Arredare casa con i tappeti

08/lug/2010 09.13.10 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Tappeto. Elemento decorativo, facoltativo e soggettivo dell’arredamento casa. I tappeti sono accessori decorativi della casa  su cui aleggiano dei pregiudizi che andrebbero sfatati:

-          Il tappeto ha un potenziale allergico. Un tappeto se viene lavato, disinfettato ed esposto alla lue del sole con frequenza regolare non crea nessun tipo di allergia. Se tutto questo non venisse fatto per cuscini e tende allora anche questi elementi sarebbe additati come portatori di allergie.

-          Il tappeto è un elemento decorativo troppo caro. In tal caso bisogna sempre fare la proporzione con la qualità se la qualità è elevata e il costo vale la qualità, allora sicuramente ci si assicura un tappeto che dura a vita.

Queste sono solo alcune delle fissazioni, delle “voci paesane” che aleggiano sui tappeti.

Arredare casa con i tappeti resta comunque una scelta soggettiva. Il tappeto richiede sempre uno spazio ampio sia che questo possa essere appoggiato per terra sia che questo venga affisso ad una parete. Se il tappeto viene usato nella prima accezione, cioè appoggiato al pavimento, non andrebbe coperto da mobili troppo pesanti che lo segnano o tendono a rovinarlo tirando i fili e quant’altro.

Se un tappeto viene posizionato in corrispondenza del tavolo e delle sedie, allora si può ottenere un effetto di protezione del pavimento e di delimitazione di una zona precisa all’interno della zona living.

Le tipologie di tappeto più gettonate nell’arredamento delle case degli italiani sono :  i tappeti Kilim, lunghi e stretti, fatti in lana grezza a vivaci colori e forme geometriche oppure i tappeti orientali.

Decorare la casa è parte dell’estetica e del gusto personale.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl