OKITE, IL FASCINO DELLA PIETRA. Il made in Italy seduce il mondo

07/lug/2010 17.51.52 OKITE Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

<!-- /* Style Definitions */ p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal {mso-style-parent:""; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-font-family:"Times New Roman";} @page Section1 {size:612.0pt 792.0pt; margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm; mso-header-margin:36.0pt; mso-footer-margin:36.0pt; mso-paper-source:0;} div.Section1 {page:Section1;} -->

O”, la lettera perfetta come perfetto è il cerchio. “Ok”, inteso semplicemente come “va bene”, in inglese. Infine, “ite”, il suffisso che completa quasi tutti i nomi di pietre. Ma “Okite” è un nome che possiede anche un quid dal magico sapore orientale, e nella sua efficace brevità esprime tutto il senso della ricerca e della tecnologia. Così, Antonio Izzo, presidente dell’omonimo Gruppo di cui fa

parte anche la Seieffe Industrie di Bonea (Benevento), alza il sipario su un prodotto e, quindi, su un brand decisamente sui generis, risultato di un attento processo di studio e valutazione, attorno al quale, spiega Izzo, “è stata costruita una storia che narra di una qualità esclusiva e ricercata”. Ed è la storia di un vero made in Italy di prestigio che sta “seducendo” il mondo. “L’idea è nata a cavallo tra il 1997 e il 1998 - prosegue il presidente - ed è nel 2000 che abbiamo messo in produzione le prime creazioni a firma Okite, la superficie in agglomerato di quarzo di ultima generazione, al tempo pressoché sconosciuta nel nostro Paese. Ma ingenti investimenti in termini di ricerca e comunicazione, la nostra presenza in occasione delle più importanti fiere del mondo dedicate all’arredamento, al design e alle costruzioni, una sempre più estesa rete di relazioni con i migliori professionisti, architetti e progettisti hanno dato rapidamente i loro frutti”. E, ottenutala severissima certificazione americana Nsf per i materiali a contatto con gli alimenti, è infatti del 2002 anche l’inizio delle esportazioni negli Stati Uniti. Contemporaneamente, in Italia viene lanciata una politica commerciale totalmente innovativa, diretta non più al trasformatore ma all’utilizzatore finale. E in tutto il Paese è intessuto un vero e proprio network di trasformatori, rigorosamente

selezionati per le abilità artigianali di lavorazione quanto per la capacità industriale di produzione.

Oggi, parlare di un piano Okite significa rappresentare tutto il settore del quarzo. “Circa il 40 per cento dei piani in quarzo - sottolinea infatti Izzo - sono Okite. Non vi è limite di forme né di colori: oltre 90 le varianti e gradazioni disponibili, per soddisfare anche la più specifica richiesta di

architetti e designer. Ed è garantito 10 anni: una garanzia reale - precisa - non evocata”.

Resistente agli impatti e all’abrasione, nonché ai comuni acidi domestici, Okite vanta un’estetica inconfondibile che avvalora e personalizza non soltanto piani da cucina e bagni, ma anche pavimentazioni ad alto calpestio come quelle di uffici, centri commerciali, alberghi, ristoranti e negozi. La sua bellezza dura nel tempo e necessita davvero di poca manutenzione.

“Dal Nord Europa al Giappone, dagli Stati Uniti al Sud Africa, dove stiamo già operando in diverse strutture proprio in occasione dei Mondiali di calcio 2010: Okite - conferma Izzo - è ormai conosciuto in tutto il mondo e sta conquistando sempre nuove nicchie di mercato. Il futuro? Sicuramente - conclude il presidente - è un prodotto che per i prossimi 20 anni ci darà grandi soddisfazioni”. Pressoché unica nel panorama imprenditoriale nazionale, è dunque all’insegna dell’alta qualità di prodotto e di processo, e sotto l’egida di una forte spinta innovativa, che la

Seieffe Industrie ha raggiunto una posizione di leader nel mercato mondiale, ponendo costantemente la massima attenzione nella ricerca e nello sviluppo di tecnologie e sistemi

all’avanguardia, in grado di apportare un contributo decisivo all’evoluzione dei suoi prodotti. Una filosofia che oggi, e una volta di più, premia l’impegno e l’operatività del Gruppo con

un lusinghiero riconoscimento, giunto direttamente dal ministero per l’Innovazione. “Siamo stati selezionati nella rosa di 265 aziende italiane che sintetizzano il meglio della nostra tecnologia per rappresentare l’Italia degli innovatori in occasione del prossimo Expo di Shanghai, dedicato al tema

‘Better city, better life’. L’intento dell’iniziativa è mettere in evidenza l’ingegno e l’inventiva nostrani a testimonianza di una tradizione che guarda sempre all’innovazione. Tra le punte di diamante, quindi, noi e soprattutto Okite, nelle due prestigiose collezioni Venati e Pietre Preziose”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl