LO VECCHI, QUANDO IL MARMO DIVENTA ARTE

13/mag/2010 17.59.53 Real M&C Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Trent’anni fa Giovanni Lo Vecchi inizia la sua attività in una piccola bottega artigiana di provincia, dove il marmo prendeva forma grazie alle tradizionali tecniche di lavorazione di mani esperte. 

Sul filo della memoria di un’attività artigianale che da sempre è stata importante per la famiglia, i Fratelli Lo Vecchi hanno deciso di seguire l’onda di questa tradizione e di rinnovarla, anzi di reinterpretarla, rispondendo alle attuali esigenze del mercato dell’arredamento. È così che un’antica e semplice tradizione di lavorazione del marmo inizia a passare da padre in figlio e con essa anche i suoi piccoli segreti, essenziali per un risultato unico.

Mentre negli anni l’azienda Lo Vecchi si rinnova, cercando sempre di soddisfare le più svariate richieste, la lavorazione della pietra cambia molti dei suoi aspetti tecnici: l’ausilio delle apparecchiature e di moderne fasi di lavorazione hanno consentito all’azienda di porsi ambiziosi progetti e soprattutto di realizzare opere uniche nel loro genere.

Il pensiero e la creatività dei Fratelli Lo Vecchi iniziano a prendere forma nella materia che si evolve e, seguendo il loro pensiero, si trasforma e diventa arte, mentre rimangono sempre immutati i loro antichi segreti. E così nascono nelle loro mani nuove forme, particolari e affascinanti sculture uniche, realizzate in onice bianco del Pakistan e in massello bianco statuario, che oggi arredano le migliori case d’Italia e danno ad architetti e arredatori nuove e inaspettate prospettive.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl