Vernici all'acqua e mobili in stile

20/mag/2011 11.02.53 Giavara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Storia delle vernici all’acqua.

Prima di essere considerate un buon prodotto, le vernici idrosolubili, furono alla loro nascita (anni ’50) accantonate perché la qualità finale non era delle migliori e sicuramente non adatta ai mobili in stile italiani.
Negli anni a seguire la qualità aumentò notevolmente raggiungendo un livello pari alle altre verniciature.
Ovviamente ciò permise la diffusione delle vernici idrosolubili, prima nel Nord dell’Europa e poi anche in Italia dove negli ultimi hanno più attenzione è riposta verso l’ambiente e verso la salute.
Senza dimenticare le agevolazioni normative per le aziende che usano tali vernici.

Utilizzi delle vernici a bassa emissione

L’utilizzo è applicabile a praticamente tutti i settori in cui è utilizzato il legno per produrre arredamento, infissi, complementi.
Per la produzione di serramenti la vernice idrosolubile è diventata ormai l’unica usata. Essa infatti assicura una maggiore sicurezza per quanto riguarda gli incendi. Le vernici con solvente chimico infatti sono molto più infiammabili. Inoltre con quella all’acqua la vita del serramento si allunga e la manutenzione diminuisce.

Per quanto riguarda i mobili, la diffusione della vernice idrosolubile, come accennato, ha avuto un freno per la qualità non adatta al mobile italiano.
Oggigiorno ormai questo gap di resa è stato magnificamente eguagliato. Oggi la vernice all’acqua applicata ai mobili, soprattutto a quelli in stile, dona loro un aspetto molto naturale e privo dei problemi che c’erano in passato legati al sollevamento del pelo del legno.

Un altro aspetto che ha sempre rallentato la crescita nell’uso di questi prodotti, è stato il costo.
Aspetto sempre molto importante. Infatti le vernici all’acqua, anche adesso, hanno un costo maggiore rispetto alle altre.
La maggiorazione, rispetto al costo della verniciatura normale, è del 10% circa. Se inclusa all’interno del costo totale del mobile, questa percentuale ovviamente diminuisce di molto.

Ultimo punto a sfavore della diffusione delle vernici idrosolubili è il diverso procedimento per la loro applicazione. Infatti le procedure sono diverse. Viene richiesta infatti una serie di accortezze per quanto riguarda: la superficie dove applicare la vernice, il procedimento di applicazione e il procedimento di essiccatura.
Ovviamente se non si hanno queste attenzioni e se si procede come fosse una normale vernice il risultato sarà sicuramente non di qualità.

 

 

Per quanto riguarda la salute, usato vernici all’acqua avremo un’emissione pari a zero per chi acquista il mobile e lo posiziona nella propria abitazione. E sicuramente anche gli operatori avranno ridotto drasticamente le esalazioni pericolose per la salute.
Quindi a conti fatti anche se i mobili prodotti con queste sostanze quasi del tutto naturali, hanno un costo leggermente maggiore, il risultato finale sarà migliore. E poi vogliamo quantificare la salute?

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl