo ai gradimenti di cibo da parte dei clienti che preferiscono mangiare pesce, riesce a reperire in miglior pescato dalle vicine zone limitrofe di mare, per servirlo ai propri avventori, con la cura, attenzione, maestria e bravura che lo chef Vincenzo Gaudino, riesce ad esprimere. Ad operare nella struttura sono 10 collaboratori tra camerieri e barristi dei quali 4 iscritti all’Amira come chef de rang, ed una aspirante maître Anna D’Andrea, che è la responsabile di sala. Fra gli ospiti è intervenuto anche Dario Duro vice fiduciario della sezione Napoli dell’Amira. Con Pagliuca il reparto bar che prima era visto solo come una caffetteria, ha cambiato volto divenendo un richiestissimo long con caffetteria al mattino, ed ancora happy hour al pomeriggio con un mega buffet di rosticceria calda e fredda, friggitoria ed altro servendo gli aperitivi e cocktails (fra l’altro molto competitivi nel costo che varia dai 3 ai 5 €), dei quali Michele è un grande artefice. Infatti Michele Pagliuca ha conquistato trofei con partecipazione a numerose gare e campionati Aibes, fino ad aggiungere ai suoi trofei la vittoria nella 42esima edizione del concorso regionale Campania dell’Aibes, svoltosi nello scorso mese di aprile che lo porterà in autunno a partecipare alla finale nazione della kermesse che annualmente svolge la più nota, qualificata e riconosciuta, a livello nazionale, Associazione di esperti del buon bere miscelato. Le giornate dell’Hopera terminano con attraenti long bar e musica live proposta da “Le Tribute Band” venerdì mentre la domenica si esibisce un duo o un trio musicale. Il 36enne Giovanbattista Cirillo, uno dei 4 titolari della struttura insieme a Giorgio e Luigi Borrelli e Nicola Campomaggiore, ci dice: “Ho creato da zero anche in Toscana locali come questo Hopera Capua che, nato come struttura facente parte del franchising Hopera, ideato con prima finalità Dubai, e che possiede locali in centri commerciali, in centro città, al momento rappresenta l’unico garden del progetto Opera, fra l’atro in Italia. Questo stesso progetto garden, doveva essere realizzato a Dubai in 15 strutture di hotel, ma poi non ha avuto seguito. Attualmente Hopera, è operante con questo locale “garden” ed altri 20 in Italia, per lo più in centri commerciali, fra i quali ricordiamo quello di Sorrento, Chieti, Bari, Villa Este, Gorizia, Napoli centro e Vomero ed altri ancora. Abbiamo voluto creare con Capua una struttura polivalente che offre una colazione mattutina, un lunch a mezzogiorno ed in pomeriggio l’aperitivo per trasformarsi in serata in longue bar e ristorante che oltre ad eventi, offre anche la spicciolata dove il nostro chef prepara piatti sia di carne che di pesce con una cucina un po’ rivisitata, con prodotti prevalentemente locali, accompagnati da una scelta di vini anch’essi con predomino campano, che vengono serviti da un personale altamente qualificato, sotto il vigile controllo del direttore della struttura Michele Pagliuca. Sono personalmente un appassionato di buon cibo e ottimi vini, infatti sto frequentando un corso di sommelier con l’Ais perché, a prescindere da me che sono comproprietario di questo locale e quindi ho anche necessità di diventare un intenditore serio di conoscenza dei vini, ritengo che un po’ tutti dovrebbero avere un approccio a questi corsi per scoprire i segreti, le bontà e le sensazioni che la degustazione di un buon bicchiere di vino è in grado di suscitare. In estate possiamo soddisfare circa 350 coperti, mentre in inverno circa 180, ma questo dall’inizio dell’attività è un cantiere aperto, nel senso che man mano si è ingrandito, offrendo sempre nuove possibilità di sviluppo nei vari campi e servizi che l’accoglienza richiede, ed ancor più si ingrandirà e potenzierà nel tempo. Gli orari di apertura per bar ed altro, sono ininterrotti per quasi tutti i 365 giorni dell’anno dalle ore sei del mattino alle due di notte, mentre il ristorante resta aperto tutte le sere dalle ore 20 in poi e la domenica anche ad ora pranzo. Proprio l’estensione di questo terreno mi convinse a realizzare quattro anni fa il bar che fu l’inizio di quest’Hopera alla quale si è poi aggiunto il giardino, poi la sala ristorante ed ancora dopo la piscina, ma abbiamo ancora una villa qui a fianco che, con un bel progetto, intendiamo utilizzare per l’ospitalità di eventi vari, con centro benessere e piscina, anche perché siamo fortissimi nella banchettistica, infatti realizziamo dai 250 ai 300 eventi all’anno. Inoltre, un terrazzo di circa 200mq. che abbiamo su questo locale, tra non molto diverrà qualcosa come terrazza Martini al centro di Milano, con la differenza che di lì si gode la visione delle guglie del Duomo e i tetti della città industriale e qui ci si potrà inebriare la vista scoprendo il bel verde di “Terra di Lavoro”. Da piccolo amavo la musica e mi sono specializzato divenendo un buon batterista, suonando in complessi dei quali fanno parte grandi artisti, poi suonando anche in feste di matrimonio con cantanti partenopei, come è d’uso da noi, ho notato la mia attrazione anche nel contesto della ristorazione ed ho inteso svilupparla. Attualmente il mio primo impegno di lavoro è dedicato a pratica e stampa ed ho voluto sviluppare l’imprenditoria della ristorazione come seconda attività lavorativa un po’ per gioco, ma con tanta passione per esprimere il meglio di me stesso, perché ritengo che qualsiasi cosa si faccia, o vien fatta bene, oppure è meglio non cimentarsi proprio”. L’anniversario di Hopera si è concluso con il taglio di una meravigliosa torta rappresentata dalle lettere del nome del locale, un brindisi augurale a nuovi successi, il tutto mentre lo sguardo dei partecipanti alla festa si alzava verso il cielo illuminato da spettacolari fuochi pirotecnici.

Giuseppe De Girolamo 

 

 

]]>
COMUNICATO STAMPA | DOMANI SABATO 21 LUGLIO A JAZZ&WINE IN MONTALCINOLE ATMOSFERE NEWYORKESI DEGLI IN MOTION BEAT Fri, 20 Jul 2018 08:55:24 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486792.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486792.html Lorella Carresi Lorella Carresi                        

                                                                                 
 comunicato stampa

DOMANI sabato 21 luglio nella Fortezza un’insolita band che raggruppa musicisti di cinque diversi paesi
A Jazz & Wine in Montalcino è il giorno delle atmosfere newyorkesi degli“In Motion Beat”
Nella città toscana appuntamento unico con l’atteso gruppo dal sound inconfondibile
A Jazz & Wine in Montalcino è il giorno delle atmosfere newyorkesi degli “In Motion Beat”. DOMANI sabato 21 luglio, il palcoscenico della Fortezza medievale, ospita la band che raggruppa musicisti di cinque diversi paesi e che porta in Europa il meglio del melting pot della Grande Mela, città dove vivono e lavorano da anni.
Un gruppo dal sound inconfondibile che racconta l’eterogeneo background culturale dei musicisti che lo compongono e che sono Eleni Arapoglou(vocals), Erin Bentlage (vocals), Daniel Rotem (saxophone), Mike Bono (guitar), Christian Li (piano), Luca Alemanno(bass), Roberto Giaquinto (drums).
Ritmo, melodia ed armonia vengono approcciati in un modo nuovo, non convenzionale, ma organico, con uno spirito compositivo e improvvisativo che va oltre le barriere di stili e generi. Un’esperienza tutta da vivere.

Gran finale del festival domenica 22 luglio con l’altra grande star internazionale di questa edizione. Alla Fortezza di Montalcino arriva Christian McBride's New Jawn.
McBride è uno dei musicisti più autorevoli e rispettati del mondo musicale contemporaneo. Vincitore di ben cinque Grammy Awards ha partecipato alla registrazione di più di 300 dischi di ogni genere.
Il suo contrabbasso è il pilastro su cui hanno poggiato gli equilibri di innumerevoli band. Con lui Josh Evans (trumpet), Marcus Strickland (saxophone) e Nasheet Waits (drums).

Tutti gli spettacoli di Jazz & Wine in Montalcino avranno inizio alle ore 21.45.
La rassegna è realizzata grazie alla collaborazione tra l’azienda vinicolaBanfi,la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma, e il Comune di Montalcino.

Informazioni, prenotazioni e biglietti
Proloco Montalcino, 0577 849331 / 348 8855416 - info@prolocomontalcino.com
Informazioni
Banfi 0577 840111 - marketing@banfi.it (anche prenotazioni per i concerti di Castello Banfi)
Informazioni e prenotazioni
Eventbrite


Direzione artistica
Paolo Rubei

Contatti stampa
Sonia Corsi �“ ufficio stampa Jazzin’Around
info@soniacorsi.it- 3351979765

Lorella Carresi �“ PR & Communication Manager - Banfi
lorella.carresi@banfi.it - tel. 0577 840 111



 
Lorella Carresi
PR & Communication Manager
Banfi S.r.l.
Tel: +39 0577 840 111
Fax: +39 0577 840 471
www.castellobanfi.com

 




NOTA DI RISERVATEZZA

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate. La diffusione, copia o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediata comunicazione al mittente e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.
]]>
COMUNICATO STAMPA | VENERDI 20 LUGLIO JAZZ&WINE IN MONTALCINO PRESENTA "AROUND GERSHWIN" Thu, 19 Jul 2018 09:32:02 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486669.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486669.html Lorella Carresi Lorella Carresi                        

                                                                                   comunicato stampa


DOMANI venerdì 20 luglio, il festival celebra il jazz italiano con un progetto che unisce alcuni dei migliori talenti nazionali
Jazz & Wine in Montalcino presenta “Around Gershwin”
Giovanni Tommaso, Rita Marcotulli e Alessandro Paternesi ospiti della rassegna che nasce dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma e il Comune di Montalcino

Jazz & Wine in Montalcino presenta “Around Gershwin” e celebra il miglior jazz italiano. DOMANI,venerdì 20 luglio,sul palco del festival salgono Giovanni Tommaso (c.bass) e Rita Marcotulli (piano) due interpreti che vantano collaborazioni con star internazionali accompagnati da Alessandro Paternesi (drums).
Il trio propone un particolare progetto con un repertorio dedicato a George Gershwin. Un viaggio attraverso celebri standard quali “But not for me” o “Lady be good” che non mancherà di presentare alcune composizioni originali di Giovanni Tommaso, senatore del jazz italiano, all’insegna di un percorso artistico contemporaneo e coinvolgente.

Il festival prosegue sabato 21 luglio con “In Motion Beat”, la band che raggruppa musicisti di cinque diversi paesi e che porta in Europa il meglio del melting pot newyorkese, città dove vivono e lavorano da anni. Il sound del gruppo, rappresenta l’eterogeneo background culturale dei musicisti che lo compongono e che sono Eleni Arapoglou(vocals), Erin Bentlage (vocals), Daniel Rotem (saxophone), Mike Bono (guitar), Christian Li (piano), Luca Alemanno(bass), Roberto Giaquinto (drums).

Gran finale domenica 22 luglio con l’altra grande star internazionale di questa edizione. Alla Fortezza di Montalcino arriva Christian McBride's New Jawn.
McBride è uno dei musicisti più autorevoli e rispettati del mondo musicale contemporaneo. Vincitore di ben cinque Grammy Awards ha partecipato alla registrazione di più di 300 dischi di ogni genere.
Il suo contrabbasso è il pilastro su cui hanno poggiato gli equilibri di innumerevoli band. Con lui Josh Evans (trumpet), Marcus Strickland (saxophone) e Nasheet Waits (drums).


Tutti gli spettacoli di Jazz & Wine in Montalcino avranno inizio alle ore 21.45.


Informazioni, prenotazioni e biglietti
Proloco Montalcino, 0577 849331 / 348 8855416 - info@prolocomontalcino.com

Informazioni
Banfi 0577 840111 - marketing@banfi.it (anche prenotazioni per i concerti di Castello Banfi)
Informazioni e prenotazioni
Eventbrite
montalcinojazzandwine.com




Direzione artistica
Paolo Rubei

Contatti stampa
Sonia Corsi �“ ufficio stampa Jazzin’Around
info@soniacorsi.it- 3351979765

Lorella Carresi �“ PR & Communication Manager - Banfi
lorella.carresi@banfi.it - tel. 0577 840 111





 
Lorella Carresi
PR & Communication Manager
Banfi S.r.l.
Tel: +39 0577 840 111
Fax: +39 0577 840 471
www.castellobanfi.com

 




NOTA DI RISERVATEZZA

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate. La diffusione, copia o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediata comunicazione al mittente e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.
]]>
COMUNICATI STAMPA | GIOVEDI 19 LUGLIO A JAZZ&WINE IN MONTALCINO L'ELEGANZA, IL CARISMA E L'ENERGIA DI BILLY HART QUARTET FT JOSHUA REDMAN Wed, 18 Jul 2018 10:04:44 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486564.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486564.html Lorella Carresi Lorella Carresi                        

                                                                                 
 comunicato stampa del 18 luglio 2018


DOMANI giovedì 19 luglio Jazz&Wine propone uno degli appuntamenti più attesi
A Jazz & Wine in Montalcinol’eleganza, il carisma e l’energia di Billy Hart Quartet ft Joshua Redman
Nella Fortezza medioevale del borgo senese star mondiali danno vita a un concerto imperdibile
Curiosità, attesa ed emozione per l’appuntamento di blasone mondiale che DOMANI,giovedì 19 luglio,propone Jazz & Wine in Montalcino. Nella meravigliosa Fortezza medioevale del borgo toscano arrivano l’eleganza, il carisma e l’energia di Billy Hart Quartet ft Joshua Redman

Joshua Redman, uno degli artisti più acclamati del panorama jazz internazionale, considerato fra i più importanti sassofonisti del mondo non solo per la sua capacità naturale nell’improvvisare ma anche per la sua disponibilità nel far conoscere il jazz ad un pubblico vasto, sale sul palco al fianco del trio del creativo batterista Billy Hart, leggenda del jazz statunitense, dando vita a una vera e propria all stars band, con Ethan Iverson al pianoforte, e Ben Street al contrabbasso.
Un appuntamento che non mancherà di entusiasmare gli appassionati di musica, per una serata che si preannuncia imperdibile.

Nella volontà di celebrare il miglior jazz italiano, il festival prosegue venerdì 20 luglio con “Around Gershwin” lo spettacolo che vede sul palco Giovanni Tommaso (c.bass), Rita Marcotulli (piano) due interpreti che vantano collaborazioni con star internazionali accompagnati da Alessandro Paternesi (drums). Il trio darà vita a un appuntamento trascinante con un repertorio dedicato a celebri standard di George Gershwin e ad alcune composizioni originali di Giovanni Tommaso, tra i senatori del jazz italiano.

Sabato 21 luglioecco “In Motion Beat”, la band che raggruppa musicisti di cinque diversi paesi e che porta in Europa il meglio del melting pot newyorkese, città dove vivono e lavorano da anni. Il sound del gruppo, rappresenta l’eterogeneo background culturale dei musicisti che lo compongono e che sono Eleni Arapoglou(vocals), Erin Bentlage (vocals), Daniel Rotem (saxophone), Mike Bono (guitar), Christian Li (piano), Luca Alemanno(bass), Roberto Giaquinto (drums).

Gran finale domenica 22 luglio con l’altra grande star internazionale di questa edizione. Alla Fortezza di Montalcino arriva Christian McBride's New Jawn.
McBride è uno dei musicisti più autorevoli e rispettati del mondo musicale contemporaneo. Vincitore di ben cinque Grammy Awards ha partecipato alla registrazione di più di 300 dischi di ogni genere.
Il suo contrabbasso è il pilastro su cui hanno poggiato gli equilibri di innumerevoli band. Con lui Josh Evans (trumpet), Marcus Strickland (saxophone) e Nasheet Waits (drums).

Tutti gli spettacoli di Jazz & Wine in Montalcino avranno inizio alle ore 21.45.

La rassegna è realizzata grazie alla collaborazione tra l’azienda vinicolaBanfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino.


 
Informazioni, prenotazioni e biglietti
Proloco Montalcino, 0577 849331 / 348 8855416 - info@prolocomontalcino.com

Informazioni
Banfi 0577 840111 - marketing@banfi.it (anche prenotazioni per i concerti di Castello Banfi)
Informazioni e prenotazioni
Eventbrite
montalcinojazzandwine.com




Direzione artistica
Paolo Rubei

Contatti stampa
Sonia Corsi �“ ufficio stampa Jazzin’Around
info@soniacorsi.it- 3351979765

Lorella Carresi �“ PR & Communication Manager - Banfi
lorella.carresi@banfi.it - tel. 0577 840 111





 
Lorella Carresi
PR & Communication Manager
Banfi S.r.l.
Tel: +39 0577 840 111
Fax: +39 0577 840 471
www.castellobanfi.com

 




NOTA DI RISERVATEZZA

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate. La diffusione, copia o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediata comunicazione al mittente e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.
]]>
COMUNICATO STAMPA | A MONTALCINO E' TEMPO DI TANGO JAZZ: DOMANI, MERCOLEDI 18 LUGLIO, NELLA FORTEZZA DI MONTALCINO LA JAZZ&WINE ORCHESTRA DIRETTA DA MARIO CORVINI OSPITA IL SASSOFONISTA E COMPOSITORE ARGENTINO JAVIER GIROTTO Tue, 17 Jul 2018 09:46:19 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486387.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486387.html Lorella Carresi Lorella Carresi  comunicato stampa

DOMANI mercoledì 18 luglio nella Fortezza di Montalcino la Jazz & Wine Orchestradiretta da Mario Corvini ospita il sassofonista e compositore argentino Javier Girotto
A Montalcino è tempo di tango jazz
Nelle terre di Siena prosegue Jazz&Wine, la rassegna che nasce dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino
Il tango jazz in versione orchestrale come non l’avete mai sentito: è quanto promette l’appuntamento che domani, mercoledì 18 luglio propone Jazz & Wine in Montalcino.
Protagonista laJazz & Wine Orchestra diretta da Mario Corvini, che come ogni anno dà il via ai concerti nella Fortezza di Montalcino con un grande ospite internazionale. L’energica big band di quasi 20 elementi nata per celebrare il matrimonio tra vino e jazz che ha reso questo festival famoso nel mondo, ospiterà per questa ventunesima edizione il sassofonista e compositore argentino Javier Girotto.
Due i set: si comincia con “Our Monk”, progetto dedicato alla musica di Thelonious Monk,preso come modello e riferimento per il suo approccio esecutivo eclettico e originale, per poi intraprendere un viaggio che approdi alle sonorità tradizionali argentine del tango riletto in chiave jazz.
Una scommessa vinta quella della Jazz & Wine Orchestra: tra i primissimi credere in un progetto come questo, oggi l’orchestra, che si è aggiudicata il premio SIAE, è presente nei migliori festival nazionali ed è resident orchestra al festival di Montalcino dal 2015.

La rassegna che nasce dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino, prosegue poi giovedì 19 luglio con un appuntamento di blasone mondiale: sul palco arrivano l’eleganza, il carisma e l’energia di Billy Hart Quartet ft Joshua Redman.
Joshua Redman, uno degli artisti più acclamati del panorama jazz internazionale, considerato fra i più importanti sassofonisti del mondo, sale sul palco al fianco del trio del batterista Billy Hart, leggenda del jazz statunitense, dando vita a una vera e propria all stars band, con Ethan Iverson al pianoforte, e Ben Street al contrabbasso. Un appuntamento assolutamente da non perdere.

Nella volontà di celebrare il miglior jazz italiano, il festival propone “Around Gershwin” lo spettacolo che venerdì 20 luglio vede sul palco Giovanni Tommaso (c.bass), Rita Marcotulli (piano) due interpreti che da anni vantano collaborazioni con star internazionali accompagnati dal talentuosoAlessandro Paternesi (drums). Il trio darà vita a un appuntamento trascinante con un repertorio dedicato a celebri standard di George Gershwin e ad alcune composizioni originali di Giovanni Tommaso, tra i senatori del jazz italiano.

Il festival proseguesabato 21 luglio con “In Motion Beat”, la band che raggruppa musicisti di cinque diversi paesi e che porta in Europa il meglio del melting pot newyorkese, città dove vivono e lavorano da anni. Il sound del gruppo, rappresenta l’eterogeneo background culturale dei musicisti che lo compongono e che sono Juana Luna (vocals), Erin Bentlage (vocals), Daniel Rotem (saxophone), Mike Bono (guitar), Christian Li (piano), Luca Alemanno (bass), Roberto Giaquinto (drums).

Gran finale domenica 22 luglio con l’altra grande star internazionale di questa edizione. Alla Fortezza di Montalcino arriva Christian McBride's New Jawn.
McBride è uno dei musicisti più autorevoli e rispettati del mondo musicale contemporaneo. Vincitore di ben cinque Grammy Awards ha partecipato alla registrazione di più di 300 dischi di ogni genere.
Il suo contrabbasso è il pilastro su cui hanno poggiato gli equilibri di innumerevoli band. Con lui Josh Evans (trumpet), Marcus Strickland (saxophone) e Nasheet Waits (drums).


Tutti gli spettacoli di Jazz & Wine in Montalcino avranno inizio alle ore 21.45.
 
Informazioni, prenotazioni e biglietti
Proloco Montalcino, 0577 849331 / 348 8855416 - info@prolocomontalcino.com

Informazioni
Banfi 0577 840111 - marketing@banfi.it (anche prenotazioni per i concerti di Castello Banfi)
Informazioni e prenotazioni
montalcinojazzandwine.com
eventbrite.it


Direzione artistica
Paolo Rubei

Contatti stampa
Lorella Carresi �“ PR & Communication Manager - Banfi
lorella.carresi@banfi.it - tel. 0577 840 111

Sonia Corsi �“ ufficio stampa Jazzin’Around
info@soniacorsi.it- 3351979765




 
Lorella Carresi
PR & Communication Manager
Banfi S.r.l.
Tel: +39 0577 840 111
Fax: +39 0577 840 471
www.castellobanfi.com

 





NOTA DI RISERVATEZZA

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate. La diffusione, copia o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediata comunicazione al mittente e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.
]]>
COMUNICATO STAMPA | MARTEDì 17 LUGLIO A CASTELLO BANFI SI ALZA IL SIPARIO SULLA VENTUNESIMA EDIZIONE DI JAZZ&WINE IN MONTALCINO CON L'ENERGIA CONTAGIOSA DEI DIRTY SIX Mon, 16 Jul 2018 10:50:00 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486265.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486265.html Lorella Carresi Lorella Carresi                                                                                                                                                                                                                                                                  comunicato stampa

Martedì 17 luglio a Castello Banfi, il sound accattivante del "contemporary jazz” apre la ventunesima edizione del festival che propone una settimana con i grandi protagonisti della musica jazz internazionale
Si alza il sipario su Jazz & Wine in Montalcinocon l’energia contagiosa dei Dirty Six
Al via la rassegna che nasce dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino

Partenza strepitosa per la ventunesima edizione di Jazz & Wine in Montalcino, il festival che nasce dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma e il Comune di Montalcino.

Martedì 17 luglio,nel suggestivo Castello Banfi, a dare il via a quella che ormai è una delle rassegne più longeve e conosciute nel panorama musicale italiano saranno i Dirty Six con una performance imperdibile che apre una settimana all’insegna dei grandi protagonisti del jazz mondiale.
Il sound fresco ed accattivante del "contemporary jazz”, sarà il filo conduttore della performance che riunisce sul palco il meglio del jazz italiano di questi ultimi anni: Daniele Scannapieco (sax), Claudio Filippini (piano), Lorenzo Tucci (drums), Tommaso Scannapieco (bass), Gianfranco Campagnoli (trumpet) e Roberto Schiano (trombone).  Nata da un’idea del pianista Claudio Filippini e ispirata agli Snarky Puppy,la parola d’ordine di questa band è energia, per un viaggio fatto di atmosfere rhythm and blues, jazz, funky in linea con le nuove tendenze groovyche si stanno facendo strada nel circuito newyorkese.
La collaborazione con L’Eroica®  arricchirà la giornata di apertura di questa 21^ edizione di Jazz&Wine in Montalcino. In programma, infatti, un percorso su strade bianche che attraversano i magnifici paesaggi della Val d’Orcia e delle Crete Senesi, per un totale di 40 km.  La partenza è dalla Fortezza di Montalcino alle 17:00, con rientro su Montalcino alle 19:30. Oltre alle bici da Eroica, sarà possibile noleggiare anche delle Gravel, tutto gratuitamente, inclusa l’apericena presso OCRA. Alle 21:00 è previsto il trasferimento a Castello Banfi per il concerto dei Dirty Six.

Immancabilemercoledì 18 luglio l’appuntamento con la Jazz & Wine Orchestra diretta da Mario Corvini, che come ogni anno dà il via ai concerti nella Fortezza di Montalcino con un grande ospite internazionale. L’energica big band di quasi 20 elementi nata per celebrare il matrimonio tra vino e jazz, che ha reso questo festival famoso nel mondo, ospiterà il sassofonista e compositore argentino Javier Girottoall’insegna di un tango jazz in versione orchestrale come non l’abbiamo mai sentito.
Una scommessa vinta quella della Jazz & Wine Orchestra: tra i primissimi credere in un progetto come questo, oggi l’orchestra, che si è aggiudicata il premio SIAE, è presente nei migliori festival nazionali ed è resident orchestra al festival di Montalcino dal 2015.

Giovedì 19 luglio ecco il primo di due grandi appuntamenti di blasone mondiale a cui Jazz & Wine ci ha abituato: sul palco l’eleganza, il carisma e l’energia di Billy Hart Quartet ft Joshua Redman.
Joshua Redman, uno degli artisti più acclamati del panorama jazz internazionale fortemente voluto dal festival, considerato fra i più importanti sassofonisti del mondo, sale sul palco al fianco del trio del batterista Billy Hart, leggenda del jazz statunitense, dando vita a una vera e propria all stars band, con Ethan Iverson al pianoforte, e Ben Street al contrabbasso. Un appuntamento assolutamente da non perdere.

Nella volontà di celebrare il miglior jazz italiano, il festival propone “Around Gershwin” lo spettacolo che venerdì 20 luglio vede sul palco Giovanni Tommaso (c.bass), Rita Marcotulli (piano) due interpreti che da anni vantano collaborazioni con star internazionali accompagnati dal talentuosoAlessandro Paternesi (drums). Il trio darà vita a un appuntamento trascinante con un repertorio dedicato a celebri standard di George Gershwin e ad alcune composizioni originali di Giovanni Tommaso.

Il festival proseguesabato 21 luglio con “In Motion Beat”, la band che raggruppa musicisti di cinque diversi paesi e che porta in Europa il meglio del melting pot newyorkese, città dove vivono e lavorano da anni. Il sound del gruppo, rappresenta l’eterogeneo background culturale dei musicisti che lo compongono e che sono Eleni Arapoglou (vocals), Erin Bentlage (vocals), Daniel Rotem (saxophone), Mike Bono (guitar), Christian Li (piano), Luca Alemanno (bass), Roberto Giaquinto (drums).

Gran finale domenica 22 luglio con l’altra grande star internazionale di questa edizione. Alla Fortezza di Montalcino arriva Christian McBride's New Jawn.
McBride è uno dei musicisti più autorevoli e rispettati del mondo musicale contemporaneo. Vincitore di ben cinque Grammy Awards ha partecipato alla registrazione di più di 300 dischi di ogni genere.
Il suo contrabbasso è il pilastro su cui hanno poggiato gli equilibri di innumerevoli band. Con lui Josh Evans (trumpet), Marcus Strickland (saxophone) e Nasheet Waits (drums).

Tutti gli spettacoli di Jazz & Wine in Montalcino avranno inizio alle ore 21.45.
 
Informazioni, prenotazioni e biglietti
Proloco Montalcino, 0577 849331 / 348 8855416 - info@prolocomontalcino.com

Informazioni
Banfi 0577 840111 - marketing@banfi.it (anche prenotazioni per i concerti di Castello Banfi)
Informazioni e prenotazioni
montalcinojazzandwine.com
eventbrite.it


Direzione artistica
Paolo Rubei

Contatti stampa
Lorella Carresi �“ PR & Communication Manager - Banfi
lorella.carresi@banfi.it - tel. 0577 840 111

Sonia Corsi �“ ufficio stampa Jazzin’Around
info@soniacorsi.it- 3351979765



 
Lorella Carresi
PR & Communication Manager
Banfi S.r.l.
Tel: +39 0577 840 111
Fax: +39 0577 840 471
www.castellobanfi.com

 




NOTA DI RISERVATEZZA

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate. La diffusione, copia o qualsiasi altra azione derivante dalla conoscenza di queste informazioni sono rigorosamente vietate. Qualora abbiate ricevuto questo documento per errore siete cortesemente pregati di darne immediata comunicazione al mittente e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.
]]>
Roma, si conclude "Conoscere l'Alcol 2018" Sat, 14 Jul 2018 17:24:34 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486164.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486164.html Ufficio Stampa Ufficio Stampa Come nella passata edizione, anche quest'anno la sesta edizione di “CONOSCERE L’ALCOL”, campagna sociale di sensibilizzazione sul consumo a basso rischio delle bevande alcoliche, in linea con gli obiettivi di “GUADAGNARE SALUTE”, il programma sostenuto dal Ministero della Salute per la promozione di stili di vita salutari si concluderà il 14 e 15 luglio presso il Centro Commerciale Porta di Roma in Via Lionello, 201. Ammesso che non esiste un consumo di alcol sicuro per la salute, qualora si scelga di bere è importante farlo in maniera consapevole e responsabile. Inoltre gli Under 18, ma anche chi si mette alla guida e le donne in gravidanza e allattamento non devono in nessun caso bere  alcolici.

L’obiettivo principale di CONOSCERE L’ALCOL, campagna sociale di comunicazione e sensibilizzazione sul consumo a basso rischio e informato di bevande alcoliche realizzata da primarie aziende di produzione e commercializzazione di spirits, vino e birra come DIAGEO e PERNOD RICARD in collaborazione con AUCHAN, RETAIL ITALIA (con le insegne AUCHAN e SIMPLY) e GALLERIE COMMERCIALI ITALIA,  è quindi quello di far acquisire ai cittadini che scelgono di bere la piena cognizione dell’importanza di un consumo di bevande alcoliche a basso rischio così come la necessità di astenersi dal consumo in particolari situazioni o fasi della vita.

]]>
Agromonte e il pomodorino ciliegino fanno il bis a New York Fri, 13 Jul 2018 10:10:35 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486089.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486089.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità L’azienda ragusana produttrice di salse, sughi, passate e conserve, viene premiata per il secondo anno consecutivo agli Italian Food Awards USA 2018.

New York,luglio 2018 – Un anno di cambiamenti ma soprattutto di soddisfazioni per Agromonte, l’azienda che ha esportato in Italia e all’estero l’artiginalità della salsa di pomodorino ciliegino siciliano, infatti vince per il secondo anno consecutivo gli Italian Food Awards USA. Un prestigioso riconoscimento dedicato alle eccellenze italiane che operano negli USA, tenutosi anche quest’anno in occasione della famosa fiera alimentare Summer Fancy Food Show di New York.

La cerimonia di premiazione che ha avuto luogo presso il Javits Convention Center (River Pavillon) , ha visto gareggiare complessivamente 160 prodotti provenienti da 96 aziende italiane espositrici in fiera. Dei partecipanti solo 14 sono stati selezionati e premiati per le rispettive categorie da una giuria composta da retailer, importatori e distributori statunitensi.

“Siamo orgogliosi  di vincere questo riconoscimento per il secondo anno consecutivo, perché  rappresenta una riconferma del nostro impegno verso la ricerca costante di innovazione, se pur nel rispetto della tradizione e della qualità di materie prime certificate.” Dichiara Miriam Arestia, marketing manager di Agromonte, dopo la cerimonia di premiazione.

Ad aggiudicarsi il riconoscimento fra i prodotti del gruppo siciliano, per la categoria Salse e Conserve, è stata la linea delle salse pronte Bio, composta da tre referenze: la salsa di pomodoro ciliegino, quella al basilico ed infine quella al peperoncino. Una linea realizzata con pomodorini ciliegini coltivati con metodo biologico certificato, raccolti ancora manualmente e lavorati con procedimenti semplici e genuini. Una combinazione vincente che ha saputo incontrare il gusto del consumatore americano, grazie alla qualità delle materie prime e all’innovazione apportata durante l’anno nell’ambito del loro marketing mix (packaging, comunicazione, livello di servizio offerto, formati, gamma, formula di preparazione, sosteniblità ecc…).

Infatti, a partire da dicembre 2017, Agromonte ha attuato diversi cambiamenti e modifiche all’intera gamma dei propri prodotti, a partire dal packaging, sino al servizio, per offrire al consumatore un prodotto sempre nuovo e vicino alle proprie esigenze.

Gli Italian Food Awards USA organizzati da Italianfood.net, sono il progetto integrato internazionale B2B del Gruppo Editoriale Food, realizzato con il supporto di Speciality Food Association (SFA) e Universal Marketing, creato per catalizzare l’attenzione sul consumatore americano per gli alimenti di qualità certificata, caratterizzati da ingredienti naturali e innovazione sostenibile.

]]>
LINEA DRESSING DEVELEY Thu, 12 Jul 2018 16:35:49 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486036.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/486036.html Voltan Way: la nuova filosofia del gusto e della q Voltan Way: la nuova filosofia del gusto e della q
Gentilissimi, 

​vi invio in allegato documentazione stampa del nostro 
​​
cliente 
​DEVELEY 
per l'inserimento redazionale sulle testate e mezzi da voi gestiti. 

LA LINEA DRESSING DEVELEY SCALA LE VETTE DEL GUSTO CON 5 MAGNIFICHE SPECIALITA’

I gusti sfiziosi dei nuovi Dressing, 100% ingredienti naturali ed ora nel formato da 230ml, rivoluzioneranno la voglia di assaporare fresche e accattivanti ricette. 

Ci attende una primavera saporita e leggera, naturalmente di successo.

 

Si sono vestite a nuovo e sono pronte ad entrare in azione sotto il segno della versatilità: questa primavera Develey proietta sulla tavola degli italiani le 5 Magnifiche Specialità della nuova Linea Dressing, condimenti versatili e gustosi con ingredienti 100% naturali, una vera e propria squadra di eroine del gusto!

 

Prodotti solo con ingredienti di prima qualità, saranno infatti Dressing Yogurt, Dressing Erbette, Dressing Caesar, Dressing Tzatziki e Dressing Cocktail, a invadere di piacere le pietanze, offrendo ciascuno un gusto diverso e incredibile, che sconfiggerà la routine ed asseconderà la voglia di assaporare qualcosa di inaspettato e assolutamente strepitoso!

 

Esaltare il carattere delle più diverse specialità gastronomiche, dalle verdure ai piatti di pesce, carne, legumi, uova, finger food e molto altro, è solo il punto di partenza delle nuove salse della Linea Dressing che sono prodotte con meno grassi e meno calorie rispetto alle ricette tradizionali! Tutte le referenze garantiscono l’alta qualità delle materie prime, selezionate in base ai più severi standard qualitativi, sono prive di glutine, conservanti, coloranti ed esaltatori di sapidità, ideali anche per un’alimentazione vegetariana.

 

Adattabili e gustosi, i condimenti della gamma Dressing mirano a scatenare l’innovazione in cucina e favorire il piacere. Dressing con Yogurt, dalla consistenza particolarmente cremosa e dal sapore acidulo, è ideale per insalate verdi, radicchio, cetrioli e patate; Dressing Erbette, con il profumo delle erbe aromatiche, tra cui aneto, prezzemolo ed erba cipollina impreziosisce tutti i tipi di verdura ed è ottimo anche per sfiziosi involtini di zucchine, robiola e prosciutto; Dressing Caesar, dalla ricercata ricetta con formaggio grattugiato, esalta il sapore della carne e degli ortaggi, per mischiare gustosità diverse; Dressing Tzatziki, ispirato alla tradizione greca è perfettamente bilanciato nei sapori dell’aglio, cetriolo e menta; e per finire anche Dressing Cocktail, una ricetta completamente nuova, un’alternativa leggera e con meno calorie rispetto alla salsa rosa tradizionale, per condire sfiziosi finger food.  

Per farsi riconoscere da tutti, i nuovi Dressing Develey si presenteranno in una veste super moderna e in un formato da 230ml, che renderà più facile il dosaggio grazie al collo ristretto. La bottiglia in vetro, riutilizzabile e riciclabile, ne garantirà inoltre la perfetta conservazione. 


​Allego l'immagine di Dressing Yogurt, Dressing Caesar, Dressing Cocktail e uno scatto dell'intera linea Dressing. ​


Ringraziando​vi anticipatamente per l'attenzione che dedicher
​ete​
 a questo 
​cliente​
, rimango a disposizione per qualsiasi delucidazione o richiesta in merito. 

Colgo l'occasione per porger
​V
i i più cordiali saluti. 


​Chiara​
 ​

Chiara Russo
Studio Monika Carbonari
via Turazza, 48/B
35128 Padova
tel 049/775020 - fax 049/8072022
chiara.russo@studiomonikacarbonari.it
www.studiomonikacarbonari.it
---------------------------------------------

]]>
While this improved the boredom issue of people playing Thu, 12 Jul 2018 09:56:58 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485944.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485944.html rsgoldfastcom rsgoldfastcom [T]he unique items necessary to be made in this way that made them generally helpful for a wide variety of builds, and also to create a reason to path of exile currency keep fighting the Elder many times, or the items would feel as though they had no value.


The general design of a lot of older uniques is that they are intended for a large variety of builds. Because of this, the attention on these layouts are attributes, diseases, fees, curses and auras.


Given the central nature of maps in War for the Atlas, the characteristic itself entailed a fantastic deal of time in development. It has been a work in progress within the duration of the last growth, but also during the lifespan of PoE itself. The design of this machine is driven by two design goals: Random amounts are critical and "anywhere can be a practical end-game". Most interestingly, GGG looked at issues impacting the ARPG genre in general and how it intended to address the boredom That Lots of players find at end game:


The big issue we faced when the end-game was in the state was staleness of the end locations. Players who desired to find the best items and make the most experience were made to repeat the exact same few areas repeatedly. While the arbitrary levels were doing a great deal of work, we needed a lot more variety. In the 0.8.6 patch, we included a distinctive end-game known as the Maelstrom of Chaos. This was a set of sequential regions that sprucing upwards in trouble degree, with random monsters and arbitrary tilesets (from a variety of eight).


While this improved the boredom issue of people playing the more guide same areas repeatedly, it created an entirely new problem that we hadn't seen before: articles difficulty entitlement. It was quite frustrating, watching people intentionally sabotage their own development and then getting angry about it. Finally we realised that the truth: the game design was to blame and had to change. We needed to locate a system that created players feel great about enjoying at the right level for their own progression.

]]>
CS e INVITO_Evento “Te le do io le Bollicine” Wed, 11 Jul 2018 12:42:27 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485855.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485855.html Comunicato Stampa Comunicato Stampa

Spett. Redazione/Egregi Colleghi,

di seguito ed in allegato troverete rispettivamente comunicato stampa, locandine e immagini di "Te le do io le bollicine", evento che si svolgerà lunedì 16 luglio dalle ore 19.30 in poi presso il Nabilah.

L'appuntamento - incentrato sul mondo delle bollicine abbinate a piatti cucinati da chef di livello (stellati e non) - è organizzato dall'Associazione Italiana Sommelier che in tale occasione festeggia il termine dell'anno sociale. 

La presente e-mail vale anche come invito. 
Rimaniamo in attesa di vostre notizie circa le pubblicazioni e le richieste di accredito.

 

Cordiali saluti 

 

 

“Te le do io le Bollicine” 
Piatti stellati, champagne e spumanti italiani il 16 luglio protagonisti al Nabilah

 

 

Bollicine e piatti stellari. L’Associazione Italiana Sommelier e il Nabilah organizzano “Te le do io le Bollicine”. Lunedì 16 luglio, dalle ore 19.30, nel beach club di via Spiaggia Romana 15 (Bacoli), torna, come da tradizione, l'esclusivo evento che giunge alla sua X edizione e viene organizzato per festeggiare, in grande stile, la chiusura dell'anno di attività dell’AIS  con calici di champagne e spumanti. 
Decine di chef di rinomata professionalità, anche stellati, partecipano all'organizzazione di "Te le do io le Bollicine". Protagonisti, quest’anno, Pasquale Palamaro, Domenico Iavarone, Lino Scarallo, Marianna Vitale e Luciano Villani, che prepareranno deliziosi primi piatti con la pasta fornita dai pastifici gragnanesi de “La Selezione”. 
Il format della kermesse prevede: banchi d’assaggio dedicati alla somministrazione di champagne e bollicine, a cura dei sommelier dell’AIS Napoli; e postazioni food con le migliori firme del panorama gastronomico campano e italiano (antipasti, primi, secondi, pizza, panini, ostriche, formaggi e salumi). 
Tra i piatti esclusivi del menù di "Te le do io le Bollicine":  cannolo con crudo di sgombro e cappuccino caprese; “Te le do io le lumachine”; polpo, limone e bollicine;  biscuit al pistacchio, bavarese alle bollicine e composta di lamponi. 
Renderanno ancora più frizzante la serata la musica dal vivo e la selezione dei brani a cura di Ciro Cacciola, in arte dj Cerchietto, che sarà in consolle durante l’evento.

 

Programma

19.30 Start

19.30 Aperitivo + Oyster Bar

20.30 Stappo “AIS” e apertura banchi d’assaggio

21.15 Apertura punti restaurant zona Garden

22.00 Stelle e Pasta (Cooking Show e degustazioni a cura di chef stellati)

22.30 Consegna diplomi AIS Corso Sommelier n. 89

23.00 Apertura punti Sreet Food & More (zona piscina) + Champagne Bar

23.00 DJ Set

 

 

Food 

Oyster Experience a cura di Vincenzo Supino

Old Friends

Tarallificio Tonino

Malafronte Panificio

Olio Guglielmi
 
ONAF Napoli con i formaggi della famiglia BUSTI e i salumi LEVONI 

Carmasciando

Tempio dei formaggi
 
 

Kuma 65

La Locanda del Testardo

La Fescina

Liv Bistrot

Mamma Elena

Le Lune Bistrot

Il Falangone

Maria Rosaria canò

Masseria Guida

Masseria Alaia

Locanda Rei 

Mosè a Ridosso

La Playa

 

Chef Stellati

Palazzo Petrucci* con Lino Scarallo

Sud Ristorante* con Marianna Vitale

La Locanda del Borgo Aquapetra* con Luciano Villani

Indaco* con Pasquale Palamaro

Josè Villa Guerra 

 

 

Area street food

Chamade

Macelleria Hamburgheria Da Gigione

Da Pasqualino

Happy Hours

Caseari Cautero

Casa de Rinaldi

Olio e pomodoro 

 

 

 Dessert

Sweet Emotions

Pasticceria Lisita

Kiwi SunGold Zespri

 

Wine

Banco d’Assaggio PROPOSTA VINI

Una selezione di bollicine da uve autoctone italiane, dalle Alpi alla Sicilia

Metodo Classico:

Rosè Brut S-ciopét �“ Pelaverga �“ Castello di Verduno

Bianco Dosaggio Zero �“ Erbaluce, Timorasso, Cortese, Moscato �“ Erpacrife

Groppello Brut Nature Paxtibi Bianco dal Nero �“ Zuliani

Blanc de Sers Brut Nature �“ Vernaza, Valderbara, Nosiola �“ Casata Monfort

Vernaza Belle �“ Pravis

Raboso Rosato Brut Redentor �“ Tessère

Pignoletto Millesimato 1877 �“ Lodi Corazza

Lambrusco di Modena �“ Paltrinieri

Pas Dosé Dalnero �“ Montepulciano, Sangiovese �“ Strologo

Vinudilice �“ Alicante Grecanico, Minnella �“ I Vigneri

Nerello Mascalese Rosé Extra Brut �“ Murgo

Metodo Martinotti:

Timorasso Terre di Libarna Colli Tortonesi Brut - Poggio

Prosecco Superiore Brut Conegliano Matiù �“ L’Antica Quercia

Ribolla Gialla Brut �“ Komjanc

Metodo Familiare:

Schiava Belle Frizzante Sui Lieviti �“ Francesco Poli

Silvo Frizzante Sui Lieviti �“ Varietà resistenti �“ Villa Persani

Naturalmente Frizzante Sui Lieviti �“ Glera �“ Casa Belfi

Roncaie Frizzante Sui Lieviti �“ Garganega �“ Menti

Boschera Colli Trevigiani Frizzante Sui Lieviti �“ Zanon Eros

Z Frizzante Sui Lieviti �“ Vermentino �“ Quartomoro

 

Banco dedicato

Bellavista, Foss Marai, Fontanafredda

 

Banco d’assaggio collettivo

Cantine Carputo, Franciacorta Turra, Ca' del Bosco, Tenuta Cavalier Pepe, Cantine del Mare, Cantine Astroni, Contratto, Ferghettina, Montelvini, Feudi di San Gregorio, Fontanavecchia, Piatti, Sella&Mosca, Vino&Design, Cava Segura Viudas, Braida, Dogliotti, Cantine Iovine 1890, Capri Moonlight.






Grazia Guarino


FB: Grazia Guarino 
TWITTER: @gnamgnamstyle - @GraziaGuarino_
INSTAGRAM: graziaguarino_gnamgnamstyle
LINKEDIN: Grazia Guarino



]]>
Comunicato Stampa:il biologico Almaverde Bio investe sul futuro con Canova: 12 nuovi giovani assunti in un anno Tue, 10 Jul 2018 14:54:54 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485757.html http://www.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/485757.html Rp Circuiti Rp Circuiti



Il biologico di Canova investe sul futuro: in un anno assunti dodici  giovani   tecnologi alimentari e  agronomi di talento

 

Longiano, 10 Luglio 2018

 

In un contesto come quello attuale dove la disoccupazione giovanile  è  stabilmente e drammaticamente intorno al. 31,7% in Italia (Fonte Istat), spicca per lungimiranza la scelta di Canova, la Società del Gruppo Apofruit leader italiana per l’ortofrutta biologica.

Canova, negli ultimi anni e sempre più in futuro, deve il suo successo anche sulla scelta di investire sui giovani.

Sono ben dodici  i giovani di talento, laureati in scienze e tecnologie alimentari e in Scienze agrarie  all’Università di Bologna che sono  entrati a far parte del team di vertice dell’azienda romagnola, con sede a Longiano in provincia di Forlì/Cesena.

 

Del resto il biologico è un settore in grande ascesa che per sua natura occupa figure professionali molto specializzate e di recente formazione.

Canova rappresenta un network di produttori distribuiti su tutto il territorio nazionale con una rete anche in Spagna e in Francia.

Produce oltre 100 referenze di ortofrutta fresca   declinata su una gamma di offerta che va dal prodotto tal quale alla verdura di prima gamma evoluta, al prodotto pronto di IV gamma sia di verdura che di frutta, alla V gamma di verdura ricettata, alla frutta tagliata e pronta da mangiare, alle macedonie ed estratti di frutta e verdura.

 

Una straordinaria offerta di prodotti biologici, venduti sul canale retail ed horeca a marchio  Almaverde Bio e con l’esigenza  di  una altissima professionalità da parte di  tutti gli addetti.

“Investire sui giovani- dichiara il Direttore di Canova Ernesto Fornari - è un dovere delle imprese che guardano al futuro. Noi di Canova pensiamo che la qualità della nostra straordinaria gamma di prodotti, unica in Europa, dipenda molto  dalle persone che lavorano con noi, quotidianamente a tutti i livelli, dal campo al laboratorio di analisi.

La qualità �“ prosegue Fornari - è determinata a mio parere da tre ingredienti fondamentali che vanno di pari passo: la cultura di prodotto, il rigore tecnologico del processo e la passione delle persone.

I nostri valori e le nostre scelte etiche danno ai prodotti un plus impareggiabile.”

 

E il Professor Dalla Rosa, Ordinario di Scienze e Tecnologie Alimentari dell’Università di Bologna e Direttore del Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale Agroalimentare (www.agroalimentare.unibo.it) con Sede a Cesena conferma con soddisfazione l’ottima relazione che si è instaurata tra Canova e Unibo:

“abbiamo stretto un collegamento importante tra Università e Imprese sul territorio della Romagna, ma anche a livello nazionale.

Queste relazioni  - conferma Dalla Rosa- da una parte sono codificate dall’Università che attiva la realizzazione di tirocini formativi e stage ma sono soprattutto rapporti che nascono da interazioni personali e rapporti di fiducia che abbiamo costruito nel tempo. Abbiamo creato �“ prosegue il Professor Dalla Rosa - un percorso formativo molto finalizzato e applicativo e le sinergie positive con le imprese ci stanno dando grandi soddisfazioni. Il biologico poi si conferma un settore di grande interesse per gli studenti considerando le sue potenzialità ancora inesplorate. Noi cerchiamo di suscitare interesse e consapevolezza negli studenti e penso che questo sia un compito molto importante dell’Università in generale e della nostra Scuola in particolare. Il Corso di Scienze e Tecnologie Alimentari dell’Università di Bologna con sede a Cesena è attivo dal 1992 ed è una vera fabbrica del futuro per il cibo Made in Italy”

 

Infoto: 8 dei 12 giovani laureati assunti in Canova

 

 


Alessandra Ravaioli
                        
RP CIRCUITI MULTIMEDIA SAS
                     Via Guerrazzi, 1 Bologna
                     +39 348 5241954
]]>