Baccarat festeggia i 170 anni del calice Harcourt con un'esposizione e due nuove collezioni

Baccarat festeggia i 170 anni del calice Harcourt con un'esposizione e due nuove collezioni.

Persone Sabrina Panzarella, Patrizia Dragonetti, Emmanuel Crivelli, Sylvia Tegoni, Sandrine Fritz, Maria di Polonia, Luigi XV di Francia, Diane de Noyelle, Philippe Starck, Vincent Dupont-Rougier, Inga Sempé, Luigi Filippo, Ropars, Abinal, Philippe Jarrigeon, Michaela Lerch, Baccarat
Luoghi Italia, Emirati Arabi, Parigi, Cambogia, Marocco, Losanna, Vaticano, Ems River
Argomenti arte, architettura, artigianato artistico, cinema

21/lug/2011 17.16.24 Collezioni d'Arte dal 13 al 17 aprile alla Permane Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Esposizione presso la Galerie-Musée Baccarat

11, Place des Etats Unis, Parigi

dal 9 settembre 2011 al 28 gennaio 2012

           

FOREVER HARCOURT

170° anniversario di un’icona di stile

 

Nel 2011, in occasione del 170° anniversario del servizio Harcourt, Baccarat celebra la rappresentazione di un’eleganza senza tempo con una mostra che racconta l’avvincente e romantica storia di Harcourt. La mostra è stata ideata da Michaela Lerch, archivista e curatrice di Baccarat, e allestita da Philippe Jarrigeon in collaborazione con gli architetti Abinal & Ropars. Un’atmosfera scintillante e festosa accompagnerà i visitatori alla scoperta di questi famosi bicchieri, ripercorrendone la storia.

 

I primi calici Harcourt risalgono al lontano 1841, durante il regno di re Luigi Filippo, realizzati, oggi come allora, nel totale rispetto di standard rigorosi. Da allora impreziosiscono le tavole più esclusive del mondo, dalla Presidenza francese al Vaticano, dal regno del Marocco a quello di Cambogia, dagli Emirati Arabi Uniti alle più importanti ambasciate internazionali.

 

Nel 1920 il servizio si è guadagnato i suoi quarti di nobiltà prendendo il nome di una delle più antiche famiglie aristocratiche normanne e da allora non ha mai smesso di affascinare e stupire. Le prime variazioni sul tema Harcourt apparvero nel 1973, con Empire, seguito da Ems e Enée. Dal 1975, la gamma viene ampliata con i bicchieri “outsize” Hanaps.

 

I calici Harcourt hanno un design unico, intramontabile e affascinante, sono una leggenda per Baccarat, parte viva della tradizione e della memoria collettiva della Cristalleria. Il loro stile è sempre al passo con i tempi grazie alla costante e sapiente rivisitazione da parte di abili designer che, dal 2002, collaborano alla Saga Harcourt, come Inga Sempé, Tsé & Tsé e Vincent Dupont-Rougier. Nel 2005, anche Philippe Starck li ha reinventati vestendoli di nero per Black Angel e per il cofanetto Un parfait, entrambi della celebrata collezione Darkside. E quest’anno, per festeggiare il 170° anniversario, Philippe & Ara Starck si riuniscono intorno a una scacchiera - non c’è nulla di più naturale di un padre che invita la figlia a una festa di compleanno! – le cui pedine sono le flûte Harcourt bianchi e neri della collezione Jeu de Dames en Noir. Il gioco continua con gli studenti dell’ECAL, la Scuola Cantonale d’Arte di Losanna, il cui lavoro su Harcourt è stato svelato in occasione dell’ultimo Salone del Mobile.

Da settembre entrano a far parte della Saga Harcourt anche Palais Royal, un set da 4 calici in edizione limitata e numerata, disegnati da Diane de Noyelle. I bicchieri Palais Royal sono venduti in un cofanetto speciale e sono in cristallo chiaro trasparente o sabbiato, tutti incisi, smaltati e dorati con motivo a cammeo uguali a quelli che decorano le pareti in seta rosa della Crystal Room, il ristorante grand gourmet della Maison Baccarat a Parigi. I volti dei cammei sono quelli di Luigi XV di Francia e sua moglie Maria di Polonia, famosi mentori delle Arti e "creatori" della manifattura a Baccarat.

 

Informazioni generali:  

Galerie-Musée Baccarat 11, place des Etats-Unis

75116 Parigi Tel.: +33 1 40 22 11 00

Aperta tutti i giorni tranne il martedì, la domenica e i giorni festivi dalle 10:00 alle 18:30.

Ingresso: € 5 - ridotto € 3,50.

Visite guidate su prenotazione.

 

Mostra  a cura di:

Michaela Lerch, archivista e curatrice,

con Sandrine Fritz e Sylvia Tegoni.

Dipartimento per il Patrimonio, tel. +33 1 40 22 11 13 patrimoine@baccarat.fr

 

Designer:

Philippe Jarrigeon, fotografo e direttore della rivista Dorade e curatore, insieme a Emmanuel Crivelli, della direzione artistica per la comunicazione visiva della Fiera Internazionale dell’Arte di Parigi.

www.mikroshow.com, www.dorademagazine.com

 

 

Ufficio Stampa per l'Italia:

Dragonetti&Montefusco Comunicazione

Patrizia Dragonetti - Sabrina Panzarella

panzarella@dragonettimontefusco.com

02 48022325

 

www.baccarat.com

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl