Tinteggiare casa : toni tenui o forti?

08/lug/2010 08.49.26 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Molti intenditori sostengono che i colori che si scelgono nell’arredare la casa debbano rispondere unicamente al gusto personale. Molti altri intenditori invece pensano che sia vero solo in parte, anche se è lampante che sono i colori, nella loro combinazione e nel loro accostamento, a definire il carattere soggettivo di una stanza e l’atmosfera che si respirerà in essa.

Esiste una distinzione classica tra colori caldi (giallo, rosso) e colori freddi (bianco, verde, blu). Questa distinzione non va sottovalutata e va sempre tenuta in considerazione quando si decide di costruire degli abbinamenti che per contrasto o per analogie tendono a valorizzarli.

La scelta di utilizzare tinte tenui è la più gettonata nella maggior parte degli ambienti in quanto rendono luminosi anche gli ambienti più cupi e angusti; mentre l’ uso di colori intensi e molto forti è più gettonato in ambienti rustici. Se a tocchi di colori accesi non si vuole rinunciare, in quanto rispecchiano la vostra personalità forte e decisa, è possibile attuare diverse soluzioni:

-          Tinteggiare una superficie delimitata di una parete come per esempio il soffitto;

-          Arredare ogni ambiente con un mobile molto colorato che dia vita ad un gioco di contrasti;

-          Abbellire le pareti con della carta da parati di colori sferzanti;

-          Abbellire il pavimento di una stanza con un tappeto o abbellire la stanza aggiungendo delle tende alle finestre. Tappeti e tende di colori sgargianti ed accesi.

Questi sono alcuni piccoli spunti per non rinunciare ad avere una casa eccentrica ma non in modo aggressivo e troppo irriverente per gli occhi degli abitanti stessi e dei possibili ospiti.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl