LIGNE ROSET- MIXTE- DESIGN MAURO LIPPARINI 2011

01/lug/2011 16.33.25 Giuffrida Bragadin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ligne Roset, una delle realtà più affermate a livello internazionale nel campo dell’arredamento, arricchisce la sua collezione con un nuovo ed esclusivo programma di mobili da soggiorno, ideato da Mauro Lipparini.

 

Prima di sviluppare il progetto, il designer si è interrogato sulle evoluzioni sociologiche in corso e su come queste influenzino il  modo in cui scegliamo gli elementi d’arredo.

Ha innanzitutto constatato come l’uomo si esprima all’interno della dimensione domestica oggi più che in passato, grazie alla varietà di colori, tessuti e di materiali a sua disposizione.

La ricerca di un mobile non viene più fatta  soltanto in base all’ estetica e alla funzionalità, ma alla possibilità di integrarlo nella nostra vita quotidiana.

Secondariamente, Mauro Lipparini riconosce l’evoluzione del rapporto fra l’individuo e la natura, che viene  rinsaldato attraverso l’uso di materiali naturali come il legno, apprezzato perché rassicurante e rilassante.

Da queste tendenze emerge come un programma di arredamento non debba più soddisfare solo bisogni funzionali, ma abbracciare una visione più ampia che abbia come obiettivo principale il desiderio di personalizzazione e di espressione estetica del cliente.

Tutto deve essere concesso: le sovrapposizioni come gli accostamenti di materiali e colori, che sono il mezzo per creare  un’opera unica e originale  che sarà il risultato della creatività e della fantasia di chi vi opera.

 

Mixte si compone di perlinati di spessore 25 mm da utilizzare separatamente nella parte alta dei mobili, oppure da affiancare e sovrapporre. Declinati su una trama di 300 mm, sono disponibili in sei larghezze (600 / 900 / 1200 / 1500 / 1800 / 2400) e 2 altezze (small 260 e medium 380). I 12 perlinati rettangolari sono liberamente componibili a parete e sono in grado di conferire al programma un tono caratteristico, che richiama  il tema dell’orizzontalità. E’ dunque possibile realizzare motivi molto grafici, destrutturati, oppure al contrario, molto equilibrati, come grandi rettangoli più essenziali.

 

Per nascondere gli spazi tra le due mensole l’azienda propone l’uso di ante battenti (meccanismo a chiusura ammortizzata) completate di lati o due ante scorrevoli

disponibili nelle due altezze S/S e S/M (H 222 e H 282) e in due larghezze (900 / 1200). Il tutto viene reso invisibile dal binario integrato sotto il lato inferiore della mensola superiore (le mensole vengono effettivamente proposte con binario o senza) con il perno guida nascosto sul lato superiore della mensola inferiore.

Destinata alla creazione di volumi contenitori, questa soluzione viene proposta per le due altezze maggiori (H 282 e H 342) e in 3 larghezze (600 / 900 / 1200).

 

Nonostante la vocazione del programma sia l’orizzontalità, per ottenere spazi di contenimento è possibile utilizzare quattro mobili ad anta verticali, proposti in due larghezze e due altezze, fissabili direttamente al muro o semplicemente appoggiate.

Si può inoltre creare una composizione a terra per la quale sono disponibili diverse soluzioni di contenimento: pedane di grandi profondità, panche e mobili bassi.

Le prime sono sicuramente le più adatte per creare ampi spazi da vivere, alle quali si possono aggiungere mobili ad ante verticali, mobili bassi, installazioni TV/Hifi e oggetti di decorazione.

 

Mixte è proposto in quattro laccature: bianco, beige chiaro, argilla, grigio. La finitura nera è proposta su mobili ad anta, gli elementi ad anta battente e le ante scorrevoli sono invece realizzati nella finitura nera.

Vi è inoltre la possibilità di scegliere una nuova essenza: il Lati, un legno di impiallacciatura che presenta un’interessante venatura decorativa. È disponibile in due finiture nuove, sabbia e cenere. Si applica all’intero programma, con la sola eccezione delle mensole e degli elementi ad anta battente.

 

L’anta scorrevole TV (oltre alle 7 finiture di base) è anche proposta in vetro parsol nero opaco mentre le basi della panca e della credenza sono laccate argilla.

 

Ligne Roset propone così un programma il cui principio è la libera associazione di volumi, materiali e colori che non pongono limiti alla creatività del cliente, per un sistema armonioso e di sicuro effetto.

 

LIGNE ROSET – www.ligne-roset.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl