Tende e tendaggi da interni e da esterni: impreziosire la casa con stile e gusto

Sicuramente il primo fattore da valutare quando si parla di tende da interno è calcolare se il tendaggio stesso, sia esso una tendaggio che necessità un bastone a sostegno o invece sia di stile più moderno, vada applicato sulla parete o sul muro.

25/mag/2011 17.38.22 martinapp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nell’applicazione dei tendaggi da interno e da esterno di una casa molti sono i fattori che entrano in gioco soprattutto quando volgiamo accorpare diverse caratteristiche e funzionalità all’interno di questi complementi d’arredo così importanti come funzionali per un’abitazione. Sicuramente il primo fattore da valutare quando si parla di tende da interno è calcolare se il tendaggio stesso, sia esso una tendaggio che necessità un bastone a sostegno o invece sia di stile più moderno, vada applicato sulla parete o sul muro. Stessa valutazione deve essere fatta per le tende da esterni, la loro forma e struttura infatti cambierà in base al sostegno a cui andranno applicate proprio per favorirne l’utilizzo e la funzionalità (che deve essere prerogativa per queste strutture nate con una funzione strumentale). Diverse sono le metodologie con cui le tende da interno vengono attualmente installate, ci può essere uno scorri tenda o un binario in cui farle scorrere ma sicuramente questo varia in base alla loro funzione. Se la tenda da interni serve a proteggere da sole ovviamente lo scorrimento e l’adattabilità sono fondamentali, se al contrario ha solo una funzione estetica perché all’esterno ci sono pergolati a supplire alla funzione di protezione un’installazione a bastone è più che sufficiente.

Ovviamente la scelta dell’ancoraggio della tenda alla prete varia in base a delle variabili che in alcuni casi sono molto restrittive. Per esempio èn inutile pensare di applicare una tenda da interno ingombrante con un ancoraggio a bastone se lo spazio è molto ristretto e deve essere funzionale a chi quell’ambiente lo vive. Molto meglio una tenda a scorrimento che possa essere adattata alle esigenze momentanee e peculiari. Nel caso lo spazio fosse proprio così ristretto da non permettere nemmeno questa soluzione moltissime sono le soluzioni alternative che a cui si può pensare a partire dalle soluzioni a pacchetto che si possono applicare direttamente al vetro della finestra e che sono funzionali e molto pratiche da lavare. Molte sono anche le soluzioni di design che mixano elementi molto tradizionali come le tende veneziane a quelli più moderni come il colore, la forma innovativa o le implementate funzionalità.

Come per l’interno anche per l’esterno ci sono numerose possibilità tra le quali si può scegliere. Innanzitutto bisogna sempre pensare a quali sono le funzioni che la tenda da esterni deve svolgere, anche se il campo qui si restringe molto perché solitamente deve proteggere dal sole, e quindi passare alla valutazione estetica. Le soluzioni sono molto varie da quelle più colorate e prettamente estive a quelle più sobrie che si adattano a qualsiasi tipo di abitazione. Importante è anche la dimensione in quanto la scelta si apre verso soluzioni che coprono anche due finestre o interi terrazzi a quelle mono finestra che permettono di regolarne l’inclinazione in maniera individuale. Anche il materiale è di primaria importanza deve essere adeguatamente impermeabile ma non tossico e deve garantire durata ed efficienza nel tempo visto che molte volte queste tende servono a proteggere zone difficilmente raggiungibili senza attrezzatura professionale.

A cura di Martina Celegato

Prima Posizione srl

Analisi SEM

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl